20 Gennaio 2024 15:00

Dolci di Carnevale nel mondo: quali sono i più famosi e dove trovarli

Dal Brasile alla Spagna, dalla Svezia alla Germania passando per Francia e Stati Uniti, ecco quali sono i più famosi dolci di Carnevale nel mondo, 10 (+1) ricette da scoprire.

Entra nel nuovo canale WhatsApp di Cookist
A cura di Redazione Cucina
76
Immagine

In Italia il Carnevale si festeggia in grande stile, anche e soprattutto a tavola: tra travestimenti, parate e sfilate storiche, nella settimana del martedì grasso sulle tavole nostrane si alternano ricette salate, gli immancabili fritti e, soprattutto, i dolci di Carnevale tipici della tradizione. Ma come si festeggia Carnevale all'estero? Se la nostra penisola è accomunata da chiacchiere e castagnole, quali sono invece i dolci di Carnevale nel mondo?

Partiamo dall'Europa: nei Paesi scandinavi ma in particolare in Svezia troviamo i semla, soffici panini dolci ripieni di crema che non possono mancare in occasione del martedì grasso, in Germania a Carnevale si mangiano i quarkbällchen, piccole palline fritte a base di formaggio quark, e i berliner, quelli che noi comunemente chiamiamo krapfen, mentre in Belgio, insieme agli immancabili gaufres (o waffle) vanno per la maggiore le smoutebollen, delle deliziose frittelle ripiene di mele servite come street food.

Ma i dolci tipici non finiscono qui: a Cipro si gustano i bourekia, degli sfiziosi tortelli di pasta fritta ripieni di formaggio, in Svizzera ci sono gli schenkeli, piccoli dolcetti fritti dalla forma allungata, e i fasnacht, che somigliano ai krapfen tedeschi ma sono senza farcitura, in Francia invece si preparano le bugnes, frittelle arricciate che ricordano le chiacchiere nostrane, e spesso anche crepes di tanti gusti diversi.

Ci sono poi dolci nazionali celebri che, pur essendo gustati tutto l'anno, a Carnevale sono considerati imprescindibili: è il caso dei churros in Spagna e dei pancake nel Regno Unito, in onore dei quali si tiene ogni anno il Pancake Day, con tanto di gare e competizioni.

Oltreoceano, invece, i più celebri sono i Papos de Anjo, dolcetti originari del Portogallo ma oggi diffusi soprattutto in Brasile, e la King Cake, protagonista insieme ai beignets del Mardi Gras celebrato a New Orleans. Nonostante non siano preparati per Carnevale ma per la Maslenitsa – una festa molto simile che si celebra in Russia – vale la pena citare anche i bliny, delle golose frittelle da guarnire con marmellata e ricotta o formaggio fresco.

È dunque proprio il caso di dirlo: Paese che vai, dolce – di Carnevale – che trovi. Se quest'anno vuoi rinnovare la tua tradizione carnevalesca e portare in tavola qualcosa di nuovo, lasciati ispirare da questi 10 (+1) dolci di Carnevale tipici nel mondo tutti da scoprire.

1. Semla (Svezia)

Immagine

Iniziamo la rassegna dei dolci di Carnevale del mondo dai semla, golosissimi dolcetti diffusi in quasi tutti i Paesi scandinavi e baltici ma particolarmente celebri in Svezia, dove vengono mangiati soprattutto per il martedì grasso. Le origini della ricetta risalgono al 1541: all'epoca si trattava di semplici pezzi di pane nero immersi in una ciotola di latte caldo, consumati prevalentemente dalle famiglie nobili. Oggi sono soffici panini rotondi che ricordano il pan brioche, profumano di cardamomo e vengono farciti con un ripieno a base di mandelmassa, una preparazione che ricorda il marzapane, e panna montata, che a volte è utilizzata anche come guarnizione. Si mangiano accompagnati dal latte caldo, come da tradizione, ma anche da tè o da caffè.

2. Berliner (Germania)

Immagine

Amatissimi tutto l'anno, non possono di certo mancare a Carnevale: parliamo dei krapfen, noti anche come Berliner Pfannkuchen o più semplicemente Berliner, le irresistibili brioche di pasta lievitata farcite con marmellata di albicocche o di lamponi considerate un caposaldo della pasticceria tedesca. Oltre che in Germania, però, i krapfen si possono trovare in tutta l'Europa centrale, Italia compresa: in Trentino Alto Adige vengono infatti chiamati Faschingskrapfen, letteralmente "krapfen del Carnevale".

3. Smoutebollen (Belgio)

Immagine

Uno dei dolci di Carnevale più tipici sono le frittelle: di forme e dimensioni diverse, semplici o arricchite con creme, cioccolato o altri ingredienti, mettono d'accordo sempre tutti. In Belgio ci sono le smoutebollen, piccole frittelle ripiene di mele, uvetta o altra frutta fresca che si possono gustare come street food in tutti gli angoli delle città. La principale caratteristica di queste prelibatezze è che vengono cotte nello strutto (smout vuol dire infatti grasso), a differenza delle oliebollen fritte invece in olio.

