ingredienti
  • Uova 4 • 380 kcal
  • Latte 200 ml • 42 kcal
  • Farina 00 200 gr • 36 kcal
  • Sale fino q.b. • 21 kcal
  • Olio di semi q.b. • 690 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Lo Yorkshire pudding è una preparazione tipica della cucina anglosassone, in particolare dello Yorkshire. Anche se il loro nome fa pensare a un dolce, in realtà si tratta di un contorno utilizzato in Inghilterra per accompagnare il roast beef e altre pietanze a base di carne, come stufati, arrosti o salsicce. Questo soffice e gustoso soufflè si prepara semplicemente con uova, latte e farina, ma la particolarità della sua forma sta nella cottura: bisognerà riscaldare l'olio all'interno della teglia per muffin, prima di cuocerli. In questo modo si formerà al centro il tipico "buco", ideale per accogliere squisiti intingoli come i fondi di cottura della carne.

La ricetta dello Yorkshire pudding risale al 1700 e proviene da usanze contadine. In origine veniva chiamato "Dripping pudding", perché la teglia per la cottura veniva sistemata sotto lo spiedo della carne, così che ne potesse accogliere i succhi che colavano. Il pasto diventava così più sostanzioso, date le ridotte quantità di carne che le famiglie meno abbienti potevano permettersi. Ma ecco come preparare questa pietanza inglese in modo davvero facile.

Come preparare lo yorkshire pudding

Versate un dito d'olio di semi in ogni spazio della teglia per muffin (1) e mettete in forno per 15 minuti a 180°. Sbattete le uova con il latte e il sale nella ciotola (2). Aggiungete man mano la farina e, non appena l'impasto sarà liscio e senza grumi (3), mettetelo in una brocchetta per dolci.

Versate l'impasto nella teglia per muffin ben calda (4) e infornate nuovamente a 190° per 25 minuti (5). Una volta pronti, servite i vostri Yorkshire pudding sia caldi che freddi (6).

Consigli

Per ottenere un ottimo Yorkshire pudding fate attenzione al calore della cottura. Bisogna scaldare bene la teglia in forno con l'olio, che deve diventare bollente, prima di versare la pastella. Inoltre è importante non aprire il forno durante la cottura, per evitare che si sgonfi.

Chi preferisce potrà insaporire la pastella con del parmigiano grattugiato o con erbe aromatiche miste. Se invece volete ottenere uno Yorkshire pudding più leggero, potete sostituire il latte con l'acqua: a fine cottura saranno anche più croccanti.

Lo Yorkshire pudding si può gustare anche freddo, con affettati e formaggi. Il buco centrale può essere poi utilizzato per inserire gli ingredienti che preferite, così da servirlo come sfizioso antipasto. Lo Yorkshire pudding può essere utilizzato anche come alternativa al pane e, avendo un gusto piuttosto neutro, è perfetto da provare con della marmellata o con una crema dolce.

Conservazione

Potete conservare lo Yorkshire pudding in frigo per 2 giorni al massimo, all'interno di un contenitore ermetico. Scaldateli per pochi secondi al microonde, prima di servirli. In alternativa, fate raffreddare bene e congelatelo.