video suggerito
video suggerito
ricetta

Kebab fatto in casa: la ricetta originale del piatto tipico della cucina mediorientale

Preparazione: 20 Min
Cottura: 10 Min
Riposo: 60 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Elena Larocca
35
Immagine

Il kebab, o kebap, è un piatto tipico della cucina mediorientale, nato in Turchia ma ormai diffuso e consumato in tutto il mondo. Ricco, saporito e anche molto economico, è uno street food a base di carne arrostita, tradizionalmente servito nel pane arabo o nella pita.

La ricetta originale del döner kebab turco, probabilmente la variante più famosa del piatto insieme al gyros della tradizione greca, prevede che la carne – che può essere di pollo, tacchino o agnello – venga insaporita con un mix di spezie e aromi, cotta lentamente su un lungo spiedo rotante (il döner, appunto) e infine tagliata in verticale per ottenere degli straccetti.

È tuttavia possibile preparare uno squisito kebab fatto in casa arrostendo la carne in padella oppure cuocendola in forno: in pochi minuti otterrai un piatto all'altezza dei migliori locali etnici, perfetto da personalizzare a seconda dei tuoi gusti. Noi, ad esempio, abbiamo scelto carne mista di tacchino e agnello, e l'abbiamo servita in un panino insieme a insalata, pomodori, cipolla rossa e a una cremosa salsa allo yogurt arricchita da un tocco di maionese, ma puoi variare il tipo di carne, le verdure o anche, se preferisci, servire il kebab all'interno di una piadina o al piatto, accompagnandolo con patatine fritte.

Scopri subito come preparare un irresistibile kebab fatto in casa seguendo passo passo procedimento e consigli, e non perderti altri gustosi tipi di kebab come lo shish kebab, servito su degli spiedini, o il kofta kebab, realizzato invece sotto forma di polpette.

ingredienti

Per il kebab
Agnello
300 gr
Fesa di tacchino a fette
300 gr
Spezie miste per kebab
1 cucchiaio
Aceto di vino bianco
1 cucchiaio
Succo di limone
1 cucchiaio
Sale
q.b.
Per la salsa allo yogurt
yogurt bianco naturale
125 gr
Maionese
90 gr
Aglio
1 spicchio
Erba cipollina
q.b.
Sale
q.b.
ti servono inoltre
Pane arabo
q.b.
Insalata
q.b.
Pomodori ramati
2
Cipolla rossa
1

Come preparare il kebab

Per prima cosa, taglia a striscioline la carne di tacchino e poi ricava degli straccetti 1.

Fai la stessa cosa con la carne di agnello 2.

A questo punto trasferisci la carne in una ciotola e condiscila con aceto 3, succo di limone, sale e pepe. Mescola il tutto, poi copri con la pellicola trasparente e fai riposare in frigorifero per circa un’ora.

Nel frattempo, occupati della salsa: versa lo yogurt in una ciotola, aggiungi la maionese, un po’ di erba cipollina tritata e l’aglio schiacciato con lo spremiaglio 4.

Amalgama bene tutti gli ingredienti 5, poi copri e lascia riposare in frigorifero.

Riprendi ora la carne, scolala bene dal liquido di marinatura e mettila in padella insieme a un giro d'olio. Insaporisci con le spezie e fai rosolare a fuoco vivace per circa 10 minuti, mescolando spesso per evitare che si bruci 6. Quando sarà ben dorata, spegni la fiamma e aggiusta di sale.

È il momento di assemblare i panini: taglia a metà il pane arabo ricavando una sorta di tasca, senza cioè che il coltello arrivi fino in fondo 7.

Spalma sul fondo un paio di cucchiai di salsa allo yogurt, aggiungi un po’ di insalata e la carne 8.

Completa con il pomodoro e la cipolla, tagliati a fettine 9.

Il tuo kebab fatto in casa è pronto: servilo ancora caldo accompagnandolo con la salsa allo yogurt restante 10.

Consigli

Se non gradisci il sapore forte della carne di agnello, puoi sostituirla con fettine di vitello o di pollo.

Puoi aromatizzare la carne con spezie quali paprica, cumino, curry, coriandolo o anche erbe aromatiche come origano e rosmarino.

Conservazione

Il kebab si conserva in frigorifero per 2-3 giorni, all'interno di un contenitore ermetico. La salsa, invece, può essere riposta in frigorifero, coperta con pellicola trasparente e consumata entro un paio di giorni.

Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Ricette
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
35
api url views