ricetta

Yorkshire pudding: la ricetta originale del contorno anglosassone

Preparazione: 10 Min
Cottura: 45 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 6 persone
A cura di Redazione Cucina
9
Immagine
ingredienti
Uova
4
Farina 00
200 gr
Latte
200 ml
Olio di semi
q.b.
Sale fino
q.b.

Lo Yorkshire pudding è un contorno tipico della cucina anglosassone, in particolare dello Yorkshire, regione al nord dell'Inghilterra, e consiste in una pastella liscia, liquida e dal sapore neutro a base di uova, latte e farina che viene cotta in forno. Il risultato finale sarà una preparazione dalla consistenza soffice e fragrante, ideale per accompagnare, secondo la tradizione inglese, pietanze a base di carne, come il roast beef o l'arrosto, e la tipica salsa brown gravy.

Ha una preparazione simile a quella di un soufflé e si caratterizza per la forma particolare dovuta alla modalità di cottura: bisognerà aspettare che l'olio versato all'interno degli scomparti dello stampo per muffin e la teglia stessa siano bollenti prima di versarci all'interno la pastella. Sarà proprio lo sbalzo di temperatura che darà allo Yorkshire Pudding la sua forma particolare e formerà al centro il tipico "buco", perfetto per accogliere squisiti intingoli come i fondi di cottura della carne.

Ma ecco come preparare questa pietanza anglosassone in modo davvero facile e veloce.

Se ti piacciono i piatti tipici inglesi prova anche le nostre ricette del filetto alla Wellington, del lemon curd e del tradizionale fish and chips.

Come preparare gli Yorkshire pudding

Per preparare gli Yorkshire pudding inizia versando all'interno di ogni scomparto della teglia per muffin un cucchiaino di olio di semi 1. Fai riscaldare l'olio in forno statico per 15 minuti a 200° C.

Mentre lo stampo e l'olio diventano ben caldi in forno, dedicati alla preparazione della pastella: in una ciotola capiente unisci sale, latte, farina e uova 2. Trattandosi di un impasto piuttosto liquido, ti suggeriamo di setacciare la farina: in questo modo si eviterà preventivamente la formazione di grumi.

Mescola con una frusta da cucina fin quando la pastella non risulterà liscia e omogenea 3. Ecco un piccolo trucco se dovessero formarsi dei grumi: lascia riposare la pastella per circa 20 minuti prima di versarla all'interno degli scomparti della teglia per muffin. Questo passaggio permetterà agli ingredienti liquidi di assorbire completamente la farina e, di conseguenza, di ridurre i grumi.

Trascorsi i 15 minuti estrai la teglia dal forno e, aiutandoti con una brocchetta, versa la pastella all'interno degli scomparti dello stampo per muffin, riempiendoli a metà. 4.

Versa velocemente la pastella in tutti gli scomparti 5. È molto importante che inserisci subito la teglia in forno: l'olio caldo e gli scomparti già caldi inizieranno a cuocere l'impasto. Continua la cottura per 30 minuti a 200°C, senza mai aprire il forno.

Durante la cottura gli Yorkshire Pudding inizieranno a gonfiarsi e, una volta sfornati e intiepiditi, assumeranno la loro forma caratteristica 6.

I tuoi Yorkshire Pudding sono pronti per essere serviti caldi o freddi, come contorno o per una colazione dolce 7.

Consigli e ingredienti alternativi

  • Puoi insaporire la pastella con del parmigiano grattugiato o con un mix di erbe aromatiche.
  • Se vuoi preparare uno Yorkshire pudding più leggero, puoi sostituire il latte con l'acqua: a fine cottura risulteranno anche più croccanti.
  • Lo Yorkshire pudding si può gustare anche freddo, con affettati e formaggi. Il buco centrale può essere poi utilizzato per inserire gli ingredienti che preferisci, così da servirlo come sfizioso antipasto.
  • Per ungere lo stampo per muffin puoi utilizzare, in sostituzione dell'olio di semi, il burro, lo strutto, il burro chiarificato o l'olio vegetale.
  • Ricorda di non aprire la porta del forno durante la cottura perché gli Yorkshire pudding potrebbero sgonfiarsi.
  • Puoi utilizzare gli Yorkshire pudding anche come alternativa al pane.
  • Per una versione dolce degli Yorkshire pudding puoi aromatizzare l'impasto con della cannella e provarli con della marmellata.
Immagine

Storia e origine dello Yorkshire Pudding

La ricetta dello Yorkshire pudding risale al 1700 e proviene da usanze contadine. In origine veniva chiamato "Dripping pudding", perché la teglia per la cottura veniva sistemata sotto lo spiedo della carne, così che ne potesse accogliere i succhi che colavano. Il pasto diventava così più sostanzioso, date le ridotte quantità di carne che le famiglie meno abbienti potevano permettersi.

Immagine

Curiosità: qual è la differenza tra Yorkshire pudding e Popover?

I Popover sono panini dolci americani esteticamente molto simili agli Yorkshire pudding e che si preparano con la medesima pastella. La principale differenza tra i Popover e gli Yorkshire Pudding è che quest'ultimi vengono serviti rigorosamente con pietanze a base di carne.

In America, invece, i Popover vengono utilizzati anche per accompagnare marmellate, confetture e frutta.

A differire, infine, sono anche le teglie utilizzate per cuocerli: gli Yorkshire pudding vengono cotti negli stampi per muffin, mentre i Popover in stampi monoporzione più alti e stretti.

9
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Contorni
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
9