ingredienti
  • Farina tipo 00 250 gr • 750 kcal
  • Zucchero semolato 100 gr • 470 kcal
  • Burro 150 gr • 317 kcal
  • Tuorli 2 • 63 kcal
  • Marmellata di fragole 300 gr • 29 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La crostata alla marmellata è il classico e inimitabile dolce della nonna. La preparazione è molto semplice e vi consentirà di ottenere una delizia golosa e genuina: un guscio di pasta frolla classica, dalla consistenza friabile e scioglievole, accoglie al suo interno un ripieno di marmellata alle fragole fatta in casa, dal profumo intenso e avvolgente. Come ogni ricetta della tradizione, ne esistono numerose versioni differenti e ciascuna famiglia ha la sua personale ricetta. Noi vi lasciamo la nostra, super collaudata, che vi sorprenderà per facilità d'esecuzione e irresistibile bontà. Perfetta da gustare a colazione o merenda, in accompagnamento a una tazza di latte o tè caldo.

Come preparare la crostata alla marmellata

Raccogliete in una ciotola la farina, il burro freddo a tocchetti, lo zucchero e i tuorli (1). Impastate con la punta delle dita fino a che non ottenete un composto sodo e omogeneo. Formate una palla, avvolgetela con la pellicola trasparente e fatelo riposare in frigorifero per almeno 30 minuti. Stendete l’impasto, mettetelo in una teglia, precedentemente imburrata e infarinata, e bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta (2). Tagliate la pasta in eccesso dai bordi con un coltello e impastatela nuovamente. Stendete nuovamente l’impasto avanzato e ricavate delle striscioline che vi serviranno per realizzare la classica griglia. Mettete tutto in freezer per 30 minuti. Estraete il guscio di frolla dal congelatore, farcitelo con la marmellata e decorate con le strisce di frolla (3). Mettete la crostata in forno ventilato a 180 °C per circa 50-60 minuti, fino a doratura. Sfornate, lasciate raffreddare e poi servite.

Consigli

Per fare una crostata più friabile potete aggiungere all’impasto qualche grammo di lievito per dolci. Per decorare potete aggiungere la frutta secca nei rombi creati dalle strisce.

Lo stampo perfetto è quello classico per crostata con il bordo zigrinato oppure quelle rettangolari in alluminio, con il fondo removibile. In questo modo farete una crostata alla marmellata dai bordi perfetti.

A piacere, potete aromatizzare la vostra frolla con della scorza di limone, di arancia, con dei semi di vaniglia o qualche goccia di estratto: in questo modo risulterà ancora più fragrante e irresistibile.

Conservazione

La crostata di marmellata si conserva a temperatura ambiente, in un apposito contenitore ermetico, per circa 6-7 giorni. Non mettetela in frigorifero perché altrimenti la frolla perderebbe tutta la sua croccantezza.