Migliori teglie per crostata del 2022: guida all’acquisto

Le teglie per crostate sono delle tortiere con bordo zigrinato utilizzate per cuocere le crostate in forno. Disponibili in diverse forme e materiali, vediamo quali sono le migliori in commercio.

A cura di Quale Compro Team
0
Immagine

Le teglie per crostate sono delle tortiere con un bordo zigrinato che vengono utilizzate per cuocere le crostate in forno fatte in casa. Questi utensili da cucina sono disponibili in diversi materiali, in ceramica, in vetro, in silicone, in acciaio, in alluminio o con rivestimento antiaderente, utile per non far attaccare l'impasto alla base della teglia. Anche la forma può cambiare: non solo è possibile acquistare delle classiche teglie rotonde, ma anche rettangolari o con base estraibile, quest'ultima utile per sformare con facilità la crostata una volta cotta. Non dimentichiamo poi lo stampo furbo, un utensile molto utilizzato negli ultimi anni e particolarmente indicato per la preparazione di questa tipologia di dolce.

Proprio perché è possibile scegliere tra diversi modelli acquistabili anche online, abbiamo stilato una lista contenente i migliori stampi per crostate e una guida all'acquisto con i fattori più importanti da considerare prima di acquistarne una. Prima però vediamo come utilizzare correttamente questo strumento da cucina, indispensabile per chiunque ami realizzare dei dolci fatti in casa.

Come utilizzare una teglia per crostata

Per utilizzare correttamente uno stampo per crostata occorre preparare una pasta frolla fatta in casa. Dopo aver eseguito questa preparazione, è possibile utilizzare una teglia che deve avere un diametro almeno di 24 cm per realizzare un dolce dal quale è possibile ricavare all'incirca 12 porzioni. A questo punto occorre utilizzare del burro, dell'olio o della farina per rendere i bordi e il fondo della teglia antiaderente ed evitare che l'impasto si attacchi durante la cottura. Se lo stampo per crostata è dotato di rivestimento antiaderente o è fatto di materiali che consentono di sformare i dolci facilmente, come il silicone, questo passaggio può anche essere saltato. Utilizzando un mattarello, stendere la pasta frolla fino a farle avere uno spessore di mezzo centimetro, inserirla all'interno dello stampo e praticare dei fori utilizzando una forchetta sul fondo della pasta. A questo punto è possibile farcire la pasta frolla con la marmellata o la crema e guarnire la parte superiore della crostata con la pasta frolla avanzata.

Le 9 migliori teglie per crostata del 2022

Scopriamo adesso quali sono i migliori stampi per crostata di quest'anno. Per stilare la nostra lista abbiamo selezionato quelle più apprezzate dagli utenti che hanno acquistato online e che, stando alle recensioni, concedono ottimi risultati di cottura.

1. Le Creuset

Teglia per crostata in ceramica

Immagine
Teglia per crostate Le Creuset

La teglia in ceramica di Le Creuset è un modello ideale per la realizzazione di crostate grazie al bordo zigrinato che dona una forma perfetta al dolce. Il bordo, inoltre, risulta molto funzionale per stendere la pasta frolla senza difficoltà. Il materiale con la quale è realizzata è ceramica di alta qualità: antigraffio, antimacchia, non assorbe gli odori e non si scheggia. Nonostante sia lavabile in lavastoviglie, la superficie smaltata, inoltre, rende questa teglia facile da lavare anche a mano. La ceramica, inoltre, la rende utilizzabile in forno, in microonde ed in congelatore.

Pro: oltre ad essere una teglia molto funzionale, risulta anche esteticamente bella: una volta raffreddata, può essere utilizzata come un vassoio da portata.

Contro: non emergono particolari criticità da parte degli utenti che hanno acquistato questa teglia.

