Verdi, viola e bianchi, coltivati o selvatici: parliamo di asparagi, ortaggi appartenenti alla famiglia delle Liliaceae, raccolti soprattutto nel periodo che va da marzo a maggio. Ricchi di sali minerali e vitamine, gli asparagi hanno un effetto diuretico, depurativo e antinfiammatorio. Composti da radici e da germogli detti turioni, gli asparagi sono ricchi di acqua e poveri di calorie, ottimi alleati per la nostra salute e ingredienti davvero molto versatili in cucina. Ecco tutto quello che c'è da sapere su questo ortaggio così particolare: proprietà nutritive, benefici e naturalmente come usarlo al meglio in cucina.

Proprietà degli asparagi

Gli asparagi sono poveri di calorie e ricchi di acqua: circa 100 gr di asparagi crudi contengono 90 gr di acqua e appena 29 kcal che possono salire a circa 40 dopo la cottura. Sono ricchi di sali minerali come calcio, fosforo, potassio, magnesio e cromo, fondamentali per tenere sotto controllo i valori dell'insulina e glucosio nel sangue. Gli asparagi hanno un alto contenuto di vitamina A, C e E, non mancano la vitamina B12 e l'acido folico, mentre l'effetto diuretico deriva dalla presenza di alcune sostanze tra cui acido urico, asparagina, rutina e glutanione.

Benefici degli asparagi

Le proprietà e la composizione degli asparagi garantiscono una lunga lista di benefici che rendono questi ortaggi dei grani alleati per la nostra salute. Tra i più significativi troviamo:

  • Effetto depurativo. Il più conosciuto tra i benefici degli asparagi: la massiccia presenza di acqua, sali minerali e asparagina rende questi ortaggi diuretici e drenanti; stimolano infatti la diuresi e di conseguenza aiutano la naturale funzione epatica e renale.
  • Rafforzano i capillari. Gli asparagi contengono una sostanza chiamata rutina che favorisce l'elasticità dei capillari e in questo modo migliora la circolazione sanguigna.
  • Possono aiutare a prevenire il diabete. Un consumo regolare di asparagi può regolare i livelli di glucosio del sangue, aiutando in questo modo a prevenire forme di diabete di tipo 2.
  • Riducono la pressione arteriosa. L'effetto diuretico è utile per ridurre l'ipertensione, per questo motivo gli asparagi non dovrebbero mai mancare nell'alimentazione di chi soffre di pressione alta.
  • Contrastano la cellulite come effetto della diuresi: drenando i liquidi in eccesso infatti possiamo eliminare più facilmente le tossine e così facendo possiamo ridurre la formazione di cellulite.
  • Utili in gravidanza: l'acido folico contenuto negli asparagi li rende ottimi per le donne in gravidanza, questa sostanza infatti aiuta lo sviluppo del sistema nervoso del feto.
  • Fanno bene al cervello e all'umore: l'acido folico e la vitamina B12 aiutano a prevenire le malattie del sistema nervoso mentre il magnesio, il potassio e il triptofano sembrano avere un effetto anti stress aiutandoci così a combattere ansia, stanchezza e tristezza.
  • Effetto antinfiammatorio: la rutina e la quecertina presenti negli asparagi hanno una funzione antinfiammatoria sul nostro organismo.

Asparagi: utilizzi in cucina

Tanti i benefici, tantissime le ricette: con gli asparagi si può preparare praticamente di tutto, dagli antipasti ai secondi. Fondamentale è pulirli bene, soprattutto se selvatici e poi largo alla fantasia: un antipasto sfizioso con una vellutata, ideale per i mesi freddi; un primo di ravioli ripieni con asparagi e tofu o, perché no, una carbonara decisamente alternativa.

Se siete alla ricerca di qualche ricetta più sfiziosa, potete provare la nostra farinata di ceci con asparagi, un piatto vegano e ricco di sapore oppure un risotto cremoso con gamberi e zafferano.