28 Novembre 2023 12:30

24 ricette dolci da preparare a casa per realizzare il tuo calendario dell’Avvento

Ben 24 dolci da preparare ogni giorno per realizzare il tuo calendario dell'Avvento: biscotti, tartellette, tronchetti, dolcetti di vario tipo. Per un Natale che sia soprattutto goloso.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Cookist
A cura di Redazione Cucina
9
Immagine

Il calendario dell'Avvento è il simbolo della stagione dell'Avvento, ovvero il periodo di preparazione al Natale tipico della tradizione cristiana. Si tratta di una sorta di "conto alla rovescia", preparato solitamente per i più piccoli – ma non solo – usato per contare i giorni dell'Avvento in previsione del Natale: introdotto per la prima volta dai luterani tedeschi nel XIX secolo, da allora si è diffuso a molti altri Paesi di fede cristiana. Dal momento che la data fissata per l'inizio dell'Avvento varia, cadendo tra il 27 novembre e il 3 dicembre, molti calendari iniziano il 1º dicembre, mentre altri partono dalla prima domenica di Avvento che include gli ultimi pochi giorni di novembre.

Noi prediamo ad esempio il primo modello proprio come nella nostra ricetta del calendario di biscotti, partendo dal 1°dicembre: ogni giorno una ricetta dolce da preparare per contare i giorni che restano al Natale. Si tratta di biscotti, dolcetti di vario tipo dalle tradizioni regionali, tartellette, creazioni più fantasiose come la casetta di pan di zenzero e così via: naturalmente le preparazioni secche sono quelle che dureranno di più, per cui ti suggeriamo di iniziare con queste. In alternativa, se inizi dai dolci freschi, cerca di consumarli entro 2-3 giorni al massimo, soprattutto se sono farciti con creme. Man mano che si avvicina Natale i dessert diventeranno più scenografici e più farciti.

Ecco allora il tuo calendario dell'avvento: una ricetta dolce al giorno per vivere il periodo Natalizio con un pizzico di fantasia e tanto amore.

1 dicembre: biscotti di pan di zenzero

Immagine

Chiamati anche gingerbread cookies, sono biscotti golosi a forma di omino di pan di zenzero, ma che possono diventare renne, alberelli o stelline a seconda dello stampo natalizio scelto: un'idea della regina Elisabetta I, poi diventata uno dei simboli del Natale della tradizione nordeuropea.

2 dicembre: struffoli

Immagine

Piccole palline d’impasto aromatizzate all’anice, a base di farina, burro, zucchero, uova e scorze di agrumi grattugiate, che vengono prima fritte in olio di semi bollente e quindi guarnite con il miele, leggermente sciolto sul fuoco, confettini di zucchero colorati e canditi a cubetti: sono gli struffoli, un vero must del Natale napoletano.

3 dicembre: panettoncini home made

Immagine

Saliamo di livello con un impasto più impegnativo: si tratta comunque di una versione semplificata e mignon. I mini panettoni fatti in casa sono una preparazione invitante che può essere usata sia come dessert o come dolce da colazione, ma può diventare anche un grazioso regalo da fare ad amici e parenti.

4 dicembre: casetta di pan di zenzero

Immagine

Farà impazzire i bambini, ma anche gli adulti: la casetta di pan di zenzero è uno di quei dolci creativi da sperimentare in questo periodo, perfetto per il tuo calendario dell'avvento. Un pizzico di fantasia e un po' di pazienza ti permetteranno di portare in tavola un dessert scenografico, originale e naturalmente davvero goloso.

5 dicembre: biscotti tirolesi

Immagine

Dopo la casetta di pan di zenzero una ricetta molto semplice da preparare in poco tempo: i biscotti tirolesi. Chiamati anche Spitzbuben, sono dei deliziosi biscottini ripieni di marmellata realizzati con due sottili dischi di morbida pasta frolla sovrapposti, farciti con golosa marmellata e spolverizzati con zucchero a velo:

6 dicembre: vanillekipferl

Immagine

I vanillekipferl – chiamati anche kipferl – sono dei biscotti al profumo di vaniglia e mandorle che si preparano solitamente durante il Natale in Austria, Germania e Alto Adige. Si tratta di biscotti friabili, leggeri e facili da riconoscere, anche per la loro forma che può essere definita a cornetto, a mezzaluna o a ferro di cavallo: la parola "vanillekipferl", significa, appunto, "cornetti alla vaniglia".