2. O Cuisine

Stampo in vetro per crostata

Immagine
O Cuisine

Realizzata in vetro borosilicato, detto anche pyrex, lo stampo per crostata di O Cuisine è uno stampo che può essere utilizzato per preparare sia ricette dolci che salate e, di conseguenza, molto versatile. La sua versatilità è riscontrabile anche nel fatto che può essere utilizzata in forno, in microonde, ma anche in freezer o in congelatore, dal momento che il materiale che la compone può sopportare sia le alte che le basse temperature. Il pyrex, inoltre, è lavabile in lavastoviglie, antigraffio ed antiaderente. Quest'ultima caratteristica non rende necessario l'utilizzo del burro per evitare che l'impasto si attacchi.

Pro: il vetro borosilicato rende questa teglia robusta e resistente agli sbalzi termici. Inoltre, una volta che la teglia si è raffreddata, la crostata può essere tagliata direttamente nello stampo.

Contro: tutti gli utenti Amazon si ritengono soddisfatti dell'acquisto. Qualcuno consiglia di valutare con un po' più di attenzione le dimensioni.

3. Webake

Stampo per crostate in silicone

Immagine
Stampo per crostate Webake

Realizzata con silicone di alta qualità, durevole e resistente al calore, questo stampo per crostata di Webake permette di preparare dolci non solo buoni, ma anche esteticamente perfetti. Il silicone, inoltre, non richiede l'utilizzo di grassi per ungere la teglia in quanto è un materiale che garantisce antiaderenza. L'impasto, di conseguenza, non si attaccherà mai alla base della teglia. Una volta che la crostata si è raffreddata, occorre semplicemente estrarla dallo stampo. Può essere utilizzato in freezer, in congelatore, in microonde e resiste a temperature che vanno dai -20°C a +220°C.

Pro: questa teglia per crostate risulta particolarmente facile da maneggiare grazie alla presenza delle maniglie laterali,  molto pratiche.

Contro: tutti gli utenti Amazon che hanno acquistato questo prodotto lo hanno trovato utile e di buona qualità.

4. Tescoma

Teglia per crostata con rivestimento antiaderente

Immagine
Teglia per crostate Tescoma

Lo stampo per corostata di Tescoma è caratterizzata dalla presenza di un rivestimento antiaderente molto resistente capace anche di prevenire anche le bruciature, perché sopporta molto bene le alte temperature. Può essere utilizzata con i forni elettrici, a gas e ventilati, mentre i bordi alti sono l'ideale per contenere l'impasto senza che la crema fuoriesca. Il diametro di ben 28 cm consente di realizzare ricette dolci e salate per tutta la famiglia non solo buone, ma anche esteticamente molto belle, grazie ai bordi con scanalature.

Pro: gli utenti che l'hanno acquistata hanno apprezzato la capacità antiaderente della teglia.

Contro: bisogna prestare particolarmente attenzione se si utilizzano utensili in metallo, come un coltello, per evitare che il fondo si rovini.

5. Paderno

Stampo per crostata rettangolare

Immagine
Stampo per crostata rettangolare

Lo stampo per crostata di Paderno è caratterizzata da una forma rettangolare e dai bordi zigrinati. Il fondo ed i bordi di questo stampo sono rivestiti con materiale antiaderente, privo di qualsiasi sostanza dannosa, che permettono di sformare i dolci o le ricette salate con estrema facilità, senza che questi restino attaccati o che lascino residui difficili da rimuovere. Il materiale che la compone consente il lavaggio sia a mano che in lavastoviglie, e permette di utilizzarla con il forno elettrico, a gas o ventilato.

Pro: oltre al rivestimento antiaderente, questa teglia è caratterizzata dal fondo rimovibile, che permette di sformare i dolci delicatamente senza correre il rischio di romperli.

Contro: stando a quanto emerge dalle recensioni presenti online, le dimensioni non consentono di preparare un dolce per molte persone.

