ingredienti
  • spalla di maiale intera con osso 3-4 kg
  • Cumino 1 cucchiaio
  • Paprika dolce 1 cucchiaio • 305 kcal
  • Aglio in polvere 1 cucchiaio
  • pepe di cayenna 1 cucchiaio
  • peperoncino in polvere (opzionale) 1 cucchiaino
  • Zucchero di canna 2 cucchiai • 380 kcal
  • Sale 2 cucchiai • 0 kcal
  • pepe 1 cucchiaino • 79 kcal
  • Alloro 4-5 foglie
  • Acqua 1 litro • 750 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il pulled pork è una ricetta che da qualche tempo spopola nei pub e nei ristoranti di casa nostra: maiale sfilacciato gustoso e tenerissimo, spesso presentato come elemento principale di un hamburger. Il pulled pork è uno dei piatti più amati della cucina americana degli Stati del Sud, la cosiddetta Southern Kitchen. Nato in North Carolina, patria della cottura al barbecue, il pulled pork ha fatto ormai il giro del mondo, diventando un piatto di uso comune anche in Europa. Una ricetta che richiede una preparazione anticipata di 12 ore: il suo segreto, infatti, è nella marinatura intensa in cui il maiale riposa prima di essere cotto, fatta con un mix di spezie chiamato Rub. Se volete sperimentare questa gustosissima ricetta dovete armarvi di poche ma indispensabili cose: un termometro a sonda, una spalla di maiale intera e le spezie per creare il Rub. Con un po' di pazienza e attenzione, otterrete un risultato incredibile.

Come preparare il pulled pork

Preparate la marinatura a secco mescolando una parte di tutte le spezie e chiudendole in un contenitore ermetico (mezzo cucchiaio di tutte le spezie). Preparate anche la salamoia (1) aggiungendo 1 cucchiaio di sale all'acqua e mescolando bene, finché il sale non è completamente sciolto. Aggiungere alla salamoia anche il resto delle spezie e lo zucchero di canna. Preparate il maiale, sciacquando la spalla e mettendola in un contenitore abbastanza grande o in una borsa frigo con chiusura ermetica. Versate la salamoia fino a quando la spalla è completamente coperta (2): chiudete il contenitore e lasciate marinare il maiale per almeno 12 ore (meglio se 24).

Trascorso il tempo della marinatura, rimuovete la spalla dal liquido e asciugatela con della carta da cucina. Mettete la spalla in una teglia più grande della porzione di carne di almeno 5-6 cm. Strofinate la carne con il mix secco che avete già preparato, massaggiando bene per tutta la superficie, in modo che le spezie aderiscano perfettamente (3). Prima di infornare la carne, assicuratevi che la parte grassa sia rivolta verso l'alto, il modo che il grasso si sciolga in cottura e coli sulla carne, mantenendola umida. Riscaldate quindi il forno a 1110° e mettete la teglia sul ripiano centrale.

Per controllare la cottura, inserite un termometro a sonda nel centro o nella parte più spessa della spalla: la carne deve cuocere fin quando la temperatura non arriva, al centro della spalla, a circa 93-95 °. La cottura richiederà tra le 6 e le 12 ore, a seconda della dimensione della spalla di maiale. Quando la spalla ha raggiunto i gradi giusti, spegnete e lasciate raffreddare l'arrosto per un paio d'ore prima di toglierlo dal forno (4). Se il fondo della padella è asciutto o incrostato, coprite la padella con un foglio per trattenere l'umidità della carne mentre si raffredda.

Quando la temperatura scende a 75-76° potete rimuoverla dal forno. Posizionate la spalla su una superficie di lavoro ampia e pulita, ad esempio un tagliere, e rimuovete il grande foglio di grasso di maiale cotto sulla parte superiore (5). Separate la carne con due forchette: la carne si dovrà sfilacciare con grande facilità (6).

Consigli

Se non avete voglia di preparare il Rub in casa in commercio esistono tanti mix che possono essere usati: il più vicino al gusto americano è sicuramente il Rub per barbecue (Rub BBQ).

Il termometro è davvero essenziale per questa ricetta: se non controllate la temperatura all'interno della spalla, la carne potrebbe risultare cruda o dura.

Il pulled pork si usa spesso all'interno dei classici bun da hamburger: potete abbinarlo a delle salse per hamburger, come la salsa barbecue, una dose di cavolo viola o bianco, formaggio e cetrioli. Oppure mangiarlo al piatto abbinandolo a una coleslaw. Ma potete anche scatenare la vostra fantasia e abbinarlo con ingredienti diversi e più mediterranei.

Conservazione

Potete conservare il pulled pork sfilacciato in frigorifero ben chiuso in un contenitore ermetico per 2 giorni.