ingredienti
  • Uva 1 kg
  • mela golden 1
  • Zucchero 350 gr • 750 kcal
  • Limone 1 • 29 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La marmellata di uva è una conserva semplice e genuina che ci consente di godere tutto l'anno della bontà di questo frutto. Vi basterà lavare accuratamente gli acini, eliminare i semini interni, qualora non desideriate sentirli sotto di denti, e cuocerli con zucchero e mela, indispensabile per consentire alla confettura di gelificare. Si frulla tutto con un mixer a immersione e infine si rimette sul fuoco, fino a completo addensamento. Al termine avremo una delizia che andrà semplicemente trasferita nei vasetti di vetro sterilizzati, riposta in dispensa e poi gustata a colazione con fette biscottate (o pane tostato), un velo di burro e caffè bollente. Potete utilizzarla anche per farcire una golosa crostata o una torta casalinga dai sapori rustici. Scoprite come realizzarla seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare la marmellata di uva

Marmellata di uva

Lavate gli acini di uva, eliminate i semini interni se preferite e raccoglieteli in un pentolino; aggiungete lo zucchero (1) e mescolate.

Marmellata di uva

Unite anche la mela, sbucciata e tagliata a cubetti (2), quindi mettete sul fuoco e fate cuocere per circa 20 minuti, finché gli acini di uva non cominceranno a disfarsi.

Marmellata di uva

Trascorso il tempo di cottura, frullate la marmellata con un mixer a immersione (3) e rimettetela sul fuoco fino ad addensamento.

Marmellata di uva

Intanto sterilizzate i vasetti: avvolgeteli con uno strofinaccio pulito e sistemateli in una pentola insieme ai tappi. Coprite con acqua (4) e fate cuocere per 30 minuti a partire dal bollore. Spegnete e tenete da parte.

Marmellata di uva

Versate la marmellata nei vasetti ancora bollenti (5).

Marmellata di uva

Capovolgete i vasetti e lasciateli raffreddare a testa in giù, per fare in modo che si crei il sottovuoto (6).

Marmellata di uva

Spalmate la marmellata su fette biscottate o pane tostato e gustate (7).

Consigli

Con queste quantità otterrete circa 2 vasetti da 250 ml di marmellata. L'aggiunta della mela è necessaria per consentire alla marmellata di addensarsi. In alternativa, potete acquistare la pectina oppure prepararla in casa con la nostra ricetta.

Potete utilizzare sia l'uva bianca sia quella rossa, oppure entrambe le varietà, così come proposto nella nostra ricetta; nel caso in cui non amiate vedere e sentire la buccia nella vostra marmellata, procede in questo modo: ammorbidite la frutta nel pentolino e passatela a un passaverdure, quindi aggiungete lo zucchero alla purea ottenuta e rimettete sul fuoco ad addensare.

Per verificare che la marmellata sia cotta e ben addensata, vi basterà farne cadere una goccia su un piatto e poi inclinarlo: se scivola molto lentamente, vuol dire che è pronta.

A piacere, potete aromatizzare la vostra conserva con un po' di scorza di limone grattugiata, i semi di una bacca di vaniglia, un pizzico di cannella in polvere oppure un pezzetto di zenzero fresco, finemente tritato.

Se amate questo frutto, provate anche i biscotti all'uva e la torta all'uva.

Conservazione

La marmellata di uva si conserva nei vasetti di vetro per circa 6 mesi, ben etichettata e risposta in un luogo fresco e asciutto.