Fra le varie tipologie di riso, il riso nero è una delle varietà più pregiate e anche una delle più particolari: sapore intenso che tende un po' al sapido, lunga cottura, consistenza tenace. Grazie alle sue grandi proprietà benefiche, il riso nero, dalle origini orientali, è sempre più conosciuto e usato nelle nostre cucine: oggi vi raccontiamo com'è fatto e come valorizzarlo al meglio in cucina, con ricette fresche e golose, che faranno apprezzare questo prodotto a tutti i vostri commensali.

Riso nero, da dove viene e com'è fatto

Il riso nero è un'antichissima varietà di riso orientale, un tempo coltivata dai contadini cinesi esclusivamente per l'imperatore e per qualche famiglia nobiliare: questo è il motivo per cui è conosciuto anche come "riso dell'imperatore". È una varietà integrale, quindi a indice glicemico più basso rispetto alle varietà "classiche", un ottimo livello di fibre, sali minerali e vitamine; dal chicco nero leggermente arrotondato, ha tempi più lunghi di cottura, circa 30-40 minuti: una volta cotto, il suo sapore ricorda vagamente quello del pane appena sfornato.

Tra le varietà più consumate di riso nero, c'è il riso Venere: un prodotto che nasce in Italia, a Vercelli, dall'incrocio di un riso tipico della Pianura Padana e uno nero di origine asiatica. Risultato dell'incontro tra sperimentazione e tradizione, viene coltivato nelle soprattutto provincie di Oristano, Vercelli e Novara, ma anche al Sud troviamo qualche produzione di qualità.

Come cucinare il riso nero

Il riso nero può diventare protagonista di tantissime preparazioni: non è naturalmente adatto per un risotto, ma si presta bene a essere bollito e poi condito con prodotti di stagione, sia crudi, sia leggermente saltati in padella. Ottimo con pesci e crostacei, ma anche con il pollo, prima di prepararlo vi suggeriamo di sciacquarlo abbondantemente sotto acqua fredda corrente, in modo da lavare via qualsiasi tipo di impurità.

1. Riso venere all’insalata

Una ricetta fresca e golosa, perfetta per i pranzi e le cene estive: il riso venere all’insalata. Una ricetta semplice da realizzare, in cui dovrete lessare il riso venere e poi condirlo con gli ingredienti che amate di più: noi abbiamo usato pomodorini, carote, feta greca, olive verdi, piselli ed erbe aromatiche. Preparatelo in anticipo e servitelo solo quando è ben freddo.

2. Riso venere con cozze e pomodorini

Il riso nero si abbina perfettamente ai sapori marini, sia quelli più sapidi sia quelli più delicati. In questa ricetta abbiamo lessato il riso nero, scolandolo al dente, e poi abbiamo preparato un sughetto a base di pomodoro, aglio, prezzemolo e cozze, quindi abbiamo fatto saltare il tutto per un paio di minuti in padella: è ideale come piatto unico, accompagnato da un bicchiere di vino bianco fresco.

3. Arancini di riso nero

Arancini di riso venere
in foto: Arancini di riso venere

Una variante dei classici arancini di riso siciliani, con un tocco di sapidità e consistenza in più. Gli arancini di riso nero sono una ricetta semplice e originale: per realizzarla dovrete prima cuocere il riso nero in pentola, con poca acqua, insieme ai piselli, a un soffritto di cipolla e carote, e al parmigiano; poi scolarlo bene, farlo raffreddare e condirlo con i dadini di mozzarella ben strizzati, quindi formare le classiche pallette, passandole prima nel pangrattato, poi nell’uovo sbattuto e poi nuovamente nel pangrattato. Una volta pronti gli arancini friggeteli in olio ben caldo, scolateli e serviteli subito.

4. Riso venere con i gamberi

insalate di cereali

Un'altra preparazione a base di pesce, questa volta con i gamberi. Il riso venere con i gamberi è un'insalata raffinata e molto golosa, ideale per un menu originale, ma anche per un pranzo in ufficio o un pic-nic. Una piatto unico semplice, arricchito con pomodorini pachino e basilico fresco, che potrete variare in base agli ingredienti che trovate in dispensa: ottima anche la variante con le zucchine.

5. Pizza di riso venere

Una ricetta per coloro che amano sperimentare: la pizza di riso venere. Una preparazione davvero insolita che saprà conquistare anche i palati più tradizionalisti, realizzata con il riso venere ridotto in farina, a cui viene aggiunta della farina di farro. Una volta fatta la pizza, l'abbiamo condita semplicemente con pomodoro e mozzarella: provatela e diteci cosa ne pensate.