ingredienti
  • Farina 00 250 gr • 36 kcal
  • Marmellata 250 gr
  • Zucchero 100 gr • 146 kcal
  • Olio di semi 50 gr • 690 kcal
  • Latte 40 gr • 42 kcal
  • Uova 1 • 380 kcal
  • Lievito in polvere per dolci 2 cucchiaini • 600 kcal
  • Scorza di limone grattugiata 1/2 • 50 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La crostata velocissima è un dolce casalingo facile da realizzare, farcito con tanta marmellata. Si tratta di una variante più rapida della classica crostata di marmellata: una preparazione semplice, che non necessita del riposo in frigo, indicata anche per chi è alle prime armi. Una ricetta rustica e golosa che ricorda le crostate preparate dalle nostre nonne, realizzata però con una frolla all'olio, leggera e friabile. Una volta pronta, servitela per la merenda dei bambini o come semplice e goloso dopo pasto. In meno di un'ora potrete così preparare la vostra crostata, compresa la cottura. Ecco i passaggi per realizzarla.

Come preparare la crostata velocissima

Mettete nel mixer la farina, lo zucchero, l'olio, il latte, l'uovo e il lievito per dolci. Impastate velocemente fino ad ottenere un composto sodo. Unite alla fine la scorza grattugiata di limone e amalgamatela al resto degli ingredienti. Togliete l'impasto dal mixer (1): tenetene un po' da parte per realizzare le strisce di pasta frolla. Stendete il resto con il matterello (2)  su una spianatoia leggermente infarinata. Mettete poi la frolla in uno stampo di 22 centimetri di diametro rivestito con carta forno o imburrato (3).

Stendete il resto della frolla e tagliatelo a strisce, utilizzando la rotella. Farcite la base con la marmellata, livellandola bene con il dorso del cucchiaio. Aggiungete le strisce (4), spennellate la superficie con il latte e cuocete in forno già caldo a 180° per circa 20 minuti (5). Una volta pronta, lasciatela raffreddare. La vostra crostata velocissima alla marmellata è pronta per essere tagliata a fette e gustata (6).

Consigli

Nella preparazione di questa crostata super veloce l'impasto non necessita di riposo. Se però preparate la crostata in estate, sarà meglio lasciar riposare la frolla in frigo almeno per mezz'ora, prima di utilizzarla.

Se volete realizzare la cottura alla cieca o in bianco della vostra base, meglio allora realizzare la classica pasta frolla, più stabile per questo tipo di cottura.

Nella nostra ricetta abbiamo farcito la crostata con la marmellata, ma potete utilizzare anche la crema di nocciole o quella che preferite.

Conservazione

Potete conservare la crostata per 3-4 giorni sotto una campana di vetro e in luogo asciutto, lontano da fonti di calore.