Secondi piatti di San Valentino

Un menu di San Valentino che si rispetti comprende necessariamente un secondo piatto bello e goloso. Anche se avete già profuso la vostra creatività sugli antipasti e le energie sul primo piatto, dimenticare la seconda portata è sicuramente poco elegante: e se la persona amata avesse ancora fame? In compenso, come secondi piatti di San Valentino potete scegliere una portata da preparare in anticipo, che sia un grande classico della cucina italiana o una pietanza originale. Ecco qualche idee per la cena più romantica dell'anno.

1. Arrosto di vitello o manzo

Secondi piatti di San Valentino: arrosto alla panna

Partiamo da una portata classica e dalle sue varianti: da preparare in anticipo e riscaldare solo prima di servire. L'arrosto di vitello alla panna è una versione originale e cremosa del classico arrosto di vitello, perfetto anche per chi è alle prime armi con questo tipo di preparazione. Se avete il forno già occupato, l'arrosto di vitello, qualunque sia la ricetta scelta, si può cucinare anche comodamente in pentola. Se siete amanti dei piatti della tradizione suggeriamo un vitello tonnato: goloso, semplice e ideale da servire freddo. Se invece volete una preparazione più particolare, un roastbeef all'arancia è quello che fa per voi.

2. Involtini di carne, pesce o verdure

Secondi piatti di San Valentino: involtini

Gli involtini sono sempre un'idea sfiziosa e invitante: facili da preparare, anche in anticipo, e poi cuocere sul momento. Se volete cucinarli in padella vi suggeriamo di abbinarli a una salsina o a un fondo di cottura, per evitare che si secchino troppo, come nel caso degli involtini alla birra; in alternativa potete provare la ricetta degli involtini alla siciliana che si prepara al forno: entrambe sono semplici e golosissime. Naturalmente, potete optare per degli involtini di pesce, come gli involtini di pesce spada, o quelli di sogliola e broccoli. Infine, le proposte vegetariane: ottimi gli involtini di verza al forno o al sugo, oppure quelli con il cavolo.

3. Salmone al forno o al cartoccio

Secondi piatti di San Valentino: il salmone

Per un secondo piatto raffinato di un menu di pesce il salmone è un'ottima opzione: semplice da reperire, potete farvelo spinare in pescheria e cuocerlo in poche mosse. Tra le ricette più semplici c'è quella del salmone a forno, condito semplicemente con olio, sale, limone, prezzemolo e aglio, ma anche il salmone alla griglia, che però necessità un'attenzione in più alla cottura e si può servire insieme a una sfiziosa salsina. Se preferite delle preparazioni più raffinate affidatevi alla ricetta del salmone al pepe verde, un grande classico, oppure a quella del salmone al cartoccio: semplice, veloce e sicuramente d'effetto.

4. Gamberoni allo spumante o gratinati

Secondi piatti di San Valentino: i gamberoni

Un secondo piatto elegante ma davvero semplice da realizzare, i gamberoni allo spuntante. Basterà far rosolare i gamberoni in padella con aglio e olio extravergine di oliva e insaporirli con l'aggiunta di succo di arancia. Poco prima della fine della cottura, potete realizzare una salsa con lo spumante e la farina, da aggiungere ai gamberoni prima di portarli in tavola: il tutto richiederà appena 10-15 minuti. Per chi invece vuole optare per una preparazione al forno, i gamberoni gratinati sono quello che fa per voi: anche in questo caso si utilizzerà prima una marinatura a base di succo di arancia e zenzero e poi una panatura croccante da distribuire sui gamberoni.

5. Baccalà per tutti i gusti

Secondi piatti di San Valentino: baccalà alla ghiotta

Coloro che amano il baccalà non potranno certo rinunciare a una ricetta che lo vede protagonista proprio nel giorno più romantico dell'anno. Le opzioni sono davvero tante, data la versatilità del prodotto: un grande classico è la ricetta del baccalà mantecato alla veneziana, raffinato e delicato grazie alla mantecatura con il latte. Proposta dal gusto più intenso è la ricetta del baccalà alla ghiotta, condito quindi con pomodoro, olive, capperi, cipolle, patate pepe nero e prezzemolo. Fra le ricette più veloci e semplici, potete scegliere quella del baccalà in umido, oppure al forno, condito semplicemente con patate, pomodorini e cipolla bianca.

6. Polpo e astice per i più temerari

Secondi piatti di San Valentino: polpo alla catalana

Qualche ricetta più complessa per coloro che vogliono osare. Partiamo da un piatto molto celebre, il polpo ubriaco, tipico della cucina livornese: per farlo vi serviranno solo vino, olio, aglio, cipolla, peperoncino, prezzemolo e, naturalmente, un bel polpo; ma potete cucinarlo anche in umido col pomodoro, oppure arrosto. Infine, perché non provare le catalane? Sia di polpo sia di astice, le catalane sono un grande classico della cucina spagnola che lasceranno il vostro commensale a bocca aperta.

7. Zucca, patate e carciofi per un secondo vegetariano

E se stiamo preparando una cena di San Valentino vegetariana? Niente paura, le patate ci vengono sempre in aiuto: provate ad abbinarle ai carciofi, di stagione proprio adesso, in questo secondo piatto goloso e invitante. O, in alternativa potete scegliere una preparazione gratinata, come nella ricetta francese del gratin dulphinois, da realizzare al forno. Per una presentazione più d'effetto, anche le cocotte di patate e fontina andranno benissimo: patate tagliate a fettine sottili, cotte prima in padella e poi passate in forno con un cuore filante di formaggio. In alternativa, perché non preparare una bella zucca al forno? La ricetta della zucca ripiena, ad esempio, oltre a essere golosa e originale e anche un perfetto secondo piatto vegetariano, molto semplice da realizzare. Infine, i carciofi: potete prepararli semplicemente trifolati, affogati o, per una ricetta più sfiziosa, ripieni alla siciliana.