ingredienti
  • Manzo 3 filetti • 130 kcal
  • Brandy qb • 345 kcal
  • Pepe verde qb
  • Panna 4 cucchiai • 335 kcal
  • Sale marino qb • 286 kcal
  • Burro una noce • 380 kcal
  • Senape 7 cucchiaini • 65 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Il filetto al pepe verde è un secondo piatto molto semplice, aromatico, gustoso al punto giusto e veloce da cucinare. Va cucinato al momento ed è servito con una salsa preparata con senape e panna che avvolge letteralmente la carne. La ricetta è di origine francese ed è conosciuto anche per la variante al pepe rosa.

Come preparare il filetto di manzo al pepe verde

Fate aderire bene il pepe verde ai filetti, aiutandovi con le mani (1). In una padella antiaderente calda mettete una noce di burro e i filetti e cuoceteli un paio di minuti per lato. Togliete la carne dal fuoco e mettetela in un piatto, copritela con la carta stagnola per lasciarla al caldo. In padella versate tre dita di brandy e fate sfumare, aggiungete la senape (2) e la panna da cucina. Mettete nuovamente i filetti in padella (3) e fateli insaporire con la salsa solo per qualche istante. Servite subito.

Consigli

  • Se la salsa del filetto al pepe verde è eccessivamente secca, aggiungete uno o due cucchiai di latte per allentare la consistenza.
  • I tempi di cottura devono essere brevi per poter cuocere bene la carne e lasciare che il cuore del filetto rimanga rosso.
  • Se non amate la senape, potete tranquillamente non metterla.
  • Potete usare tutti i tipi di brandy per preparare il filetto al pepe verde oppure il cognac.
  • Potete preparare il filetto al pepe verde senza brandy utilizzando, però, la stessa quantità di vino bianco, di rum o di marsala. Naturalmente il sapore sarà differente ma aromatizzano bene il filetto.

Abbinamenti

Al filetto al pepe verde potete abbinare contorni delicati e freschi ed evitare di cominciare con un primo piatto. Un’ottima insalatina mista o un’insalatina di rucola potrebbero essere la soluzione migliore. Altrimenti potete optare per un’altra verdura di stagione fresca, per esempio i finocchi crudi in inverno e piselli freschi in primavera.

Il pepe verde è un piatto corposo e strutturato, quindi bisogna servirlo con un vino che pulisca la bocca e doni un senso di freschezza. Vi consiglio quindi di servirlo con un Barbaresco oppure con un Nebbiolo a temperatura ambiente. Due vini rossi non eccessivamente strutturati, quindi non pesanti, che sciacquano la bocca.