13 Settembre 2022 11:00

Come usare la frutta nei dolci: trucchi e consigli

All’interno di una torta o come decorazione, appena estratti dal frigo o accompagnati da un delizioso profumo di forno. Ecco come usare al meglio la frutta nei dolci e qualche idea per abbinarla.

A cura di Monica Face
2
Immagine

Spesso si pensa di abbinare la frutta ai dolci prevalentemente del periodo estivo, perché si ritiene che possano essere più freschi o nella speranza di appagare la nostra voglia di dessert rimanendo su qualcosa di dissetante, come nel caso delle granite o dei sorbetti. Ma la frutta è  perfetta anche nei dolci da forno, in crostate, torte, rovesciate. Come fare a usarla al meglio, senza farla affondare o annerire? Ecco alcuni suggerimenti per usare correttamente la frutta nei dolci.

Come lavare correttamente la frutta

La prima cosa che devi tenere presente quando ti appresti a preparare un dolce, è che la frutta va lavata in maniera perfetta, in particolare quella che non viene sbucciata e che può essere mangiata. Ti suggeriamo quindi di riempire una ciotola di acqua fredda e aggiungere anche un cucchiaio di aceto di mele, lasciandola in ammollo per qualche minuto, poi sciacquare e infine asciugare perfettamente.

Come non fare affondare la frutta

Sono molte le varietà di dessert che si possono preparare e decorare con frutta dai colori vivaci in grado di appagare l’occhio ancor prima che il palato. Tuttavia capita spesso di trovarsi con qualche inconveniente, come preparare una bella torta, magari con le mele, e scoprire al momento del taglio, che la frutta è affondata lasciando la parte superiore un po’ sguarnita. Per ovviare questo inconveniente ci sono diversi trucchi, ecco quali sono:

  • La prima regola fondamentale dice che l'impasto non dovrà essere troppo liquido. Se lo fosse prima di metterlo nella teglia, aggiungi un paio di cucchiai di farina e prosegui a impastare.
  • Dopo aver sistemato il composto nella teglia, opportunamente imburrata e infarinata o rivestita con carta antiaderente, versa in un piattino un paio di cucchiai di farina o di zucchero a velo, passaci dentro la frutta infarinando su entrambi i lati e poi adagiala delicatamente nella teglia. In questo modo, durante la cottura, la frutta rimarrà sopra, senza affondare.
Immagine

Come non far annerire la frutta

Molte tipologie di frutta, in particolare quelle dalla polpa chiara, come pere, mele, banana e avocado, subito dopo essere state sbucciate e tagliate, iniziano a scurirsi: questo perché inizia la fase di ossidazione che si innesca alla presenza di ossigeno. Per evitare che la frutta sui dolci annerisca hai diverse opzioni

  • Prima di tagliare la frutta prepara una ciotola con del succo di limone e immergi la frutta, poi scolala e sistemala in un piatto fondo. In alternativa puoi usare anche del succo di arancia.
  • Se non hai agrumi da spremere puoi anche usare lo zucchero: cospargilo sulle fettine e mescola tutto.
  • Potresti anche preparare una mistura di un litro di acqua fredda e un cucchiaino di sale. Immergendo la frutta in questo composto si arresta il processo di ossidazione, ma dovrai sciacquare bene prima di aggiungerle alla torta.

La frutta nei dolci “freddi”

Dopo aver visto come lavare, come evitare che affondi e che diventi scura, ecco alcuni suggerimenti per usare la frutta nei dolci. Partiamo da quelli più estivi, non perché siano a uso esclusivo di questa stagione, ma perché nei mesi caldi se ne consumano sicuramente di più. Ecco alcuni dolci con la frutta da tenere in frigo o nel freezer.

