Scegliere i contorni per pesce può risultare complicato. Spesso infatti ci sentiamo più sicuri a scegliere il contorno per un piatto di carne, perché ci sembra più semplice da abbinare. In effetti lo è. Il pesce ha un sapore molto più delicato e leggero della carne, quindi un buon contorno deve esaltarne il gusto, ma senza sovrastarlo.

Il contorno giusto per un piatto di pesce dipende anche dal tipo di preparazione. Ad esempio, è meglio preferire un contorno di verdure crude per il pesce marinato, le tartare o i carpacci. Preferite contorni cotti e sugosi per i piatti di pesce in umido o alla griglia. Immancabili,  le verdure pastellate per accompagnare una buona verdura di pesce. Non temete quindi, ad ogni piatto il suo contorno. Ecco 10 ricette di contorni per pesce, sfiziosi e originali.

1.Caponata

caponata

La caponata è un contorno molto gustoso e saporito, tipico della cucina siciliana. È una pietanza a base di ingredienti semplici come melanzane, pomodoro, olive e basilico, ai quali in genere si aggiungono il sedano e la cipolla, un mix di sapori e profumi per un piatto dal sapore unico. Fresco e gustoso, è l'ideale per accompagnare secondi piatti di pesce in umido o al forno. In alcune varianti, vengono aggiunti al contorno anche crostacei, tonno, alici o polpo. Accompagnatela ad un condimento agrodolce, per un gusto inconfondibile.

Tagliate le melanzane a cubetti e friggetele in abbondante olio d'oliva. Fate appassire in padella le cipolle a fettine. Sbollentate il sedano in abbondante acqua salata. Asciugate bene tutte le verdure e aggiungete i capperi, i pomodori a pezzetti, il concentrato e cuocete il tutto in padella per 20 minuti. Aggiustate di sale e pepe, sfumate con l'aceto a cui avete aggiunge un pizzico di zucchero. Servite tiepida con qualche foglia di basilico.

2.Carpaccio di zucchine

Il carpaccio di zucchine è un contorno vegetariano, freschissimo e leggero. Un'ottima soluzione per accompagnare un secondo piatto di pesce a crudo, come tartare di tonno o salmone e ogni genere di carpaccio. È l'ideale per l'estate e per chi segue una regime dietetico, perché è molto povero di grassi. Prepararlo è semplicissimo e veloce. Non necessita infatti di nessuna cottura, perché le zucchine si lasciano marinare a crudo in olio, limone e erbe a scelta: prezzemolo, basilico, erba cipollina, menta, timo.

Lavate e tagliate a fettine sottili le zucchine e mettetele stese in una pirofila. Preparate il condimento per marinarle con olio, succo di limone e sale, regolandovi con le quantità in base ai vostri gusti. Irrorate bene le zucchine con la salsa e, se volete, aggiungete olive nere tagliate a rondelle o delle scaglie di grana. Lasciate riposare in frigo almeno un'ora prima di servire.

3.Fagiolini al pesto

I fagiolini al pesto sono un contorno leggero e veloce da preparare. Sono perfetti per il periodo estivo, perché potete prepararli con anticipo e servirli anche freddi. Il gusto delicato, con l'aggiunta di pesto e pinoli, lo rende un accompagnamento perfetto per i secondi piatti di pesce, sia gratinati, che in umido. Volendo, potete arricchire questo sfizioso contorno anche con del tonno.

Lavate con l'acqua fredda le foglie di basilico e asciugatele bene con un canovaccio pulito. In un mixer, frullate il basilico con il parmigiano, il pecorino, mezzo spicchio d'aglio, un pizzico di sale e dell'olio d'oliva. Ottenete un composto cremoso. Lessate i fagiolini e condite con il pesto in un'insalatiera. Aggiungeet un paio di foglie di basilico fresco e dei pinoli.

4.Patate prezzemolate

Le patate prezzemolate sono un contorno facile e veloce da preparare, ottimo da servire come abbinamento per un secondo piatto di pesce, sia crudo che in umido. Il prezzemolo infatti, è in genere utilizzato in molte preparazioni di pesce. Sono perfette per tutto l'anno e potete gustarle tiepide ma anche del tutto fredde.

La ricetta è semplicissima. Vi basta lavare bene le patate e metterle a bollire in una pentola piena d'acqua. Portate a bollore e cuocete per altri 10 minuti circa. Fate una prova infilzando un coltello per verificarne la cottura, quindi scolatele e lasciatele raffreddare- Rimuovete la buccia e tagliatele a fettine o a cubetti. Condite con sale, olio d'oliva e appunto prezzemolo, lavato e tritato finemente.

5.Insalata con salsa allo yogurt

L'insalata con salsa all yogurt, è un contorno velocissimo da preparare. Nella sua semplicità, è davvero molto gustoso e originale, perfetto per accompagnare un po' tutti i tipi di pesce: crudo, marinato, gratinato o alla griglia. Usate la salsa per condire l'insalata che preferite, la lattuga o la rucola e tenetene una parte da versare direttamente sul pesce. Aggiungete prezzemolo o erba cipollina. Il suo sapore fresco e delicato esalterà il gusto del piatto.

Versate lo yogurt greco in una ciotola, aggiungete uno spicchio d'aglio tagliato a pezzettini e mescolate. Unite l'olio evo, sale e pepe e mescolate, fino a realizzare una crema densa. Tagliate l'erba cipollina a piccoli pezzi e unitela alla salsa, amalgamando bene: lasciate da parte un po' di erba cipollina, per aggiungerla in superficie. Riponete la salsa allo yogurt in frigo per mezz'ora, prima di servirla, così da far amalgamare al meglio i sapori.

