video suggerito
video suggerito
4 Marzo 2023 13:00

Posate? No grazie! Ecco 11 cibi da mangiare rigorosamente con le mani

Il galateo ci insegna che non si mangia con le mani, ma come per ogni regola esistono eccezioni: alcuni cibi, infatti, sono più buoni gustati senza posate, altri si mangiano con le mani per tradizione.

A cura di Martina De Angelis
143
Immagine

È una delle primissime regole di vita che ci viene insegnata da bambini: non si deve mangiare con le mani. Secondo il galateo e le norme di buona educazione, infatti, per portare il cibo alla bocca si devono necessariamente usare le posate. Ma le regole non prevedono sempre delle eccezioni? Ecco 10 cibi che devono necessariamente essere mangiati direttamente con le mani, un po’ per comodità, un po’ per tradizione, un po’ perché così sono ancora più buoni.

1. Il panino con l’hamburger

Immagine

Qualcuno ha inventato il reggi-hamburger, qualcuno li taglia a metà, ma la verità è una: c’è solo un modo per mangiare un panino con l’hamburger, ed è con le mani. E non è facile, serve una vera e propria tecnica e la giusta abilità – la presa perfetta, per evitare che i condimenti si rovescino – ma il gusto di addentare questa bontà senza la forchetta di mezzo è impareggiabile. Un piacere talmente entusiasmante che online si trovano anche decine di tutorial per insegnare a mangiare il panino con l’hamburger nel modo giusto.

2. La pizza

Immagine

Che si a taglio o tonda, la pizza mangiata con le mani è un vero piacere. Secondo il galateo, in realtà, sono la pizza a taglio non richiede forchetta e coltello, mentre quella al piatto andrebbe tagliata e mangiata con le posate. Ma diciamoci la verità, cosa c’è di più soddisfacente di addentare una fetta di pizza fumante direttamente dalla mano? A Napoli hanno anche ideato la tecnica perfetta: piegare ogni fetta a libretto, in modo da evitare che il condimento cada e godere pienamente di ogni singolo ingrediente.

3. Costolette, costine e wings

Immagine

Che si tratti della classica fila di costine in salsa barbecue e delle invitanti buffalo wings tanto amate dagli americani, o ancora delle nostrane costolette d'abbacchio panate, questo tipo di carne va necessariamente gustata con le mani. In questo caso, si tratta anche di una questione soprattutto di praticità: provate ad affettare una costina con coltello e forchetta senza sporcavi di salsa da tutte le parti!

4. Il pollo al forno o fritto

Immagine

Vi sfidiamo a trovarvi davanti a una coscia di pollo succulenta appena sfornata, o a una profumata aletta fritta, e a mangiarla con la forchetta. Le mani sono il modo migliore di gustare questa prelibatezza, magari accompagnata da un contorno di patate fritte. Ormai è il modo più diffuso al mondo di mangiare il pollo, anche se il galateo insegna che andrebbe tenuto nel piatto, e tagliato solo in parte senza insistere sullo spolpare le ossa.

5. I curry indiani

Immagine

In alcuni casi, mangiare con le mani non è una questione di gusto o di praticità, ma un vero e proprio elemento culturale. In India, per esempio, la maggior parte delle pietanze e in particolare i curry, si mangiano rigorosamente con le mani: bisogna usare la mano destra, raccogliere il cibo con il pane usando pollice e prime due dita, e spingerlo direttamente in bocca. Solo così gusterete al massimo la combinazione dei sapori, ma ricordate di non usare mai la mano sinistra, perché è ritenuto irrispettoso.

6. Tacos, wrap, piadine e street food

Immagine

Ormai lo street food non è più un semplice spuntino da strada, ma un vero e proprio must del paese che si visita, un pasto gustoso e ricco, da consumare in giro e, chiaramente, con le mani. Gli esempi sono tantissimi: si va dagli sfiziosi tacos e wrap messicani, impensabili da mangiare con le posate, al classico kebab – anche se ormai è possibile prenderlo anche “scomposto” nel piatto – fino alla pita ripiena greca e alla nostrana piadina, farcita con i migliori ingredienti della nostra cucina.

7. Patatine fritte

Immagine

Se le patate a forno vanno mangiate rigorosamente con la forchetta, per la loro versione street, le patatine fritte, si può – e si deve – fare un'eccezione: si mangiano con le mani inzuppandole nelle salse. Qualunque sia la loro forma – french fries, le classiche stick, chips – mangiarle con le mani passeggiando per strada o seduto al bancone di un pub non ha pari.

8. I molluschi

Immagine

Per una volta, tradizione popolare e galateo sono d’accordo: tutti i molluschi con guscio come cozze, vongole e ostriche, devono essere consumati senza usare le posate, e proprio per questo l’etichetta vuole che siano sempre accompagnati da un piattino dove posare il guscio vuoto. Il galateo non è molto d’accordo sulla “scarpetta” finale, ma vi sfidiamo a resistere davanti a un sughetto che sa di mare.

9. L’injera africana

Immagine

Se vi è mai capitato di passare una serata in un ristorante africano, ormai sempre più diffusi anche nel nostro continente, avrete sicuramente assaggiate l’injera. È il piatto base della cucina etiope, eritrea e somala, una sorta di pane rotondo e spugnoso dal sapore acidulo che accompagna praticamente ogni preparazione, dai legumi, alle verdure, a carne speziata e stufati piccanti. I commensali prendono con le mani un pezzo di injera strappandolo dalla forma, e sempre con le mani raccolgono il condimento, per poi mangiare tutto insieme in un unico boccone.

10. Il cous cous

Immagine

Piatto principale della maggior parte delle popolazioni costiere del Mediterraneo, ormai il cous cous è diffuso in tutto il mondo in mille varianti diverse, dall’insalata al finger food. Il cous cous originale però, quello dell’Africa del Nord, è tutta un’altra storia, e si mangia rigorosamente  in compagnia e solo con le mani. La pietanza degli antichi nomadi, infatti, è un piatto sociale: ci si siede tutti insieme intorno al tavolo, si usano tre dita della mano destra e si raccoglie una pallina di cous cous direttamente dal piatto centrale.

11. Gli asparagi

Immagine

Anche questo potrebbe soprendere, ma molti documenti antichi sul galateo consigliano di mangiare gli asparagi con le mani. A quei tempi, però, la tavola era provvista di opportune coppette lava dita, cioè delle ciotoline con acqua profumata: un'usanza che sta riprendendo piede in un certo tipo di ristoranti. Quindi, nel caso in cui ci si possa pulire, mangiare gli asparagi con le mani è ben accetto.

12. Il sushi

Immagine

La sorpresa più inaspettata del nostro elenco è sicuramente il sushi: siamo abituati ad afferrarlo con le bacchette, o spesso con la forchetta (ma non fatelo mai in Giappone, è una pratica non vista di buon occhio), ma mai con le mani. E invece nel suo Paese di origine il sushi può essere mangiato direttamente con le dita, per essere intinto nella salsa di soia e gustato in tutta la sua bontà. Vale per tutti i tipi di sushi tranne il sashimi, che invece si mangia solo con le bacchette.

Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
api url views