ricetta

Pollo alle mandorle: la ricetta del secondo tenero e saporito tipico della cucina cinese

Preparazione: 15 Min
Cottura: 20 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Cookist
A cura di Eleonora Tiso
15
Immagine
ingredienti
Petto di pollo
500 gr
Mandorle pelate
100 gr
Salsa di soia
4 cucchiai
radice di zenzero grattugiata
1 cucchiaio
Scalogno
1
Farina
q.b.
Olio di semi di arachidi
q.b.
ti serve inoltre
riso pilaf
q.b.

Il pollo alle mandorle è una preparazione tipica della cucina cinese, semplice ma molto gustosa, perfetta da servire sia come secondo, sia come piatto unico, in abbinamento a una porzione di riso pilaf o basmati. Una specialità tra le più amate e replicate in Occidente, insieme al riso alla cantonese e ai ravioli al vapore, pronta in soli 20 minuti con pochi e semplici ingredienti: bocconcini di petto di pollo, mandorle pelate, salsa di soia e zenzero fresco grattugiato al momento.

Per portarlo in tavola basterà far rosolare la carne, tagliata a cubotti regolari, in una padella con un fondo di olio di semi e scalogno, insaporirla poi con la salsa di soia e lo zenzero grattugiato, e arricchirla quindi con le mandorle tostate: otterrai così una portata squisita e leggermente speziata, degna dei migliori ristoranti orientali, che conquisterà tutta la famiglia, bambini compresi. Una volta pronto, puoi gustare il pollo alle mandorle in occasione di una serata a tema tra amici, magari insieme al gua bao e a dei wonton fritti, oppure puoi semplicemente cucinarlo come idea “salva cena” dell'ultimo momento.

La carne infarinata, in cottura, formerà una cremina goduriosa e irresistibile: se preferisci, per un risultato ancora più avvolgente, puoi sostituire la farina con la fecola di patate, vero e proprio addensante naturale gluten free (ma se soffri di intolleranze al glutine fai attenzione a leggere bene le etichette perché spesso la soia lo contiene).

Per questa ricetta abbiamo utilizzato una normale padella antiaderente, ma se lo hai in dispensa il nostro suggerimento è di ricorrere al wok: la tradizionale pentola in ghisa che, grazie alla sua particolare forma ovale, con parete svasata e alta, consentirà una cottura uniforme e veloce del pollo sigillandolo perfettamente all’esterno, e lasciandolo tenero e succoso al cuore.

Scopri come preparare il pollo alle mandorle seguendo passo passo procedimento e consigli. Se ti è piaciuta questa ricetta, prova altri modi gustosi di cucinare il pollo:

Come preparare il pollo alle mandorle

Taglia il petto di pollo a cubetti di circa 2 cm di lato 1.

Lascia appassire lo scalogno tritato al coltello in una padella con un filo d'olio di semi 2.

Nel frattempo, passa i bocconcini di pollo nella farina 3.

Ricopri perfettamente la carne con la farina 4, ed elimina quella in eccesso.

Disponi i bocconcini di pollo nella padella con il soffritto di scalogno 5.

Lascia rosolare la carne a fuoco vivo per qualche minuto 6.

Quando il pollo avrà assunto un bel colorito dorato, bagna con 3 cucchiai di salsa di soia 7 e lascia insaporire per 1 minuto.

Profuma quindi con lo zenzero grattugiato 8 e salta brevemente sul fuoco.

Termina con le mandorle 9, precedentemente tostate in padella, e la salsa di soia rimanente.

A cottura ultimata, leva dal fuoco 10.

Distribuisci il pollo alle mandorle nei piatti individuali, porta in tavola e servi con una porzione di riso pilaf 11.

Consigli

Per un sapore più deciso abbiamo ultimato il tutto con un po’ di zenzero fresco grattugiato al momento, ma se preferisci puoi tranquillamente ometterlo dalla preparazione oppure, per un gusto più ricco, puoi aggiungere a qualche minuto dal termine della cottura dei germogli di bambù: facilmente reperibili nei negozi etnici o nei supermercati più forniti.

Per questa ricetta ti suggeriamo di utilizzare sia la salsa di soia chiara che quella scura: la prima, più sapida, servirà a insaporire il pollo, la seconda, più densa e corposa, conferirà al piatto il tipico colorito ambrato.

A piacere, poco prima di togliere il pollo dai fornelli, puoi unire 1 cucchiaio di olio di semi di sesamo: in questo modo la carne assumerà un aspetto lucido e allettante. Oppure, se non lo hai a disposizione in casa, puoi sostituirlo con quello di arachidi o di girasole.

Se desideri al posto dello scalogno puoi utilizzare la cipolla o il cipollotto mentre, per ridurre ulteriormente i tempi di preparazione, puoi acquistare degli straccetti di pollo già pronti dal tuo macellaio di fiducia.

Conservazione

Il pollo alle mandorle si conserva in frigo, in un contenitore ermetico, per 1 giorno massimo.

Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Ricette
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
15
api url views