ricetta

Confettura di pesche: la ricetta della conserva facile e profumata

Preparazione: 30 Min
Cottura: 90 Min
Riposo: 3 ore
Difficoltà: Facile
Dosi per: 2 vasetti da 350 gr l'uno circa
A cura di Ilaria Cappellacci
18
Immagine
ingredienti
pesche già mondate
1 kg
Zucchero
400 gr
limoni non trattati
2

La confettura di pesche è la conserva che profuma di estate, perfetta per farcire crostate, crêpes e cornetti appena sfornati o semplicemente spalmata sulle fette biscottate o su una fetta di pane per una colazione genuina e gustosa. Si tratta di una preparazione molto semplice: si sbucciano le pesche, si tagliano a cubetti e si lasciano marinare per tre ore con lo zucchero e la scorza e il succo del limone. Poi si trasferisce in pentola e si lascia cuocere a fiamma molto bassa: la cottura deve essere lenta, in modo da ottenere una confettura profumata e cremosa.

Se ti piace la consistenza più vellutata, puoi frullare la confettura con un mixer a immersione, usare il passaverdure oppure puoi lasciarla a pezzi per un risultato più corposo, ideale per farcire crostate, torte e plumcake. Puoi usare la varietà di pesche che preferisci (gialle, bianche, noci): l'importante è che siano ben mature, dolci e succose. Puoi aggiungere anche delle spezie, come la cannella, la vaniglia o delle zenzero fresco grattugiato.

Ma perché la chiamiamo confettura e non marmellata? Erroneamente siamo abituati a usare il termine marmellata per tutte le conserve a base di frutta, ma in realtà possono chiamarsi così solo quelle realizzate con gli agrumi, che siano limoni, arance, mandarini o pompelmi. Per tutte le altre conserve a base di frutta, come ciliegie, fragole, pesche, albicocche e via dicendo, bisogna usare il termine confettura.

Scopri come prepararla seguendo passo passo procedimento e consigli.

Come preparare la confettura di pesche

Lava e asciuga le pesche, poi sbucciale 1.

Dopo averle divise a metà e tolto il torsolo, taglia le pesche a pezzetti 2.

Metti le pesche in una ciotola 3.

Aggiungi lo zucchero 4.

Mescola per distribuire in maniera omogenea lo zucchero 5.

Aggiungi la scorza del limone 6.

Versa il succo di limone 7.

Mescola di nuovo 8.

Copri con la pellicola trasparente 9 e lascia marinare le pesche nello zucchero e limone in frigorifero per 3 ore.

Trascorso il tempo di marinatura, togli le scorze di limone 10.

Trasferisci le pesche in una pentola e cuoci a fiamma bassa, mescolando di tanto in tanto per circa 1 ora e mezza.

La confettura di pesche man mano diventerà densa e corposa 11; puoi scegliere se lasciarla a pezzi o se passarla con il passaverdure o con il frullatore a immersione.

Riempi i vasetti sterilizzati con la confettura bollente 12.

Chiusi subito con il tappo apposito 13.

Capovolgi il vasetto di confettura per il sottovuoto 15.

Lasciare i vasetti sottosopra finché non si intiepidiscono circa 4 ore.

Il sottovuoto avviene circa in 12 ore: quando premi sulla capsula centrale del tappo non devi assolutamente sentire il "clack" perché la capsula è stata “risucchiata dall’aria” e il tappo deve avere un aspetto completamente piatto.

Attendi almeno 48 ore prima di gustare la confettura di pesche 16.

Conservazione

La confettura di pesche si conserva nei vasetti perfettamente sottovuoto per massimo 12 mesi.

Una volta aperto, il vasetto va conservato in frigorifero e va consumato entro 10 giorni

18
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Ricette
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
18