ingredienti
  • Kiwi maturi 1 Kg • 40 kcal
  • Zucchero 700 gr • 146 kcal
  • Succo di limone 2 • 29 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La marmellata di kiwi è una confettura gustosa e insolita, rispetto ai gusti tradizionali, e la sua preparazione è davvero semplice: una volta pronta potrete gustarla per la colazione, per farcire torte e crostate, ma è ottima da consumare anche con i formaggi. Il periodo giusto per realizzarla è l'autunno, quando i kiwi giungono a piena maturazione, ma potete gustarla in ogni periodo dell'anno.

Come preparare la marmellata di kiwi

Sbucciate i kiwi, tagliateli a pezzi, eliminando la parte bianca interna, e sistemateli in una pentola con lo zucchero e il succo dei 2 limoni. Mescolate tutti gli ingredienti, coprite e lasciate riposare per almeno 5 ore o per tutta la notte. Sistemate la pentola sul fuoco e fate bollire, lasciando cuocere per 10 minuti: eliminate con la schiumarola la schiuma che si formerà in superficie. Continuate poi la cottura a fuoco lento per circa 40 minuti, mescolando spesso con un cucchiaio di legno. Per capire se la marmellata è pronta, fate la prova del piattino: versate un cucchiaino di marmellata su un piattino freddo e inclinatelo, se la marmellata aderirà senza scivolare, allora vuol dire che è pronta. Versate la marmellata calda all'interno di vasetti sterilizzati e asciutti. Chiudeteli bene e capovolgeteli fino a quando non saranno completamente raffreddati. Conservate poi i vasetti in un luogo buio e asciutto e

Consigli

Per la preparazione di questa marmellata scegliete kiwi sodi e maturi di medie dimensioni, così da ottenere una marmellata dolce al punto giusto. Con dei kiwi acerbi potrebbe infatti risultare più aspra.

Chi preferisce potrà setacciare la marmellata a fine cottura con un colino a maglie strette per eliminare i semini.

Varianti

In alternativa potete preparare la marmellata di kiwi e mele: la vostra confettura sarà più dolce e ricca. Per prepararla sbucciate 1 kg di kiwi e 1 mela e tagliateli a pezzetti. Sistemateli in una pentola con il succo di 2 limoni e lasciate cuocere per 10 minuti a fuoco lento. Se volete eliminare i semini, passate tutto al passaverdure, mettete di nuovo sul fuoco, aggiungete 500 gr di zucchero e fate cuocere per circa 2 ore mescolando ogni tanto con un cucchiaio di legno. Versate la marmellata di kiwi calda nei vasetti sterilizzati e asciutti.

Se volete preparare una marmellata di kiwi senza zucchero, sbucciate 1 kg di kiwi e 2 mele e tagliatele a pezzetti. Sistemateli in una pentola con il succo di limone e fate bollire per 10 minuti, eliminate i semini con un colino a maglie strette. Sistemate di nuovo sul fuoco, aggiungete 1 cucchiaino di zenzero e continuate la cottura mescolando di tanto in tanto. Versatela calda nei vasetti sterilizzati asciutti. Una volta raffreddata conservatela preferibilmente in frigo per non più di 8 settimane. Dopo l'apertura consumatela entro pochi giorni.

Conservazione

Conservate la marmellata di kiwi in luogo buio e asciutto: potrete consumarla già dopo una settimana oppure entro un paio di mesi. Una volta aperta, conservatela in frigo e consumatela entro 4-5 giorni.

Se volete conservare la marmellata di kiwi più a lungo potete pastorizzarla: fate bollire i vasetti, una volta raffreddati, avvolti in tovaglioli, all'interno di una pentola e coperti di acqua fredda. L'acqua deve superare di almeno 10 cm il tappo dei vasetti. Portate a bollore e lasciate bollire per mezz'ora. Spegnete la fiamma, lasciate raffreddare nella pentola con l'acqua. Una volta pronti potete conservarli in un posto buio e asciutto per circa 6 mesi.