7 dicembre: mostaccioli

Immagine

Un'altra specialità tipica del Natale partenopeo, i mostaccioli, o mustaccioli: biscotti morbidi e speziati a forma di rombo, ricoperti da una golosa copertura al cioccolato fondente. Da provare anche in versione ripiena, con la confettura di amarene.

8 dicembre: riccio di pandoro

Immagine

Se hai già accumulato tante confezioni di pandoro e vuoi far divertire i più piccoli, oltre a ingolosirli, la ricetta del riccio di pandoro ti verrà in aiuto. Una ricetta ideale per evitare di sprecare del cibo che, nei giorni festivi, abbonda: puoi servirlo in occasione del pranzo dell'Immacolata, a merenda, tra una tombolata e l'altra, o come dolcetto di una festa di compleanno tra bimbi.

9 dicembre: biscotti di neve

Immagine

Dolcetti soffici e golosi, ideali per il calendario dell'Avvento. I biscotti di neve sono dei pasticcini che si sciolgono praticamente in bocca, con protagonista la farina di mandorle. Una volta cotti, spolverizzali con un po' di zucchero a velo e gustali caldi e fragranti a colazione o merenda, in accompagnamento a un tè bianco o a un infuso speziato.

10 dicembre: cupcake natalizi

Immagine

Torniamo alle ricette creative con i cupcake natalizi: golosi muffin al cioccolato, decorati con un invitante frosting al burro. Preparati a forma di Babbo Natale, sono perfetti per abbellire e rallegrare la tavola delle feste, in alternativa o in abbinamento ai classici dolci di Natale, ma anche per la colazione e la merenda di tutto il periodo.

11 dicembre: pepparkakor

Immagine

Un'altra ricetta tipica del Nord Europa, dove il Natale diventa un'occasione anche per sbizzarrirsi in cucina. I pepparkakor sono biscottini allo zenzero realizzati in tante forme diverse – come il fiocco di neve, l'omino, la stella o il bastoncino – che spesso vengono consumati a colazione oppure regalati ad amici e parenti.

12 dicembre: alberi di Natale brownies

Immagine

Alberelli di Natale morbidi e deliziosi, una ricetta davvero divertente, ideale da preparare con i piccoli di casa. Per creare questi alberelli di cioccolato basterà montare le uova con lo zucchero, incorporare il cioccolato fondente – fuso a bagnomaria con il burro, la farina e il cacao amaro setacciati – e versare il composto ottenuto negli stampini a forma di alberello. Dopo un breve passaggio in forno, sarà sufficiente decorarli con la glassa di zucchero e dei confettini colorati, e realizzare poi il tronco con una barretta di cioccolato.

13 dicembre: occhi di Santa Lucia dolci

Immagine

Per Santa Lucia ti proponiamo questa ricetta degli occhi dolci della Santa, tipici della città di Bari, che si preparano nel periodo natalizio a partire dal 13 dicembre. Per realizzarli occorrono pochissimi ingredienti: farina, olio extravergine di oliva e vino bianco. Una volta cotti in forno, i tarallini saranno ricoperti da una glassa bianca a base di acqua e zucchero, chiamata in dialetto sclepp.

14 dicembre: bon bon di pandoro

Immagine

I bon bon di pandoro con cioccolato e zuccherini, sono dei dolcetti ideali utilizzare quel pandoro in più che ti hanno regalato e portare in tavola un dessert originale ed elegante. Perfetti sia per una cena in famiglia sia per un'occasione formale, si realizzano davvero in poco tempo, per un risultato delizioso.

15 dicembre: maccheroni dolci alle noci

Immagine

Un dessert davvero particolare, quello dei maccheroni dolci alle noci. Si tratta di un dolce dalle origini antichissime, tipico della cucina viterbese e umbra: solitamente si prepara per le festività natalizie, per la vigilia di Natale oppure per l'Epifania. Si tratta di una preparazione a base di pasta lunga che viene arricchita con cioccolato, frutta secca, aromi e altri ingredienti: un dolce di origine contadina, molto semplice da realizzare, ma davvero originale.