6.Insalata di rinforzo

L'insalata di rinforzo è un piatto tipico della tradizione napoletana, che viene consumato in genere durante le festività natalizie, ma è perfetto per tutto l'anno. È un'insalata a base di cavolfiore, papaccelle (una varietà di peperone, ideale per conserve sottaceto e sottolio), capperi, sottaceti, acciughe e olive. Insomma, l'ideale da gustare fredda e per accompagnare un secondo piatto leggero di pesce.

Lavate il cavolo e privatelo delle foglie e della base. Dividetelo in cimette, dopodiché fatelo bollire in acqua salata per circa 10-15 minuti. Una volta cotto, scolatelo e riponetelo in una ciotola. Condite con olio e aceto. Aggiungete le olive verdi, i sottaceti, la papaccella tagliata a striscioline e le alici sott'olio. Finite con olive nere e capperi. Mescolate per bene l'insalata di rinforzo condita e lasciatela riposare in frigo un paio d'ore prima di servirla.

7.Pinzimonio

Il pinzimonio è una salsa a crudo a base di olio, sale e pepe con l'aggiunta di succo di limone o di aceto. Questo semplice e delizioso condimento viene sbattuto con una forchetta realizzando così un'emulsione: la salsa ideale per servire le verdure crude come carote, sedano, finocchio, peperone, o quelle di stagione che preferite. Solitamente le verdure vengono tagliate a bastoncino o a pezzetti, così che ogni ospite possa intingerle nel proprio personale pinzimonio, posto all'interno di una ciotolina. È l'ideale per accompagnare un secondo di pesce, durante le prime giornate di caldo.

Lavate, pelate le verdure, come nel caso delle carote, liberate di eventuali semi o filamenti e tagliate a bastoncini o a pezzetti, tranne i ravanelli che andranno solo spuntati e lasciati interi. Una volta preparate, dividete le verdure in bicchierini mono porzione, oppure sistematele su un piatto da portata. Preparate il condimento con olio extravergine d'oliva, sale, pepe e succo di limone o aceto, sbatteteli con una forchetta realizzando così un'emulsione. Versate il pinzimonio in ciotoline e disponetele al centro del tavolo o ai lati del piatto.

8.Hummus di ceci e avocado

L'hummus di avocado è una variante delicata e sfiziosa del classico hummus di ceci, una crema vegana in cui il gusto dei ceci incontra la delicatezza e la dolcezza dell'avocado. Perfetta per un antipasto leggero a base di verdure e crostini, o per accompagnare un piatto di pesce gratinato, l'hummus di avocado è facilissimo da preparare: una ricetta light a base di pochissimi ingredienti.

Tagliate l'avocado nel senso della lunghezza con un coltello ben affilato. Eliminate il nocciolo interno e con un cucchiaio prelevate la polpa. Tagliatelo a pezzettoni e sistematelo nel boccale di un mixer. Spremete il succo di un limone, filtratelo con un colino ed unitelo all'avocado. Scolate i ceci precotti, sbucciate uno spicchio di aglio e privatelo dell'anima. Uniteli nel frullatore insieme ad un cucchiaio di tahina, un filo di olio, sale e pepe e azionate il mixer. Frullate fino ad ottenere un composto omogeneo e cremoso.

9.Peperoni grigliati

I peperoni grigliati sono un contorno estivo, semplice e veloce da preparare. Nei mesi estivi i peperoni abbondano sulle nostre tavole e cucinarli è semplicissimo: in agrodolce, ripieni, saltati in padella o come vi proponiamo con questa ricetta, alla griglia, perfetti per accompagnare una grigliata di pesce. Gialli, rossi o verdi, i peperoni sono ricchi di vitamine e si preparano in pochi minuti, ottimi da gustare sia caldi che freddi.

Pulite i peperoni sotto acqua fredda corrente, asciugateli con un foglio di carta da cucina ed eliminate il picciolo. Tagliateli a metà ed eliminate tutti i semi interni quindi tagliateli a listarelle. Portate la griglia sul fuoco e adagiate i peperoni dalla parte della pelle, cuocete per 5 minuti, girateli e cuoceteli per altri 3 minuti. Eliminate delicatamente la pelle del lato esterno e sistemateli su un piatto. Preparate il vostro condimento: tritate finemente uno spicchio di aglio e il prezzemolo, in un bicchiere uniteli all'olio evo insieme ad un pizzico di sale e pepe. Condite i vostri peperoni e lasciateli insaporire per 5 minuti.

10.Zucchine in pastella

In conclusione un grande classico, le zucchine fritte in pastella, l'ideale per accompagnare una buona frittura di pesce. Sono facili e veloci da preparare: vi basterà tagliare le zucchine e bastoncini o a fette, passarle nella pastella realizzata con farina, latte e uovo, per poi friggerle in abbondante olio bollente: il risultato finale saranno zucchine croccanti fuori e morbide dentro. Una pietanza davvero deliziosa e irresistibile che piacerà tanto anche ai bambini.

Lavate le zucchine, spuntatele e tagliatele a bastoncini o a fette. Realizzate la pastella: in una ciotola mettete la farina, il latte e l'uovo e aggiungete sale e pepe. Mescolate il tutto fino ad ottenere una pastella morbida. Passate le zucchine nella pastella una alla volta e friggetele in una padella antiaderente con olio per frittura bollente. Mescolate almeno un paio di volte e, una volta dorate, sollevatele con una schiumarola e adagiatele su un vassoio coperto con carta assorbente.