video suggerito
video suggerito
ricetta

Pomodori verdi sott’olio: la ricetta facile e veloce per farli in casa

Preparazione: 30 Min
Cottura: 60 Min
Riposo: 60 ore
Difficoltà: Facile
Dosi per: 1 vasetto da 300 ml
A cura di Stefania Di Leo
19
Immagine

ingredienti

Pomodori verdi
1 kg
Acqua
1 l
Aceto di vino bianco
500 ml
Filetti di acciughe
q.b.
Aglio
3 spicchi
Peperoncino piccante
q.b.
Sale
q.b.
Basilico fresco
q.b.
Origano
q.b.
Olio extravergine di oliva
q.b.

I pomodori verdi sott'olio sono una conserva semplice e saporita, perfetta per condire fette di pane casereccio tostato, bruschette, crostoni, pizze e focacce. Ideali da servire come antipasto sfizioso, sono perfetti anche per accompagnare secondi piatti di carne, formaggi e salumi durante una cena in famiglia o in compagnia di amici.

I pomodori verdi non sono pomodori acerbi: si tratta di una varietà molto particolare, caratterizzata da polpa soda e dall'assenza quasi totale di semi, e si mangia prevalentemente cotta. Dal punto di vista nutrizionale, sono ipocalorici, ricchi di vitamina A e C, e contengono molti sali minerali e fibre.

In questa preparazione i pomodori verdi vengono tagliati a fettine con una mandolina, quindi messi sotto sale per circa 12 ore; una volta eliminata l'acqua di vegetazione, devono essere sciacquati e tuffati in una pentola di acqua e aceto bollente, quindi si lasciano riposare a fuoco spento per 1 ora. Vengono distribuiti nei vasetti di vetro sterilizzati, insieme a spezie, erbette aromatiche e altri ingredienti ridotti a pezzetti, utili per bilanciare il loro gusto acidulo, e infine ricoperti di olio extravergine di oliva; nella nostra versione abbiamo usato acciughe, qualche spicchio di aglio, peperoncino, origano e basilico fresco.

A piacere, puoi personalizzare la ricetta usando gli aromi che preferisci: puoi, per esempio, sostituire l'origano e il basilico con il timo e la maggiorana, omettere le acciughe, se non ti piacciono, e aggiungere capperi dissalati e olive nere snocciolate. Inoltre, puoi usare metà dose di olio di semi di girasole e metà di olio di oliva; grazie alla conservazione sott'olio, potrai proporre questa specialità estiva anche nei mesi più freddi.

Scopri come preparare i pomodori verdi sott'olio seguendo passo passo procedimento e consigli. Se ti è piaciuta questa ricetta, prova anche le zucchine sott'olio, i peperoni sott'olio e le melanzane sott'olio.

Come preparare i pomodori verdi sott’olio

Lava i pomodori, affettali con una mandolina e posizionali a strati in uno scolapasta, alternandoli con abbondanti manciate di sale e terminando con un'ultima spolverizzata in superficie 1.

Appoggia una pentola piena d'acqua o un qualunque altro peso sui pomodori 2, fissa un contenitore al di sotto dello scolapasta per raccogliere l'acqua di vegetazione e lascia riposare il tutto per circa 12 ore.

Il giorno dopo sciacqua accuratamente i pomodori, per eliminare l'eccesso di sale, e porta a ebollizione un litro d'acqua con 500 millilitri di aceto bianco. Spegni il fuoco e versa i pomodori nella casseruola 3, chiudi con un coperchio e lascia riposare a fiamma spenta per 1 ora.

Scola i pomodori dal liquido di cottura e trasferiscili su un canovaccio pulito, senza sovrapporli. Asciugali tamponando delicatamente con un secondo canovaccio 4.

Taglia a pezzetti tutti gli ingredienti che ti serviranno ad aromatizzare i pomodori, quindi inizia a disporre nel vasetto precedentemente sterilizzato il primo strato di pomodori, qualche pezzetto di aglio e un cucchiaino di origano 5.

Aggiungi qualche tocchetto di acciuga, il peperoncino piccante 6 e il basilico fresco sminuzzato.

Continua a riempire il barattolo allo stesso modo, fino ad arrivare a due dita dal bordo 7.

Copri completamente con l'olio extravergine di oliva 8.

Chiudi e metti in dispensa per almeno due giorni, in modo che i sapori si distribuiscano perfettamente 9.

Farcisci delle fette di pane casereccio con i pomodori verdi sott'olio e gusta 10.

Conservazione

I pomodori verdi sott'olio si conservano in un luogo fresco e asciutto, ben chiusi nei loro vasetti sterilizzati, per 3 mesi al massimo. Una volta aperti, dovranno essere riposti in frigorifero e consumati entro 3-4 giorni.

Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Ricette
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
19
api url views