ricetta

Maiale in agrodolce: la ricetta del piatto cinese gustoso e saporito

Preparazione: 30 Min
Cottura: 30 Min
Riposo: 1 ora
Difficoltà: Facile
Dosi per: 6 persone
A cura di Genny Gallo
27
Immagine
ingredienti
Lonza di maiale
800 gr
Peperoni
3
Cipolla rossa
2
Sale
q.b.
Semi di sesamo
q.b.
Per la marinatura
salsa di soia scura
80 ml
Amido di mais
30 gr
Aceto di riso
40 ml
Per la salsa agrodolce
Ketchup
80 gr
Aceto di riso
30 ml
Zucchero
10 gr
Amido di mais
1 cucchiaino
Succo di ananas
40 ml
Acqua
60 ml
per la pastella
uovo
1
Farina
120 gr
bicarbonato
10 gr
Acqua fredda
150 ml
per la frittura
Olio di semi di arachide
700 ml
per accompagnare
Riso basmati
200 gr
Acqua
700 ml
Sale
q.b.

Il maiale in agrodolce (o 咕嚕肉 –  Gūlǔ ròu) è un grande classico della cucina cinese, in particolare di quella cantonese conosciuta anche come cucina del Guangdong (dal nome della provincia costiera sudorientale della Cina). Si tratta di una ricetta dal gusto inconfondibile, colorata e saporitissima, ideale per un pranzo o una cena dal tocco orientale. La sua preparazione, pur richiedendo un po’ di tempo, non presenta particolari difficoltà, a patto di seguire pochi e semplici accorgimenti. Il maiale, una volta tagliato a cubotti e marinato in un’emulsione a base di aceto di riso e salsa di soia, viene immerso in una pastella preparata con acqua, uova, amido e farina, e fritto in olio di semi bollente. Quindi viene saltato in padella con i peperoni e le cipolle croccanti, caramellato con la salsa agrodolce e servito con una porzione di riso basmati: per un piatto unico, completo e nutriente, perfetto per ogni occasione.

Se preferisci puoi preparare la salsa agrodolce con il concentrato di pomodoro al posto del ketchup oppure aggiungere alle verdure in cottura un po’ di ananas a tocchetti. L’importante, per la buona riuscita del piatto, è bilanciare bene ogni elemento per evitare che il dolce dello zucchero e della frutta prevalgano sull’agro dell’aceto e del pomodoro, o viceversa. Se non dovessi trovare l'aceto di riso puoi sostituirlo con quello di mele, dalle note leggere e delicate.

Per una resa impeccabile ricordati di tagliare la carne a bocconcini della stessa dimensione e di friggere pochi pezzi per volta: in questo modo la temperatura dell’olio non si abbasserà e otterrai una cottura dorata e uniforme. Puoi preparare la pastella con le uova, come nella nostra versione, o realizzarla con la birra o senza glutine.

Piccola curiosità. Sembra che la salsa agrodolce venisse distribuita su larga scala al popolo affamato durante la Grande rivoluzione culturale cinese. Per questa ragione, a causa del basso costo degli ingredienti, è chiamata anche salsa povera.

Scopri come preparare il maiale in agrodolce seguendo passo passo procedimento e consigli. Se ti è piaciuta questa ricetta cimentati anche con il pollo alle mandorle.

Come preparare il maiale in agrodolce

Lava i peperoni sotto l'acqua corrente 1.

Tagliali a metà 2.

Rimuovi il picciolo 3.

Ed elimina i semi e i filamenti bianchi interni 4.

Taglia le falde a striscioline 5.

Riducile a pezzetti e tienili da parte 6.

Affetta le cipolle 7 e tieni anche queste da parte.

Versa il riso in una casseruola, coprilo a filo con l’acqua 8 e metti su fuoco bassissimo; aggiungi un pizzico di sale e fai cuocere fino a completo assorbimento del liquido. Spegni e lascia riposare.

Taglia la lonza di maiale a fette 9.

E riducila a cubotti 10 delle stesse dimensioni.

Prepara la marinatura: versa la salsa di soia e l'aceto di riso in una ciotola capiente e unisci l'amido di mais 11.

Mescola per bene con una frusta 12 per evitare la formazione di grumi.

Unisci la carne al liquido per la marinatura, mescola con un cucchiaio 13 e lascia insaporire in frigorifero per circa 1 ora.

Prepara la pastella. In una ciotola versa la farina 14.

Unisci il bicarbonato 15.

E mescola con cura le polveri 16.

Aggiungi l'uovo 17.

Versa l'acqua fredda 18.

E mescola bene con una frusta 19 fino a ottenere una pastella liscia e omogenea.

Fai scaldare l'olio in una casseruola, portandolo a una temperatura di 170 °C. Se non hai un termometro, immergi il manico di un cucchiaio di legno: se si formeranno tante bollicine tutte intorno, vuol dire che l'olio è pronto 20.

Scola i bocconcini di carne dal liquido della marinatura e immergili nella pastella 21.

Mescola accuratamente con un cucchiaio 22 in modo da avvolgere completamente la carne nella pastella.

Friggi in olio bollente il maiale, pochi pezzi per volta 23, per evitare di abbassare troppo la temperatura dell'olio.

Prepara la salsa agrodolce: metti il ketchup in una ciotola 24.

Unisci l'amido di mais 25 e l'aceto.

Aggiungi lo zucchero 26.

Versa l'acqua e il succo dell'ananas 27, e mescola bene fino a ottenere una salsa liscia.

Una volta fritti i bocconcini di maiale, lasciali scolare su un foglio di carta assorbente da cucina 28.

Metti i peperoni e le cipolle nella stessa casseruola 29 utilizzata per friggere il maiale e cuoci le verdure per pochi minuti fino a quando non saranno croccanti.

Scola le verdure con un mestolo forato 30.

E versale in una padella insieme alla carne 31.

Insaporisci con la salsa agrodolce 32, aggiusta di sale e fai saltare velocemente sul fuoco.

Al termine, distribuisci il maiale in agrodolce nei piatti individuali, cospargi con i semi di sesamo e servi con il riso basmati 33.

Conservazione

Il maiale in agrodolce si conserva in frigorifero, in un apposito contenitore ermetico, per 1-2 giorni massimo.

27
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Ricette
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
27