ricetta

Banana bread: la ricetta tipica anglosassone per farlo umido e soffice

Preparazione: 30 Min
Cottura: 50 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
64
Immagine

Il banana bread è un pane dolce (il nome significa proprio "pane alla banana") tipico della tradizione anglosassone: nato probabilmente intorno agli anni '30 negli Stati Uniti come ricetta antispreco per utilizzare le banane mature, oggi viene gustato principalmente per colazione insieme a porridge, muffin e pancakes, ma è perfetto anche per il brunch della domenica o per la merenda, magari accompagnato da creme, marmellate o burro d'arachidi. La presenza di polpa di banana nell'impasto rende questo dolce che per aspetto ricorda un plumcake morbido, umido e profumato, davvero squisito.

La nostra Melissa Dolci ha realizzato un banana bread senza burro, sostituito con l'olio di semi, arricchito con noci tritate e gocce di cioccolato, che lo rendono ancora più goloso ma che se preferisci puoi omettere. Prepararlo è facile e veloce: le banane mature schiacciate, amalgamate con uova, miele e olio, vengono mescolate con farina, lievito per dolci, bicarbonato e un pizzico di cannella. Il composto così ottenuto viene versato nello stampo da plumcake e cotto in forno statico per circa 50 minuti. Ecco come prepararlo in pochi e semplici passaggi.

Se questa ricetta ti è piaciuta prova anche la torta di banane, la golosa crostata di banane oppure sperimenta uno dei dolci con le banane antispreco, adatti per evitare di buttare i frutti maturi.

ingredienti
Banane mature
3 (circa 400 gr)
Farina 00
250 gr
Zucchero semolato
150 gr
Uova
3
Noci
100 gr
Olio di semi
100 ml
Gocce di cioccolato
100 gr
Miele
20 gr
Lievito per dolci
12 gr
Bicarbonato di sodio
5 gr
Sale
1 pizzico
Cannella in polvere
q.b.
Per guarnire
Gherigli di noci
q.b.
Gocce di cioccolato
q.b.
Per lucidare la superficie (opzionale)
gelatina spray
q.b.

Come preparare il banana bread

Inizia a preparare il banana bread schiacciando le banane in una ciotola con l'aiuto di una forchetta 1.

Aggiungi poi le uova, il miele e l’olio di semi 2. Se preferisci, puoi utilizzare anche il burro fuso o ammorbidito, nelle stesse quantità.

Mescola con una frusta a mano fino ad amalgamare gli ingredienti 3.

In un’altra ciotola metti tutti gli ingredienti secchi, quindi: la farina, il lievito per dolci, il bicarbonato, lo zucchero, il sale e la cannella 4.

Unisci ora i due composti e mescola con la frusta fino ad amalgamarli 5.

In ultimo aggiungi le gocce di cioccolato e le noci tritate 6.

A questo punto versa l'impasto in uno stampo da plumcake da 30 x 10 cm, foderato con carta forno 7.

Aggiungi in superficie gocce di cioccolato e gherigli di noci 8, poi cuoci in forno statico a 175 °C per circa 50 minuti, facendo la prova stecchino per verificare che sia cotto. Se durante la cottura noti che la superficie si scurisce troppo, posiziona un foglio di alluminio sullo stampo, così il dolce continuerà a cuocere all'interno, senza colorarsi troppo all'esterno.

Una volta pronto, puoi renderlo lucido con della gelatina spray 9 oppure spennellarlo con miele o confettura di albicocche.

Il tuo banana bread è pronto per essere tagliato a fette e servito 10.

Consigli

Se preferisci, puoi aromatizzare l'impasto con dei semi di vaniglia al posto della cannella. In alternativa alle noci, invece, puoi utilizzare noci pecan, dal sapore più dolce, o nocciole. Inoltre puoi sostituire la farina 00 con un mix di farine gluten free, adatte alle persone intolleranti al glutine.

Puoi aggiungere al composto anche un cucchiaio di crema di nocciole e uno di cacao in polvere, per rendere il tuo banana bread ancora più goloso.

Per rendere il dolce ancora più scenografico puoi disporre in superficie, prima di infornare, due sottili fette di banana: spennellale con confettura di albicocche o gelatina spray, così non si anneriranno in cottura.

Il banana bread si conserva per 3-4 giorni sotto una campana di vetro o ben avvolto nella pellicola trasparente per alimenti.

Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Dolci
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
64
api url views