ricetta

Linzer torte: la ricetta della golosa crostata tipica austriaca

Preparazione: 180 Min
Difficoltà: Media
Dosi per: 6-8
A cura di Eleonora Tiso
222
Immagine
ingredienti
Per la frolla alle nocciole
Nocciole intere senza pellicina
300 gr
Farina 00
300 gr
Burro freddo a pezzetti
250 gr
Zucchero di canna chiaro
220 gr
uovo
1
tuorlo
1
Cannella in polvere
1 cucchiaino
Estratto di vaniglia
1 cucchiaino
Limone
1
per la decorazione
Confettura di lamponi o ribes rossi
350 gr
mandorle a lamelle
q.b.

La linzer torte è una golosa crostata tipica della città austriaca di Linz, da cui prende il nome. Viene preparata con la farina di nocciole, per un risultato finale piacevolmente rustico, e poi farcita con confettura di ribes o lamponi; guarnita con mandorle a lamelle e poi cotta in forno, vi conquisterà per la consistenza fragrante, ma morbida e scioglievole al cuore. La dolcezza della pasta frolla contrasta piacevolmente con la nota acidula della confettura di frutta, per un dolce equilibrato, mai stucchevole e adatto a tutte le occasioni.

Potete gustare la linzer torte a colazionemerenda, insieme a una tazza di infuso bollente, o a fine pasto in occasione di un pranzo speciale. Dalle origini molto antiche, si prepara tradizionalmente per le festività natalizie, non solo in Austria, ma anche in Svizzera e in Trentino. Come la maggior parte delle ricette tradizionali, ne esistono diverse varianti, ma quella che vi proponiamo oggi è la versione originale.

Si tratta di una preparazione molto semplice, ma che richiede solo un pizzico di attenzione durante i passaggi salienti. Per un risultato davvero impeccabile, è importante che gli ingredienti della frolla siano ben freddi e che i tempi di riposo in frigorifero vengano rispettati: in questo modo eviterete che la pasta possa rompersi mentre viene lavorata. Vi consigliamo, inoltre, di lasciare assestare la torta linzer per alcune ore prima di servirla: i sapori si intensificheranno ulteriormente.

Potete utilizzare la marmellata che preferite, tipo di frutti di bosco, fragole o amarene, e sostituire le nocciole con le mandorle, per una variante delicata e altrettanto aromatica. Seguite passo passo le nostre indicazioni.

Come preparare la linzer torte

Riunite in un mixer da cucina le nocciole, lo zucchero, la scorza di limone, la vaniglia e la cannella 1.

Frullate fino a ottenere una consistenza simile a quella della farina 2.

Aggiungete a questo punto anche la farina 3.

Unite anche il burro freddo a pezzetti e le uova 4. Lavorate il tutto per pochi secondi, giusto il tempo di compattare la massa.

Il risultato sarà una sorta di pasta frolla, molto morbida 5; avvolgetela con pellicola trasparente e conservate in frigorifero per almeno 2 ore.

Trascorso il tempo necessario, dividete il panetto di pasta in due parti, l'una leggermente più grande dell'altra 6.

Stendete il primo panetto, quello più grande, su un piano da lavoro infarinato 7 o, se preferite, fra due fogli di carta forno.

Foderate una teglia per crostata da 24-26 cm di diametro con la base preparata e poi bucherellatela con i rebbi di una forchetta 8.

Farcite la base con la confettura di lamponi 9.

Distribuite la confettura in modo uniforme, cercando di non sporcare i bordi 10.

Stendete l'altro panetto di impasto, dando uno spessore di mezzo cm, per formare le strisce 11.

Fate riposare le strisce su un vassoio in frigorifero per almeno 30 minuti. Incrociatele a piacere formando il classico reticolo della crostata 12.

Spennellate i bordi della torta con un goccino di acqua e decorate con mandorle a lamelle 13.

Rimettete in frigorifero la linzer torte per altri 30 minuti e poi infornate a 170-175 °C in forno statico per circa 50 minuti 14.

Sfornate la linzer torte e lasciatela raffreddare completamente, quindi sformatela e gustatela. Sarà ancora più buona il giorno dopo 15.

Conservazione

La linzer torte si conserva a temperatura ambiente per 2-3 giorni, sotto una campana di vetro. Si può congelare sia prima sia dopo la cottura per 1-2 mesi.

222
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Dolci
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
222