22 Luglio 2022 13:00

Come fare il budino in casa: trucchi e consigli

Goloso al cioccolato, delicato alla vaniglia con frutti di bosco o dal sapore deciso del caffè. Da servire freddo, in uno stampo grande o in monoporzione. Ecco alcuni trucchi per fare il budino in casa.

A cura di Monica Face
67
Immagine

Morbido e voluttuoso, fresco e per questo perfetto in estate, per fare il budino ci vuole davvero poco. Probabilmente avrai visto le confezioni di preparato in vendita al supermercato, molto comode, in cui devi aggiungere giusto un po’ di latte, mescolare e avere il prodotto già pronto da mettere in frigo. Ma se ne sei sprovvisto o semplicemente hai voglia di qualcosa di più naturale, ti assicuriamo che fare il budino in casa è davvero semplice. Ecco come fare.

Cosa ti occorre per fare il budino 

Per preparare il budino ti occorrono alcuni ingredienti basici, un addensante, una frusta per mescolare gli ingredienti e poi, ovviamente, gli stampini. Vediamo nel dettaglio di cosa hai bisogno.

1. Gli ingredienti

Immagine

A prescindere dal tipo di budino che hai scelto di fare, occorrono alcuni ingredienti di base come latte, uova, zucchero e, in alcuni casi, panna fresca. A questi dovrai abbinare gli aromi: cioccolato con cocco, bicolore alla vaniglia, alla ciliegia o ai frutti di bosco, al limone oppure al caffè. Ricordati che, per evitare la formazione dei grumi, dovrai avere l’accortezza di girare tutto delicatamente con una frusta.

2. Gli addensanti 

Immagine

Oltre agli ingredienti che compongono il budino, hai bisogno di un addensante che darà la struttura al budino. Puoi scegliere tra diverse tipologie come la colla di pesce, l’amido di mais, l’agar agar, fecola di patate, maizena. Dovrai inserirli poco prima del termine della preparazione, a fuoco spento, mescolando con la frusta. Poi trasferisci il composto negli stampini.

3. Gli stampini

Immagine

In base a come hai deciso di presentare il budino, puoi scegliere se usare stampini monodose o uno unico grande. In commercio ne esistono di molte forme e dimensioni, sia in plastica che in silicone. Qualora ne fossi sprovvisto non ti preoccupare, perché puoi sempre usare dei bicchieri o delle coppette per gelato. Scegli quelli non troppo grandi, meglio se a calice. In questo caso, ovviamente, non dovrai capovolgerli ma potrai servirli direttamente così magari aggiungendo un ciuffetto di panna per decorare. La soluzione del bicchiere o delle coppette va bene solo se non devi proseguire con la cottura a bagnomaria.

4. La cottura

Immagine

Per fare il budino in casa si possono usare vari metodi di cottura. Puoi scegliere di mescolare gli ingredienti in una pentola dal fondo spesso, girando spesso e poi trasferendo il composto negli stampini. In alternativa puoi preparare tutto a freddo, in una capiente ciotola, e procedere con la cottura a bagnomaria. Questa può avvenire sia su fiamma che in forno. Nel primo caso, metti lo stampino in un tegame più grande, riempiendolo di acqua per tre quarti e scaldala senza portarla a bollore, e prosegui fino a quando ti renderai conto che il composto si è addensato. In alternativa puoi usare il forno tradizionale, ponendo gli stampini in una pirofila con l’acqua all’interno, a 160 °C in modalità statica, per 10-12 minuti facendo sempre attenzione che l’acqua non evapori e non arrivi all'ebollizione. Infine, puoi optare per il forno a microonde: impostalo a 750 W per 5 minuti, poi fai qualche minuto di pausa e infine fallo ripartire sempre a 750 W per altri due o tre minuti. Ripeti queste operazioni fin quando il budino non avrà la giusta consistenza. A questo punto lascialo intiepidire e poi trasferiscilo in frigo.

5. Il riposo in frigo

Immagine

Dopo aver sistemato il budino negli stampini, lascia che il composto si raffreddi a temperatura ambiente e poi mettilo in frigorifero per almeno due ore. Ricorda di estrarlo 10 minuti prima di servirlo.

Se il budino non si stacca

Se è arrivato il momento di servire il dolce, ma il tuo budino non vuole saperne di uscire dallo stampino, eccoti un trucco per riuscirci facilmente. Prendi una ciotola più grande, riempila con acqua tiepida, facendo attenzione a non bagnare il dolce e lascia lo stampino immerso per un paio di minuti. Il calore sarà sufficiente a far ammorbidire i lati. A questo punto passa la punta di un coltello a lama liscia sul bordo, poi posiziona un piattino sulla base del budino e infine capovolgilo. Verrà via facilmente.

Come fare il budino bicolore

Se hai preparato due gusti diversi e colori diversi e vuoi servirli in maniera simpatica, potresti usare dei bicchieri e una volta inserita una prima una tipologia, mettilo in frigo facendo in modo che resti leggermente inclinato. Appena sarà solidificato inserisci anche l’altro gusto e questa volta lascialo in verticale.

Immagine

Come guarnire

Puoi guarnire e decorare il budino con dei topping dolci come quello al cioccolato fondente, alla vaniglia, al caramello o alla frutta in base al tipo di budino che hai preparato. Aggiungi anche frutta fresca, della granella di nocciola o qualche biscottino alle mandorle.

67
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Dolci
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
67