12 Agosto 2022 11:00

Trucchi e consigli per fare i ghiaccioli in casa alla perfezione

Non il classico gelato e nemmeno un dolce al cucchiaio: i ghiaccioli si mangiano dallo stecco. Sono dissetanti, freschi e soprattutto si possono creare in tanti modi diversi: ecco tutti i consigli per farli in casa alla perfezione.

A cura di Monica Face
53
Immagine

Al limone, alla menta, al cioccolato ma soprattutto alla frutta come quelli fragole, anguria o cocco: stiamo parlando dei ghiaccioli, delizia estiva semplicissima da preparare. In commercio se ne trovano di tutti i gusti ma, oltre a quelli che si comprano al bar, sono sempre di più le gelaterie che li preparano artigianalmente. Oggi vogliamo darti qualche consiglio su come fare i ghiaccioli in casa, in modo da averli sempre a disposizione per il piacere di adulti e piccini.

Gli strumenti per fare i ghiaccioli in casa

Prima di vedere i trucchi ci soffermiamo su quali sono gli strumenti necessari da tenere a portata di mano. Per fare i ghiaccioli in casa è necessario frullare la frutta, tutta o almeno in parte, passarla con un colino per eliminare i residui e avere a disposizione gli stampini per dare la forma. Ecco quali sono gli strumenti da avere a portata di mano se vuoi provare a fare i ghiaccioli in casa. Vediamoli nel dettaglio.

Il frullatore

Per ottenere un composto liscio devi avere a disposizione un frullatore. Va bene sia il classico sia quello a immersione: metti la frutta già lavata e sbucciata e aggiungi l’acqua. Frulla tutto fino a ottenere un composto omogeneo e liscio. Per un risultato perfetto ricorda che alcuni tipi di frutta, come il cocomero o il melone, sono già molto ricchi di acqua: in questo caso riduci un po' il quantitativo di frutta. Puoi anche fare la scelta di lasciare interi alcuni pezzi di frutta, per fare in modo che si vedano bene quando il ghiacciolo sarà pronto.

Il colino

La polpa ottenuta può essere usata così com’è, ma per un effetto più “liscio” filtra la frutta in modo da eliminare tutti i residui. Usa un colino e versa la polpa un po’ alla volta, mescolando con l’aiuto di un cucchiaio. Fai scendere la frutta frullata in un contenitore dalla grandezza adatta, come una caraffa, in modo che sia facile mescolare il resto degli ingredienti che andrai ad aggiungere.

Gli stampini

Per creare la classica forma del ghiacciolo ci sono in commercio vari tipi di stampini: i classici rigidi in plastica o quelli più morbidi in silicone. Entrambi sono dotati di uno stecco che si infila e che rimane ben dritto grazie al supporto che li sostiene. Sono pratici, non particolarmente costosi e ovviamente riutilizzabili. Ma se non li hai puoi usare dei bicchierini usa e getta: versa la polpa, mettila in freezer per mezz’ora poi, quando inizierà a gelare, inserisci gli stecchi di legno, che a questo punto dovrebbero rimanere in verticale, senza piegarsi. Trasferisci ancora in freezer per almeno altre tre ore. Avranno un forma un po’ buffa, ma non per questo saranno meno buoni. Infine tieni presente che l’acqua gelando aumenta di volume. Presta quindi attenzione alla quantità di liquido da inserire, cercando di rimanere almeno un centimetro al di sotto del bordo.

Immagine

I trucchi per fare i ghiaccioli in casa

Dopo aver visto quali sono gli strumenti che occorrono per fare i ghiaccioli ti lasciamo quattro trucchi per prepararli alla perfezione a casa.

1. Le proporzioni

Immagine

La giusta proporzione per fare i ghiaccioli prevede una percentuale di frutta intorno al 30%, la metà di zucchero e il resto, circa il 60%, di acqua. Ma se ti piace una composizione più densa puoi aumentare la quantità di frutta arrivando fino al 35-40-%. In questo caso avrai un composto a metà strada tra un sorbetto e un ghiacciolo. Aumenta il peso ancora di più se hai scelto di lasciare parte della frutta intera o a pezzi grossi.

Per quanto riguarda lo zucchero tieni presente che la frutta estiva è già molto dolce, quindi non metterne più del 10-15%, ma aumenta un pochino in caso tu stia preparando un ghiacciolo al limone o agli agrumi, che sono più aspri.

2. Prepara lo sciroppo

Immagine

Per sciogliere lo zucchero è necessario preparare uno sciroppo. Preleva quindi una metà della quantità indicata nella ricetta e versala in un pentolino. Accendi il gas con una fiamma media e scaldala senza arrivare a bollore, poi aggiungi lo zucchero. A questo punto spegni e mescola fino a che lo zucchero sarà completamente sciolto. Dopo aver frullato la frutta, passala con il colino e falla scendere in una caraffa. Versa lo sciroppo e mescola tutto con un cucchiaio di legno. Vuoi un gusto ancora più intenso? In base al gusto che stai preparando sostituisci una parte dell'acqua con del succo di arancia o con del latte di cocco.

3. Quel goccino di limone 

Immagine

Come sicuramente sai, alcuni tipi di frutta una volta sbucciati tendono ad annerire e per questo motivo spesso si usa acqua acidulata con succo di limone. In questo caso, anche se quella solitamente usata per fare i ghiaccioli, tipo pesche, anguria, melone, non subisce l’ossidazione, ti suggeriamo lo stesso di aggiungere il succo di mezzo limone: enfatizza il gusto, senza coprirlo con l’aspro, ma soprattutto mantiene vivo il colore della frutta.

4. Il riposo in freezer

Immagine

Lo dice la parola stessa: il ghiacciolo deve essere ghiacciato. Dopo aver preparato il composto versalo negli stampini, facendo attenzione, come già detto prima, a lasciare almeno un centimetro dal bordo, chiudi e sistemali in un cassetto facendo in modo che restino dritti, almeno fino a quando non saranno ghiacciati. Per avere un ghiacciolo perfetto è indispensabile un riposo in freezer di almeno 3 ore.

Conservazione 

Una volta fatti i ghiaccioli si conservano per diverse settimane, ma ovviamente più tempo passa e meno intenso sarà il gusto della frutta. Ti suggeriamo quindi di prepararne in maniera proporzionata alle esigenze della tua famiglia.

53
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
53