ingredienti
  • Tuorli 4 • 63 kcal
  • Maizena (amido di mais) 50g • 750 kcal
  • Zucchero 20g • 146 kcal
  • Latte 500ml • 42 kcal
  • Vaniglia 1 bacello • 750 kcal
  • Scorza di limone q.b. • 43 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La crema pasticcera è una crema gialla dolce preparata con tuorli, zucchero, vaniglia e farina (o maizena) ed è una preparazione base che viene utilizzata per farcire torte a base di pan di spagna, bignè o dolci al cucchiaio. Ha tantissime varianti, come la crema diplomatica, ma la ricetta classica, preparata con pochi ingredienti, è la base di partenza per imparare a fare tutte le altre creme senza grumi o evitando quel retrogusto di uova troppo forte.

Se, quindi, avete provato a farla e si sono formati grumi oppure è venuta troppo densa al punto da non poter essere usata per il vostro dolce, ripartite da zero seguendo la nostra ricetta.

Come preparare la crema pasticcera

Bollite il latte in un pentolino

incidete il baccello di una vaniglia con un coltello nel senso della lunghezza e aggiungetelo in cottura.

Unite infine la scorza di limone grattugiata (3) e fate bollire per qualche minuto.

In una terrina capiente mescolate i tuorli delle uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto ben amalgamato. Aggiungete la maizena e continuate a mescolare.

crema al limone latte filo

Togliete il baccello di vaniglia e versate il latte caldo a filo continuando a mescolare. Mettete il pentolino sul fuoco e fate bollire mescolando fino a che la crema non si sarà addensata. Lasciate intiepidire la crema a temperatura ambiente mescolando, di tanto in tanto, per non farla solidificare.

Coprite con pellicola trasparente e conservate in frigo per un massimo di 3 giorni.

Varianti

Crema pasticcera al mascarpone

La crema pasticcera con il mascarpone è ottima soprattutto per fare i tiramisù. Proprio per la sua fattura, assomiglia alla crema delle pasticcerie. Il mascarpone, infatti, va lavorato a crema a cui si uniscono, poi, quattro cucchiai di zucchero. Infine alla crema pasticcera, preparata a parte, si uniscono la crema di zucchero e il mascarpone lavorato.

Crema pasticcera alle fragole

Per fare una buona crema pasticcera alle fragole, sbattete uova e zucchero fino a creare un composto chiaro. Unite il latte portato a ebollizione alle fragole. Aggiungete la fecola al composto di uova e zucchero, frullate le fragole con il latte dopodiché aggiungete il composto di fragole e latte a quello di uova e zucchero. Mettete il tutto sul fuoco a fiamma bassa.

Crema pasticcera al limone

La crema al limone può essere definita come una versione light della crema pasticcera poiché si realizza senza uova, burro né fecola di patate. Si aromatizza con scorze di limone ed è perfetta per farcire torte.

Crema pasticcera al caffè

Probabilmente la crema pasticcera al caffè è una delle varianti più golose. Si può utilizzare sia per la preparazione di dolci al cucchiaio sia per farcire torte. Il procedimento è identico a quello della ricetta base.

Crema pasticcera al cioccolato

La crema pasticcera al cioccolato è un'altra variante molto utilizzata come dessert o per riempire i dolci di piccola pasticceria.

Procedimento

Incidete il baccello di vaniglia con un coltello nel senso della lunghezza e aggiungetelo in un pentolino pieno di latte.

Unite la scorza di limone e fate bollire per qualche minuto a fiamma bassa.

Montate i tuorli delle uova con lo zucchero in una terrina fino a creare un composto ben amalgamato. Unite la maizena e mescolate.

Togliete la stecca di vaniglia, versate il latte caldo a filo e mescolate.

Mettete il pentolino sul fuoco e fate sobbollire il composto fino a far addensare la crema.

Mescolate di tanto in tanto per non farla solidificare.

Coprite con pellicola trasparente e conservate in frigo per un massimo di 3 giorni.

Consigli

Utilizzate le uova subito dopo averle tolte dal frigo, in questo modo sarà più facile separare i tuorli dagli albumi, questi ultimi infatti non devono essere utilizzati in questa crema. Sbattete energicamente le uova con lo zucchero: mescolando lentamente infatti lo zucchero assorbe l'uovo e renderà il composto grumoso.

Farina si o no?

La farina può essere sostituita alla maizena, in questo caso però il sapore della crema risulterà più corposo e conterrà glutine, meglio utilizzare amido di mais o di riso.