1. Gelati, ghiaccioli e granite alla frutta

Immagine

Sono tante le bontà ghiacciate che si possono realizzare con la frutta. Basti pensare a tutte le varietà di gelati come quello alle more, allo yogurt e le susine oppure, per andare su un gusto più esotico, a base di mango. Ma se al tradizionale gelato preferisci ghiaccioli fatti in casa, non hai che l’imbarazzo della scelta: l’unica accortezza che devi avere è  quello di usare sempre frutta di stagione, matura ma senza ammaccature, e sbizzarrirti con gusti e colori che preferisci. E se invece hai voglia di qualcosa di fresco ma allo stesso tempo dissetante, ti suggeriamo un bel frullato o un frappé o magari una granita.

La frutta e lo yogurt

Immagine

Anche l’abbinamento con lo yogurt può dar vita numerosi dessert, come ad esempio una versione più light del tiramisù con yogurt e frutta, così come il budino o magari uno snack da portare in giro, tipo le barrette di frozen yogurt alla frutta.

3. Dolci al cucchiaio

Immagine

Tra i dessert da gustare al cucchiaio puoi scegliere tra una mousse ai lamponi, alle albicocche o alla banana, o in alternativa preparare una bavarese al melone o alle fragole. Non ti viene voglia di affondare il cucchiaino in una di queste dolcezze a base di frutta?

4. Decorare con la frutta

Immagine

La frutta, essendo di vari colori, si presta perfettamente alla decorazione di dolci, ma non è  solo in questo modo che puoi completare il dessert. Puoi usarla anche per fare un coulis o in alternativa una gelatina, ma anche per fare la copertura di una cheesecake, utilizzando ovviamente frutta di stagione.

La frutta nei dolci da forno

Assodato che i dessert freddi con la frutta sono una perfetta combinazione per rinfrescarci, passiamo a una serie di dolci che possono essere preparati in forno, appagando l’olfatto ancora prima di essere tagliati.

1. I dolci morbidi con la frutta

Immagine

In autunno uno dei dolci più diffusi, probabilmente anche per la semplicità di realizzazione è la torta di mele. Come abbiamo visto per non farle affondare è importante la densità dell’impasto, ma sono diversi i trucchi per renderla perfetta. Ottimi anche gli impasti ripieni, sia per un dessert sia per una merenda, come la tarte tatin, la rovesciata o il clafoutis, che mettono la frutta in bella mostra proprio nella parte superiore.

2. Crostate, strudel e dolci senza lievito

Immagine

Restando in tema da forno non possiamo non parlare dello strudel, dolce tipico del Trentino, che ha però preso molte altre declinazioni come quella in cui si unisce la frutta allo yogurt. Tra i dolci della domenica, quella che profumano la casa, ci sono le crostate farcite con la crema pasticcera con la frutta fresca.

La frutta nelle conserve

Parlando di frutta non si può fare a meno di pensare alle confetture e alle marmellate da spalmare su una fetta di pane ma anche su una base di pasta frolla per fare una crostata. Ottime quelle di pesche, di fragole, di prugne, tipiche della stagione più calda, ma anche quelle più autunnali come quella di fichi, di mele cotogne o di kiwi

1. La frutta caramellata

Immagine

Può essere servita da sola, come si usa fare per  gli spiedini o per le mele caramellate, o come accompagnamento a una pallina di gelato, sopra a una coppa di macedonia fresca o come decorazione di una torta alla frutta. Se invece vuoi preparare un vassoio di dolcetti prova a passare i chicchi d’uva nel caramello fuso e poi immergerli in una granella di nocciola e frutta secca.

2. La frutta candita

Immagine

I canditi sono protagonisti di molti dolci, come panettone, pastiera o cannoli siciliani. Per quanto quelli comprati siano comodi da usare, quelli fatti in casa avranno molto più sapore. Prova a fare i canditi, conservali e poi usali per preparare gli struffoli oppure la cassata. Un’ultima idea da tenere a portata di mano per una voglia di dolce improvvisa o da offrire se si presentano amici a casa è preparare delle scorzette di arance candite e poi ricoperte di cioccolato.

2
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
2