6. WisFox

Teglie per crostata con base rimovibile

Immagine
WisFox

Realizzata in acciaio al carbonio e caratterizzata da una base rimovibile, lo stampo per crostata di WisFox consente di estrarre i dolci dallo stampo con estrema facilità senza correre il rischio di romperli o di rovinarli. Il materiale che le compone è l'acciaio al carbonio, un ottimo conduttore di calore, sicuro e privo di sostante dannose, che cuoce uniformemente, resiste alla corrosione, è antimacchia è lavabile comodamente in lavastoviglie. Il rivestimento antiaderente, inoltre, consente di preparare crostate senza ungere il fondo e i bordi.

Pro: i lati perfettamente scanalati danno modo di preparare una crostata dai bordi robusti capaci di trattenere tutti gli ingredienti.

Contro: anche queste teglie, stando a quanto sottolineano gli utenti Amazon, hanno delle dimensioni leggermente inferiori rispetto ad altri modelli.

7. Aeternum Bakeware

Lo stampo lavabile in lavastoviglie

Immagine
Aeternum Bakeware

Con una rivoluzionaria superficie antiaderente composta da micro particelle minarli che le conferiscono ulteriore resistenza, la teglia per crostata di Aeternum Bakeware è formata da un robusto corpo in acciaio che la rendono utilizzabile per lungo tempo. Questo materiale, adatto all'utilizzo in forno con alte temperature, consente di lavare lo stampo comodamente in lavastoviglie, rendendo rapida la pulizia e la manutenzione. La capacità antiaderente del fondo e dei bordi è tale da garantire una facile estrazione della crostata, senza romperla o danneggiarla.

Pro: nonostante sia realizzata in acciaio, risulta leggera e molto facile da maneggiare. Buono anche il rapporto qualità/prezzo.

Contro: non emergono particolari criticità da parte degli utenti che l'hanno acquistata.

8. Ballarini Patisserie

Il miglior stampo per conduzione del calore

Immagine
Ballarini Patisserie

Lo stampo per crostata di Ballarini Patisserie in alluminio rientra in una categoria di utensili ultimamente molto utilizzati in cucina, quello degli stampi furbi. Si tratta di una teglia caratterizzata da scanalature presenti sulla base che permettono di ottenere dei dolci con bordi molto alti e resistenti. Questa teglia è formata da un triplo rivestimento antiaderente molto efficace e da una struttura con spessori tali da garantire una cottura omogenea ed uniforme. Il calore viene diffuso in modo molto uniforme.

Pro: questo stampo furbo risulta facile da utilizzare e capace di concedere risultati perfetti con le torte dolci e con quelle salate.

Contro: alcuni utenti avrebbero preferito che il rialzo del fondo fosse stato più esteso.

9. Dr. Oetker

La teglia più grande

Immagine

Realizzata in alluminio con rivestimento antiaderente, la teglia per crostata di Dr. Oetker concede eccellenti risultati di cottura grazie alla diffusione uniforme del calore, dorando l'impasto alla perfezione. Il materiale con cui è composta, inoltre, favorisce l'estrazione del dolce dopo la cottura, resiste alle alte temperature (fino a 230°C) e molto facile da pulire a mano. Il diametro di ben 28 cm permette di preparare una crostata, dolci o ricette salate per tutta la famiglia.

Pro: la sua capacità antiaderente resiste ottimamente anche dopo diversi lavaggi a mano o in lavastoviglie.

Contro: anche se il materiale con la quale è realizzata è di buona qualità, alcuni utenti hanno trovato la teglia leggermente sottile.

Come scegliere la migliore teglia per crostata

Per scegliere la migliore teglia per crostata occorre tenere in considerazione i materiali, le forme e le dimensioni. Analizziamo insieme questi fattori.

Materiali

Gli stampi per crostata possono essere realizzate in alluminio, in acciaio, in vetro borosilicato, in ceramica, in silicone. I materiali sono un fattore molto importante da valutare prima dell'acquisto perché influenzano non solo i risultati di cottura, ma anche la facilità di pulizia.

