dolci delle feste: idee di riciclo

È un grande classico: senza panettoni, pandori e torroni non sarebbe Natale ma, passati i giorni di festa e delle tavole imbandite, ci ritroviamo con diverse confezioni, aperte o ancora intatte, da smaltire al più presto. Che fare, dunque? Potete riciclare i dolci delle feste gustandoli i lievitati dolci a colazione, magari inzuppati in una tazza di latte caldo o tè, o sbocconcellare un pezzetto di cioccolato in accompagnamento al caffè, per concludere in bellezza il pasto; ma, se desiderate qualche idea originale per dare loro una nuova "veste", siete nel posto giusto. Dal french toast allo zuccotto, dai tartufini alla mattonella, ecco tante ricette per minimizzare gli sprechi, riciclare gli avanzi dolci delle feste e creare nuove ricette, con accostamenti anche arditi e inaspettatamente gourmand.

Il panettone

Soffice e profumato, il panettone è decisamente il re delle feste natalizie. C'è chi lo ama in versione classica, con uvetta e canditi, oppure chi lo preferisce nelle sue rivisitazioni più moderne, arricchito con gocce di cioccolato o farcito con creme varie. In ogni caso, di qualunque fazione facciate parte, la verità è che non è Natale senza una bella fetta di questa eccellenza tipicamente milanese. Una volta passati i giorni delle grandi cene e dei bagordi, però, cosa fare di quelle confezioni ancora intonse che ci guardano ammiccanti in dispensa? Noi abbiamo la risposta.

1. Tiramisù di panettone

dolci delle feste: idee di riciclo

Niente di più semplice e di più buono. Ecco un'idea velocissima e molto golosa per riciclare il panettone avanzato (se preferite, potete sostituirlo con il pandoro). Vi basterà preparare la crema tiramisù, a base di mascarpone e panna montata, e utilizzarla per farcire a strati tante fettine del dolce lievitato, leggermente imbevute nel caffè. Potete comporre una teglia unica più grande oppure realizzare delle raffinate monoporzioni: sarà comunque un successo. Una spolverizzata di cacao amaro in polvere o un po' di granella di torrone al cioccolato e in pochissimi minuti avrete un'irresistibile delizia al cucchiaio.

2. French toast di panettone

dolci delle feste: idee di riciclo

La variante natalizia del classico french toast, preparazione tipicamente americana, nonostante il nome possa trarre in inganno. Le fette di panettone prendono il posto del pane in cassetta o del pain brioche, vengono passate in un composto a base di uova, latte e cannella e infine dorate in padella con una noce di burro. Potete guarnirle con frutta fresca, granella di mandorle, gocce di cioccolato e un cucchiaio di yogurt bianco naturale: in pochi passaggi potrete gustare una delizia perfetta per la prima colazione e per il brunch domenicale.

3. Versione salata

dolci delle feste: idee di riciclo

Soffice, profumato e dolce al punto giusto, il panettone può essere l'inaspettato protagonista di ricette anche salate. Se avete preparato una calda vellutata, magari a base di zucca e patate, vi basterà tagliare qualche fetta a dadini e poi tostarli in padella con un filo di olio. Una volta pronta, potrete accompagnarla con questi crostini croccanti e dalla nota piacevolmente zuccherina. Un'idea per un antipastino davvero creativo, che lascerà tutti piacevolmente di stucco? Tagliate il panettone a fette sottili e poi appiattitele con un matterello; farcitele con uno strato di caprino, lavorato a crema, qualche fettina di prosciutto cotto e a piacere delle foglioline di valerianella. Arrotolatele, avvolgete il tutto nella pellicola trasparente e poi lasciate riposare in frigorifero per almeno mezz'ora. Trascorso questo tempo, tagliate a rondelle, infilzate eventualmente con uno stecchino di legno e servite all'ora dell'aperitivo.

Il pandoro

Soffice, burroso e al profumo di vaniglia, il pandoro è il dolce tipico veronese. Amato soprattutto dai bambini, da sempre si contende il primato di dessert simbolo delle feste natalizie (con il panettone ovviamente). Fatto leggermente scaldare, per sprigionare tutti gli aromi e i sapori, e poi inzuppato a colazione in una bella tazza di caffellatte, è – come direbbero a Roma – "la morte sua". Ma il re dei lievitati per eccellenza sa fare molto di più: grazie a una consistenza impalpabile e a un gusto davvero irresistibile, può trasformarsi anche in ingrediente di dessert golosi e creativi. Eccovi serviti.

1. Zuccotto di pandoro

Si tratta della versione festiva e anti-spreco del dolce tipico della tradizione toscana. Il pan di Spagna (o i savoiardi) cede il posto al pandoro che, una volta tagliato a fette, viene farcito a strati con una golosa crema a base di biscotti tritati, panna montata, zucchero e formaggio cremoso spalmabile. Qualche ora di riposo in frigorifero, una leggera spolverizzata di zucchero a velo e in pochissimi passaggi otterrete un dessert scenografico e anche molto semplice e veloce. A piacere, potete sbizzarrirvi con la farcia che più preferite: gelato, crema al mascarpone, zabaione e gocce di cioccolato. Insomma, lasciatevi guidare dalla gola.

