ricetta

Pita: la ricetta del pane greco soffice e leggero

Preparazione: 20 Min
Cottura: 10 Min
Riposo: 2 ore e 1/2
Difficoltà: Facile
Dosi per: 8 pani pita
A cura di Ilaria Cappellacci
74
Immagine
ingredienti
Farina 0
500 gr
Acqua tiepida
350-370 ml
Lievito di birra secco
2 gr
Sale
2 cucchiaini
Olio extravergine di oliva
2 cucchiai
ti serve inoltre
Farina
q.b.

La pita è un pane a doppia lievitazione, sottile e dalla forma circolare, tipico della cucina greca e mediorientale. Prepararla è semplicissimo. Basterà raccogliere in una ciotola la farina con il lievito, unire l’acqua tiepida, poca alla volta e fino a completo assorbimento, l’olio e il sale, e lavorare il tutto su un piano di lavoro leggermente infarinato. Il composto ottenuto, una volta lievitato, verrà suddiviso in tanti dischetti da circa 100 gr ciascuno che verranno fatti riposare ancora e poi cotti in forno oppure in padella: il risultato saranno delle focaccine, leggere e fragranti, ideali da gustare calde al momento, in accompagnamento agli ingredienti più svariati, o preparare in anticipo e portare con sé al mare o durante una gita fuori porta.

Dalla consistenza soffice e dal sapore neutro, la pita è perfetta per raccogliere condimenti e salse morbide come l’hummus o il babaganoush, oppure per avvolgere i falafel, il kebab o il gyros, il tradizionale street food ellenico a base di lonza di maiale e salsa tzatziky. Può essere anche farcita, come fosse una piadina, con prosciutto crudo e squacquerone, verdure grigliate, salmone e avocado… O utilizzata al posto del pane in abbinamento a insalate o a qualsiasi preparazione di carne o di pesce.

Nella nostra ricetta abbiamo utilizzato il lievito di birra disidratato, ma puoi tranquillamente sostituirlo con 6 gr di quello fresco: in questo caso, prima di incorporarlo alla farina, dovrai scioglierlo in 1 tazzina di acqua tiepida.

Scopri come preparare la pita seguendo passo passo procedimento e consigli.

Come preparare la pita

Raccogli la farina in una ciotola 1.

Aggiungi il lievito di birra secco 2.

Versa un goccio di acqua 3.

Mescola con un cucchiaio 4.

E continua a incorporare l'acqua, poca alla volta e sempre mescolando 5.

Unisci l'olio 6 e amalgamalo al resto degli ingredienti.

Rovescia l'impasto sul piano di lavoro leggermente infarinato 7.

Allarga l'impasto con le mani, aggiungi il sale 8 e prosegui a impastare.

Prendi un lembo di impasto e piegalo a metà, quindi sovrapponi l'altro lembo sulla piega già fatta 9.

Lavora ancora fino a ottenere un composto liscio e omogeneo 10.

Trasferisci l'impasto in una ciotola, spennella la superficie con un filo d'olio, copri con pellicola trasparente 11 e lascia lievitare a temperatura ambiente, al riparo da correnti d'aria, per circa 2 ore.

Una volta raddoppiato il volume iniziale 12, riprendi l'impasto.

Togli la pellicola trasparente 13.

Sgonfia delicatamente l'impasto 14 con le dita.

Rovescia l'impasto sul piano di lavoro infarinato 15.

Lavora brevemente 16 con le mani.

Dividi l'impasto in  8-9 panetti 17 da circa 100 gr ciascuno.

Forma con i panetti tante palline 18.

Stendi ciascuna pallina a uno strato sottile con l'aiuto di un matterello 19.

Forma un dischetto 20.

E prosegui in questo modo fino a esaurimento dei panetti 21. Al termine, copri con pellicola trasparente o con un canovaccio umido, e lascia riposare per una mezz'ora.

Per la cottura in padella. Spennella ciascun dischetto da entrambi i lati con l'olio 22.

Adagialo su una padella antiaderente 23 ben calda.

E lascia cuocere fino a quando l'impasto inizierà a gonfiarsi e si formeranno tante bollicine in superficie 24.

Gira delicatamente la pita con l'aiuto di una paletta 25.

E lascia cuocere anche dall'altro lato fino a leggera doratura 26.

Prosegui in questo modo fino a esaurimento degli ingredienti 27.

Per la cottura in forno. Sistema i dischetti di impasto su una teglia foderata con carta forno, spennellali con un goccino d'olio 28 e fai cuocere, nella parte bassa del forno, a 250 °C per circa 10 minuti.

Trascorso il tempo di cottura, leva dal forno 29.

Porta in tavola la pita, cotta in forno e in padella 30, e servi con ingredienti salati a piacere.

Conservazione

La pita si conserva a temperatura ambiente, in un sacchetto di carta o avvolto con pellicola trasparente, per 1-2 giorni massimo. Per farla tornare fragrante ti suggeriamo di scaldarla su una piastra al momento del servizio.

74
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Ricette
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
74