ingredienti
  • Farina tipo 00 250 gr • 750 kcal
  • Lievito di birra 8 gr • 750 kcal
  • Acqua 150 gr • 750 kcal
  • Sale marino q.b. • 286 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il pane arabo è un pane con origini turche molto morbido, schiacciato, realizzato con o senza lievito, che ricorda nell'impasto la piadina o le tortillas. Durante la cottura, all’interno del pane si crea una sacca da riempire con carne e insalata o secondo i propri gusti.

Preparazione

Pane arabo al forno

Per preparare il pane arabo dovete disporre la farina a fontana e mettervi al centro il lievito sciolto nell’acqua e il sale.

farina-fontana-pane-arabo
in foto: La farina a fontana per preparare il pane arabo

Incorporate piano piano la farina fino a ottenere un impasto elastico e morbido. Quando il composto è omogeneo, coprite con uno strofinaccio e lasciate lievitare per circa due ore. Dopodiché dividete l’impasto in cinque palline di uguali dimensioni e stendetele lasciandole alte circa un centimetro e mezzo. Preriscaldate il forno a 240° lasciando dentro la teglia in cui cuoceremo il pane arabo. Quando sarà caldo, poggiate i dischi di impasto sulla teglia calda foderata con carta da forno e infornate per una decina di minuti. Se volete che non si gonfi, basta spennellare i dischi con un po’ d’acqua. Quando il pane comincerà a colorarsi, togliete dal forno e gustate il pane arabo farcito o come accompagnamento ad altre pietanze.

Potete sostituire la farina 00 con la manitoba o con la farina di mais per avere un pane arabo senza glutine. Se il composto risulterà troppo duro, dovrete aggiungere altra acqua oppure, al contrario, altra farina se troppo morbido. Se volete farlo senza lievito, sostituitelo con un cucchiaino di bicarbonato

Pane arabo in padella

Per preparare il pane arabo in padella dovete seguire la preparazione del pane arabo al forno fino alla divisione dell'impasto in cinque palline. Dopo che l’impasto è cresciuto e steso, mettete a scaldare una padella antiaderente strofinata con un pezzo di carta unto e adagiatevi uno alla volta i dischi di impasto. Quando inizia a gonfiarsi, attendete un minuto e girate il disco per completare la cottura. Avrete il vostro pane arabo cotto in padella pronto per essere gustato

Conservazione

Una volta terminata la cottura, conservate il pane arabo in un sacchetto di stoffa per alimenti a freddare per evitare che si secchi. Il pane arabo si può conservare anche un paio di giorni, altrimenti meglio congelarlo e scaldarlo in forno prima del consumo.

Varianti

Pane arabo all’avena

Per preparare il pane arabo all’avena usate solo 200 gr di farina 00 a cui aggiungere 50 gr di avena integrale. Procedete secondo le indicazioni della nostra ricetta e gustate il pane arabo all’avena non appena si sarà intiepidito.

Pane indiano

Il pane indiano, o chapati, è un pane senza lievito con una forma simile al pane arabo. Per preparare il pane indiano bisogna usare o un preparato di farina che si trova in commercio o mischiare due parti di farina integrale con una di farina bianca 00. Mischiate la farina con l'acqua fino a ottenere un composto omogeneo e lasciate riposare per circa venti minuti. Dividete l’impasto in parti uguali e stendete ognuna formando un cerchio. Cuocete in una padella antiaderente pochi minuti per lato e riponete il pane indiano in un foglio di alluminio ricoperto di carta assorbente per mantenerlo morbido.

Pane azzimo

Il pane azzimo è il primo tipo di pane noto all’umanità, realizzato semplicemente con acqua e farina, e cotto su ceneri o pietre roventi. È adatto non solo a chi desidera perdere peso, ma anche a chi soffre di gonfiori addominali. Per preparare il pane azzimo mescolate 400 gr di farina 0 o integrale con 200 gr di acqua e un pizzico di sale fino ad avere un composto omogeneo. Lasciate riposare mezz’ora, dividete in palline da stendere sottili e cuocete in padella girando a metà cottura.

Il pane arabo fa ingrassare?

Il pane arabo contiene circa 260 calorie ogni 100 gr di prodotto, ma ha un basso contenuto di grassi e di colesterolo, come si può intuire dalla ricetta che non prevede l’uso di olio. Da solo, quindi, non fa ingrassare ma, se farcito con alimenti grassi e calorici, potrebbe, pur non essendo il diretto responsabile.

Come farcire il pane arabo?

pane-arabo-farcito
in foto: Il pane arabo farcito tipo kebab

Il pane arabo si può farcire nel modo che si preferisce. Si può riempire con carne grigliata a fettine sottili, insalata, pomodoro, cipolle e le salse che si desiderano componendo un kebab, ma anche con un’insalata greca a base di feta. I vegetariani possono riempirlo tipo kebab, sostituendo la carne con falafel, delle polpettine fritte di legumi e spezie. I vegani possono farcirlo con verdure grigliate e tofu. Non c’è che dare spazio alla fantasia per farcire il pane arabo.