ricetta

Peperoni sott’olio: la ricetta della conserva estiva con i peperoni crudi e arrostiti

Preparazione: 60 Min
Cottura: 30 Min
Sterilizzazione: 30 minuti
Riposo: 12 ore
Difficoltà: Facile
Dosi per: 5 vasetti da 400 gr l'uno
A cura di Claudia Gargioni
70
Immagine
ingredienti
Per i peperoni crudi sott'olio
Peperoni misti
1 kg
Aceto di vino bianco
1 l
Prezzemolo
1 ciuffo
Aglio
2 spicchi
Olio extravergine di oliva (leggero)
q.b.
Sale fino
1 cucchiaio
Per i peperoni arrostiti sott'olio
Peperoni misti
1 kg
Menta fresca
1 ciuffo
2 spicchi d’aglio
2 spicchi
Olio extravergine di oliva (leggero)
q.b.
Sale fino
1 cucchiaio

I peperoni sott’olio sono una conserva semplice e deliziosa, uno dei metodi migliori per conservare sotto vetro tutto il sapore dei peperoni più dolci e carnosi, tipici della stagione estiva. Nella nostra ricetta ti proponiamo due versioni differenti: con i peperoni crudi, aromatizzati con prezzemolo tritato e aglio, e con i peperoni arrostiti in forno, in questo caso insaporiti con foglioline di menta fresca e aglio. Due ricette, con e senza cottura, semplici e veloci da realizzare. In entrambi i casi, per una corretta conservazione, è importante che i vasetti siano perfettamente sterilizzati e i peperoni ben coperti con l'olio; una volta completati, per creare il sottovuoto ed evitare eventuali rischi, si deve procedere con la pastorizzazione seguendo le indicazioni riportate nelle linee guida del ministero della salute.

Gustosi e fragranti, i peperoni sott'olio, una volta aperti, sono perfetti da servire come antipasto, per accompagnare salumi, formaggi e crostini di pane, o da gustare come contorno veloce di secondi a base di carne. Puoi utilizzarli anche per farcire un panino, una focaccia o una torta salata da consumare al parco, in spiaggia o per la pausa pranzo in ufficio. Per un risultato ottimale, scegli dei peperoni freschissimi, sodi, croccanti e privi di ammaccature: puoi usare le varietà che preferisci e alternare i vari colori (rossi, gialli e verdi).

Puoi utilizzare le erbe aromatiche che preferisci e, se ti piace il sapore piccante, puoi aggiungere del peperoncino fresco o secco, oppure dell’olio piccante. Se invece non digerisci l'aglio, puoi tranquillamente ometterlo. Utilizza un olio extravergine di oliva dal fruttato delicato o, in alternativa, un olio di semi di arachide. A piacere, puoi arricchire la conserva con qualche cappero e dei grani di pepe nero.

Scopri come realizzare i peperoni sott'olio seguendo passo passo procedimento e consigli. Prova anche le melanzane e le zucchine sott'olio.

Come preparare i peperoni a crudo sott'olio

Inizia con i peperoni crudi sott'olio. Lava i peperoni, asciugali e dividili in falde 1.

Elimina il picciolo, i semi e le coste bianche interne, quindi riducili a pezzetti o strisce 2.

Metti i peperoni all’interno di un colino 3.

Cospargili con il sale 4.

Inserisci il colino all’interno di una ciotola, poi copri la superficie con un piattino e appoggiaci sopra un peso 5. Metti i peperoni in frigorifero per almeno 12 ore in modo che perdano acqua.

Trascorso il tempo di riposo, trasferisci i peperoni in una ciotola e coprili con l’aceto di vino bianco 6. Lasciali insaporire per almeno 30 minuti.

A questo punto sciacqua i peperoni con cura, stendili poi su un canovaccio pulito e lasciali asciugare 7.

Quando saranno asciutti, riponili pochi alla volta nei vasetti sterilizzati 8.

Fai degli strati di peperoni e poi aggiungi il prezzemolo tritato 9 e l’aglio, intero o a pezzetti a seconda dei gusti. Se invece non dovesse piacere, puoi anche ometterlo.

Premi bene con il dorso di un cucchiaio per eliminare eventuale aria e copri il tutto con abbondante olio 10. Lascia mezzo centimetro di spazio dal bordo, appoggia il coperchio senza chiuderlo e lascialo così per tutta la notte. Al mattino, se necessario, rabbocca con altro olio. Poi chiudi i vasetti e falli bollire in una pentola d’acqua bollente per circa 10 minuti. Lasciali raffreddare nella pentola e, una volta freddi, riponili in dispensa o in un luogo fresco e buio. Attendi almeno 10 giorni prima di gustarli.

Come preparare i peperoni arrostiti sott'olio

Procedi con i peperoni arrostiti sott'olio. Lava i peperoni e asciugali con un canovaccio pulito 11.

Disponi i peperoni interi su una teglia, rivestita con carta forno 12, e falli cuocere in forno caldo a 250 °C per circa 30 minuti.

Una volta cotti, trasferiscili ancora caldissimi in un sacchetto per alimenti 13, chiudi e lascia riposare per almeno 15 minuti.

Ora prendi un peperone alla volta ed elimina la buccia 14.

Con un coltello elimina anche i semi e i filamenti interni 15.

Dividi ogni peperone a falde 16.

Aggiungi un poco di olio sul fondo di un vasetto sterilizzato 17.

Metti alcune foglioline di menta fresche 18.

Adagia i peperoni facendo un piccolo strato 19.

Insaporisci con un pizzico di sale e l’aglio, intero o a pezzi 20.

Prosegui con questi strati fino al bordo del barattolo 21.

Copri con abbondante olio e qualche fogliolina di menta 22. Lascia 1 cm di spazio dal bordo del barattolo, poi chiudi i vasetti e procedi con la seconda pastorizzazione. Per farlo, dovrai far bollire i vasetti in una pentola capiente colma di acqua per circa 10 minuti. Lasciali poi raffreddare in acqua e, una volta pronti, conservali in dispensa.

Gusta a piacere le tue conserve sott'olio 23.

Conservazione 

I peperoni sott'olio si conservano nei vasetti di vetro ben chiusi in dispensa o in un luogo fresco, asciutto e buio per diversi mesi. Una volta aperti, tienili in frigorifero e consumali entro 3-4 giorni.

70
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Ricette
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
70