16 dicembre: cartellate pugliesi

Immagine

Chiamate carteddate, le cartellate pugliesi sono un dolce tipico della tradizione natalizia del Tacco d'Italia. Si tratta di deliziose rose di pasta intrecciata, fragranti e aromatiche, fritte in olio di semi, immerse nel miele e poi ricoperte con confettini colorati. Di origine molto antica, la preparazione varia da famiglia a famiglia, con piccole modifiche: c'è chi aggiunge le uova nell'impasto, chi evita il lievito, chi sostituisce il miele con il vincotto di fichi o i confettini colorati con noci tritate o mandorle.

17 dicembre: cubaita o giuggiulena

Immagine

Dolce natalizio tipico della tradizione siciliana e calabrese: la cubaita, in calabrese, o giuggiulena, in siciliano. Si tratta di un croccante a base di mandorle tostate, semi di sesamo e miele, aromatizzato con scorza di arancia: si prepara solitamente durante il periodo natalizio.

18 dicembre: torrone morbido

Immagine

Per gli amanti del torrone, una versione morbida molto semplice da preparare a casa. A differenza del torrone dei morti napoletano, questo si prepara con albumi, miele, zucchero e, appunto, frutta secca, in genere mandorle ma spesso anche nocciole o pistacchi.

19 dicembre: speculoos

Immagine

Tradizionali biscotti speziati a base di burro e cannella tipici di Belgio e Olanda, dove si conoscono anche come speculoos. Si tratta di biscotti friabili e saporiti che si preparano tradizionalmente per la festa di San Nicola, il 6 dicembre, ma si consumano durante tutto il periodo natalizio.

20 dicembre: biscotti Linzer

Immagine

I biscotti Linzer, chiamati anche Linzer Augen o Linzer cookies, sono dei biscotti austriaci molto diffusi anche in Alto-Adige, che si preparano solitamente durante le feste di Natale: una versione in miniatura e molto più veloce della Linzer torte, anch'essa tipica della pasticceria austriaca.

21 dicembre: biscotti glassati

Immagine

I biscotti glassati sono dolcetti semplici e versatili: puoi usarli per le feste natalizie, per Halloween o anche per altre occasioni come compleanni e feste per bambini. In questo caso ti suggeriamo la versione con le decorazioni a tema Natale, così da colorare la tavola delle feste e arricchire le colazioni di dicembre.

22 dicembre: croccante alle mandorle

Immagine

Sempre per chi ama i dolci con la frutta secca, ma non ha molto tempo per prepararli: il croccante alle mandorle e cioccolato è una variante della ricetta classica da realizzare solo con mandorle pelate e tostate, più cioccolato fondente e al latte fuso. La preparazione è velocissima: ti basterà solo attendere i tempi di raffreddamento in frigo, prima di tagliarlo a pezzi e servirlo. Perfetto anche come idea regalo per amici e parenti.

23 dicembre: stella di pandoro

Immagine

Ci avviciniamo ai pranzi delle feste veri e propri quindi è impossibile non suggerire un dolce come la stella di pandoro, un metodo per portare in tavola il solito pandoro in modo originale e super goloso. Per realizzarlo ti basterà ricavare due belle fette e farcirle con una crema al mascarpone e panna che si prepara in pochissimi minuti, con il solo utilizzo delle fruste elettriche e senza accendere i fuochi, ma tu puoi optare anche per un altro tipo di crema o per della marmellata.

24 dicembre: tronchetto di Natale

Immagine

Un dolce ideale da servire alla fine del pranzo del 25, ma anche per il cenone della Vigilia, che farà impazzire i tuoi commensali: il tronchetto di Natale. Tipico del Natale francese, tanto che il nome originale è Bûche de Noël, è un dolce a forma di tronco d'albero: un rotolo di pasta biscotto, decorato con una ganache al cioccolato, in modo da richiamare l'aspetto di un piccolo ceppo di legno. Viene in genere farcito una marmellata di lamponi e ricoperto di cioccolato, ma è possibile arricchirlo con una crema o una glassa al caffè.

Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
9