  • Acciaio: l'acciaio è molto resistente alle alte temperature e non subisce danni e dilatazioni. Si tratta di un materiale robusto, resistente e solido che garantisce durabilità nel tempo. Le teglie in acciaio, infatti, anche se utilizzate spesso difficilmente perdono la loro efficacia. Spesso l'acciaio viene ricoperto da una superficie antiaderente per evitare che l'impasto si attacchi alla teglia. Nel caso in cui questa superficie fosse assente, è consigliabile infarinare lo stampo o ungerlo con olio o burro.
  • Alluminio: l'alluminio è meno resistente rispetto all'acciaio anche se più economico.
  • Vetro borosilicato: le teglie per crostata realizzate in vetro borosilicato, o pyrex, sono caratterizzate da uno spessore grosso, caratteristica che le fa riscaldare e raffreddare un po' più lentamente. Il vetro borosilicato è un materiale resistente e molto versatile, che le rende utilizzabili anche in congelatore, in freezer e in forno perché sopporta sia le alte che le basse temperature. Può essere lavato in lavastoviglie, oltre ad essere antigraffio ed antiaderente.
  • Ceramica: le teglie per crostate in ceramica hanno le stesse caratteristiche di quelle appena descritte. Questo materiale, infatti, è resistente, solido, resistente sia alle alte che alle basse temperature e non necessita di burro, olio o farina per evitare che l'impasto si attacchi, grazie alla loro capacità antiaderente.
  • Silicone: si tratta di un materiale ultimamente molto utilizzato, con il quale vengono realizzati anche le tortiere, le teglie da forno e gli stampi per muffin. Il silicone può essere utilizzato sia in forno che in microonde, ha un'ottima capacità antiaderente, ed è lavabile sia a mano che in lavastoviglie. Tra le sue caratteristiche annoveriamo anche la versatilità e che è molto facile da maneggiare.

Forma

In commercio sono disponibili stampi per crostate rotonde, rettangolari, con fondo rimovibile e i cosiddetti stampi furbi, con i quali è possibile realizzare non solo le crostate ma diverse tipologie di dolci, rendendo molto facile il momento in cui, una volta cotti, devono essere sformati. Le teglie rotonde sono quelle classiche da crostata così come quelle rettangolari, sebbene la forma "insolita". Una menzione particolare meritano le teglie con fondo rimovibile, ideali per sformare i dolci senza difficoltà e senza correre il rischio di rovinarle. Anche gli stampi furbi sono molti utili per ottenere dolci non solo buoni ma anche belli esteticamente perché non si sbriciolano e non si rompono nel passaggio tra teglia e piatto. Questi utensili, molto facili da utilizzare, sono utili anche per farcire le torte con più facilità.

Dimensioni

Per quanto riguarda le dimensioni di uno stampo per crostata, prima di acquistarne una, è consigliabile sapere in linea generale per quante persone si preparerà il dolce. Questi utensili, infatti, differiscono anche per la lunghezza del diametro, un valore da tenere in considerazione per essere certi di preparare una crostata, o una torta salata, di dimensioni tali da garantire la giusta porzione ad ogni commensale. Ecco uno schema orientativo che indica il rapporto tra diametro/numero di persone:

  • 17 cm di diametro per 6 persone/porzioni;
  • 20 cm di diametro per 8 persone/porzioni;
  • 22 cm di diametro per 10 persone/porzioni;
  • 24 cm di diametro per 12 persone/porzioni;
  • 26 cm di diametro per 14 persone/porzioni;
  • 28 cm di diametro per 16 persone/porzioni.

In ogni caso consigliamo sempre di abbondare con le dosi ed acquistare una teglia un po' più grande per realizzare porzioni abbondanti per tutti i commensali.

0
I contenuti Quale Compro sono redatti da un team di esperti, esterni alla redazione Cookist, che analizza, seleziona e descrive i migliori sconti, prodotti e servizi online in maniera affidabile ed indipendente. In alcune occasioni, viene percepita una commissione sugli acquisti effettuati tramite i link presenti nel testo, senza alcuna variazione del prezzo finale.

Per eventuali informazioni o segnalazioni scrivere a qualecompro@ciaopeople.com

Immagine
quale compro

La tua guida per lo shopping

Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
0