2. Tartufini di pandoro

Ecco una ricetta semplicissima, che si prepara letteralmente in cinque minuti. Vi basterà spezzettare del pandoro avanzato e impastarlo, aggiungendo un pochino di panna fresca liquida, fino a ottenere un composto omogeneo e lavorabile. Formate delle palline, lasciatele riposare per qualche minuto in frigorifero e poi glassatele con del cioccolato fondente (o al latte) sciolto a bagnomaria. Potete ricoprirle con degli zuccherini colorati, come suggerito nella nostra ricetta, oppure passarle nel cocco grattugiato o nella granella di frutta secca. Per una proposta ancora più golosa e sorprendente, provate a mettere al centro di ciascun tartufino una nocciola tostata. Un piccolo dessert da gustare in punta di dita, magari accompagnato a un buon caffè espresso.

3. Cornetti di pandoro e sfoglia

dolci delle feste: idee di riciclo

Se avete in casa un rotolo di pasta sfoglia già pronta e una fetta di pandoro avanzata, non potete lasciarvi sfuggire questa ricetta sfiziosa e divertente, perfetta per la prima colazione o per il brunch della domenica. Preparate la crema pasticciera e farcite i triangoli di sfoglia, quindi arrotolateli e poi infornate i cornetti ottenuti per pochi minuti, fino a leggera doratura. Il loro profumo avvolgente e irresistibile vi avviserà che sono pronti: cospargeteli con zucchero e gustateli in tutta la loro semplicità. Il cuore cremoso conquisterà grandi e piccini. Se siete amanti del cioccolato, poi, nessuno vi vieta di riempirli con una golosa crema spalmabile alle nocciole e cacao.

4. Mattonella di pandoro

Una ricetta che reinterpreta uno dei dolci casalinghi più classici e amati da intere generazioni di fanciulli: la torta mattonella. In questo dessert al cucchiaio che ci ricorda l'infanzia, i biscotti secchi vengono sostituiti con il pandoro, tagliato a fettine. Nella nostra versione, queste vengono leggermente intinte nel caffè e poi alternate a una golosa crema al mascarpone e crema di nocciole; nulla vi vieta, in memoria dei bei vecchi tempi, di farcire il dolce con una semplice crema pasticciera, classica o al cioccolato, spolverizzando la superficie semplicemente con un pochino di cacao amaro in polvere. Velocissima da realizzare e senza cottura, potete servirla anche a conclusione di una cena improvvisata e organizzata last minute.

Il torrone

Nonostante vi siano numerose versioni differenti (duro, morbido, al cioccolato, glassato), quello classico – bianco, marmoreo e irresistibilmente goloso – è il dolce tra i più iconici d'Italia: patria d'elezione è la citta di Cremona, in cui sembra affondare le sue radici. Rispetto ai suoi predecessori, si piazza immediatamente sotto nella classifica dei prodotti di pasticceria più amati, ma resta sempre e comunque un protagonista indiscusso delle tavolate di festa. Oltre a gustarlo così, quadratino dopo quadratino, può dare vita a torte,  dolci al cucchiaio e accostamenti insoliti.

1. Crema al mascarpone

dolci delle feste: idee di riciclo

Una ricetta super golosa e semplicissima, che può trasformarsi in dessert al cucchiaio o ripieno di frolle e pan di Spagna. Volete sapere la ricetta? Niente di più semplice: vi basterà lavorare i tuorli con lo zucchero, quindi aggiungere il mascarpone e il torrone, tritato finemente; a questo punto montate a neve ben ferma gli albumi e incorporateli al composto, mescolando delicatamente per evitare che possa smontarsi. Trasferite la crema nei bicchierini o nelle coppette monoporzione, quindi guarnitela con qualche altro pezzetto di torrone e conservate in frigorifero fino al momento di servire. Potete anche metterla in freezer e servirla come semifreddo o, ancora, utilizzarla per farcire una crostata, una torta o un millefoglie confezionato con fettine di pandoro.

2. Torta al torrone

dolci con torrone

La torta per eccellenza, quella soffice, semplice e tipicamente da credenza, diventa la nuova veste del classico dolce di Natale. La sua preparazione è quanto di più semplice si possa immaginare: vi basterà lavorare le uova con lo zucchero, quindi aggiungere il latte, l'olio, la farina, un pizzico di lievito e infine del torrone, tritato grossolanamente, per ottenere una delizia perfetta per la colazione o la merenda. Da gustare in purezza o, ancora meglio, da inzuppare in una tazza di tè bollente.

3. Versione salata

dolci delle feste: idee di riciclo

Oltre ad essere un fine pasto golosissimo, il torrone si rivela anche un prezioso ingrediente di ricette non solo dolci ma anche salate. Negli ultimi tempi, infatti, e soprattutto nelle cucine dei ristoranti e degli chef stellati, questa eccellenza cremonese dà vita ad accostamenti anche più arditi e insoliti. Da provare nell'abbinamento con i formaggi freschi e stagionati, come la ricotta, il caprino e gli erborinati, con cui si trasforma in farcia agrodolce di ravioli, cappellacci e crespelle. Se amate i contrasti decisi, provatene alcune scagliette su un risotto ai funghi porcini o su una vellutata di patate dolci.