ricetta

Marmellata di prugne: la ricetta facile della gustosa conserva estiva

Preparazione: 10 Min
Cottura: 50 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 600 gr di marmellata
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Cookist
A cura di Raffaella Caucci
12
Immagine

La marmellata di prugne è una conserva di frutta dal sapore dolce e aromatico, caratterizzata da un leggero retrogusto aspro che la rende irresistibile. Si tratta di una ricetta genuina e molto facile da fare in casa: si prepara con soli tre ingredienti – prugne, zucchero e succo di limone – a cui è possibile aggiungere spezie in base ai propri gusti.

Densa e gustosa, la confettura di prugne, come sarebbe più corretto chiamarla, è perfetta da spalmare sul pane tostato o sulle fette biscottate per la colazione o la merenda di tutta la famiglia, da utilizzare come farcitura di diversi tipi di dolci, dai biscotti alle crostate, ma anche da servire con pietanze salate come carni bianche e formaggi.

Il periodo ideale per prepararla va tra la fine dell'estate e l'inizio dell'autunno, quando le prugne sono ben mature e quindi più succose e zuccherine; si può approfittare di questo momento per prepararne in grande quantità e fare scorta per l'inverno: riposta in un luogo fresco e asciutto all'interno di vasetti sterilizzati, si conserva infatti per diversi mesi.

Puoi utilizzare la varietà di prugne che preferisci: questa ricetta è ottima con susine rosse, gialle o bianche, per cui la scelta dipende da ciò che hai a disposizione. Per ottenere un buon risultato è però fondamentale scegliere prugne fresche, integre e prive di ammaccature, e, se possibile, biologiche. Rispetto a quanto zucchero utilizzare, invece, noi ti consigliamo di aggiungere una quantità compresa tra il 50 al 100% del peso della frutta, a seconda del grado di dolcezza del frutto stesso. Lo zucchero agisce infatti da conservante naturale, scongiurando lo sviluppo di muffe, batteri e botulino, per cui una quantità inferiore determina anche minori tempi di conservazione. Una marmellata di prugne senza zucchero o con poco zucchero dovrà dunque essere tenuta in frigo e consumata entro pochi giorni.

Scopri come preparare la marmellata di prugne seguendo passo passo procedimento e consigli: se cerchi qualche idea su come utilizzarla, dai uno sguardo alle nostre ricette con le prugne, semplici e veloci.

Dopo aver provato questa confettura, cimentati anche con altre marmellate fatte in casa, come quella di pesche, di albicocchedi uva o di fichi, perfette da realizzare in estate e tenere in dispensa.

ingredienti
Prugne fresche (al netto del peso)
1 kg
Zucchero semolato
450 gr
Limone
1

Come preparare la marmellata di prugne fatta in casa

Inizia la preparazione della marmellata di prugne lavando la frutta sotto acqua corrente e asciugandola con uno strofinaccio pulito 1.

Taglia quindi ogni prugna a metà, privandola del nocciolo. Poi, senza togliere la buccia, riduci la polpa a cubetti 2 e trasferiscili in una casseruola capiente.

Aggiungi ora lo zucchero, mescolando in modo da distribuirlo omogeneamente, e il succo del limone 3. Porta poi sul fuoco e inizia a cuocere a fiamma dolce, mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno per evitare che si bruci.

Cuoci per circa 50 minuti, fin quando la confettura non apparirà densa e ristretta 4.

Per verificare che sia pronta, fai la cosiddetta prova del piattino, versandone una piccola quantità al centro di un piatto freddo: se inclinandolo il composto resterà aggrappato al piatto, facendo resistenza a scorrere 5, puoi togliere dal fuoco, in caso contrario lascia cuocere ancora qualche minuto prima di ripetere la prova.

Riempi i vasetti sterilizzati, puliti e asciutti, con la confettura ancora bollente 6. Sigillali e falli raffreddare a testa in giù, così da creare il sottovuoto che garantisce una conservazione prolungata. Assicurati poi che si sia formato correttamente premendo il centro del tappo: se non senti il "clac", puoi riporre i barattoli in dispensa.

Una volta pronta, potrai gustare la tua marmellata di prugne come preferisci, ad esempio spalmata su fette di pane fresco 7.

Consigli

A piacere, si possono aggiungere alla marmellata spezie come zenzero grattugiato, cannella in polvere, anice stellato o chiodi di garofano.

Chi preferisce una consistenza più liscia e senza pezzetti di frutta potrà frullare la marmellata con un minipimer.

Conservazione

La confettura di prugne si conserva nei vasetti di vetro sterilizzati per circa 3 mesi, in un luogo fresco, asciutto e al riparo da fonti di luce e calore. Una volta aperta, riponila in frigorifero e consumala entro 3-4 giorni. Se intendi conservarla più a lungo, dovrai lasciar bollire i barattoli, già pieni di marmellata, a bagnomaria per circa 30 minuti.

Per ulteriori informazioni sulla corretta preparazione delle conserve fatte in casa, puoi consultare le linee guida del Ministero della Salute.

Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Ricette
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
12