4. Schenkeli (Svizzera)

Immagine

Croccanti all'esterno ma morbidissimi all'interno, gli schenkeli sono i dolci tipici del Carnevale in Svizzera. Chiamati anche Cosce di Dama o Cuisses de Dame perla loro caratteristica forma, vengono preparati con un impasto a base di farina, uova, burro e zucchero aromatizzato da kirsch e scorza di arancia o limone, che viene suddiviso in cilindri a loro volta incisi per il lungo e fritti in olio (o strutto).

5. Bugnes (Francia)

Immagine

Per aspetto e ingredienti ricordano le chiacchiere che si preparano in tutta Italia, ma le bugnes sono un dolce di Carnevale tipico della Francia: croccanti e dorate, sono realizzate con un impasto lievitato a base di farina, uova, zucchero, latte e burro, che viene suddiviso in tanti rombi da incidere al centro prima tuffarli nell'olio bollente. Le più celebri sono quelle preparate a Lione, note come Bugnes Lyonnaises.

6. Churros (Spagna)

Immagine

Da gustare tutto l'anno ma soprattutto nel periodo di Carnevale, i churros sono il dolce simbolo della Spagna conosciuto in tutto il mondo. Si preparano con un impasto simile a quello della pasta choux che, una volta tuffato nell'olio bollente, si trasforma in queste iconiche frittelle dalla forma allungata da passare ancora calde in un mix di zucchero semolato e cannella. Per renderli ancora più irresistibili, i churros vengono in genere accompagnati da una tazza di cioccolata calda in cui intingerli.

7. Pancake (Regno Unito)

Immagine

I pancake non hanno bisogno di presentazioni: queste soffici frittelle dolci, simbolo della cucina inglese e americana, sono celebri in tutto il mondo. Non tutti sanno, però, che proprio nel Regno Unito c'è la tradizione di prepararli e gustarli a Carnevale, ma non solo: in occasione dello Shrove Tuesday, il nostro martedì grasso, vengono indette vere e proprie gare in diverse città del Paese in cui i concorrenti, muniti di padella, devono far volteggiare per almeno tre volte un pancake mentre percorrono di corsa il percorso prestabilito.

8. Bourekia (Cipro)

Immagine

A Cipro, come accade anche in Grecia, i festeggiamenti di Carnevale durano di più che nei paesi cattolici, per la precisione due settimane. La prima di queste si chiama Kreatini e vede protagonista la carne e i piatti con essa preparati, tra cui l'Afelia, uno stufato di maiale speziato. La seconda settimana, invece, si chiama Tyrini ed è dedicata ai formaggi: proprio in questi giorni le famiglie cipriote sono solite preparare i bourekia, dei tortelli di pasta fritti ripieni di formaggio fresco locale aromatizzato con zucchero e cannella.

9. Papos de Anjo (Brasile)

Immagine

Di origine portoghese ma ormai entrati a far parte della tradizione brasiliana, i Papos de Anjo (letteralmente "parole d'angelo") sono dei particolari dolcetti a base di tuorli montati cotti in forno all'interno di piccoli stampi da muffin e serviti da tradizione in uno sciroppo di zucchero caldo in cui alcuni aggiungono chiodi di garofano. Si possono trovare in diverse città del Brasile durante tutto il periodo di festa e in particolare a Rio de Janeiro, vera e propria patria del Carnevale.

10. King cake (New Orleans)

Immagine

Nonostante negli Stati Uniti il Carnevale non sia una festa particolarmente sentita, c'è una città in cui lo si festeggia in grande stile. Parliamo di New Orleans, in Lousiana, dove ogni anno dai primi del ‘700 si celebra il Mardi Gras, un evento che unisce culture e tradizioni diverse e che non ha eguali al mondo. Il dolce immancabile nei giorni di festa è la King Cake, una torta che si ispira alla Galette des Rois francese – e come questa nasconde spesso al suo interno una piccola sorpresa – ma è molto più colorata e appariscente, in linea con la festa di cui è protagonista.

11. Bliny (Russia)

Immagine

Non essendo un paese di tradizione cattolica, in Russia non si celebra il Carnevale ma una festa corrispondente chiamata Maslenitsa. Anche in questo caso si tratta di una celebrazione che precede il digiuno ecclesiastico nella Chiesa ortodossa, corrispondente in parte alla Quaresima cattolica. Durante questo periodo i dolci più diffusi sono i bliny, delle frittelle simili alle crepes che per tradizione si mangiano sia calde che fredde e si farciscono con la ricotta o con la marmellata.

Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
76
api url views