ricetta

Mozzarella fritta: la ricetta dello stuzzichino dorato e filante

Preparazione: 30 Min
Cottura: 10 Min
Riposo: 2 ore
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Raffaella Caucci
18
Immagine
ingredienti
Mozzarelle ciliegine
300 gr
Uova
2
Farina di semola
q.b.
Pangrattato
q.b.
per la salsa di pomodoro
Passata di pomodoro
500 ml
Aglio
1 spicchio
Olio extravergine di oliva
q.b.
Basilico fresco
q.b.
Sale
q.b.
per la frittura
Olio di semi di arachide
q.b.

Le mozzarella fritta è un finger food amatissimo e molto goloso. Antipasto tra i più richiesti in pizzeria, insieme a fiori di zucca in pastella, olive all’ascolana, crocchè e chips di patate, è perfetta anche all’ora dell’aperitivo, presentata nei classici cartoccetti di carta paglia, o durante un pranzo o una cena a buffet. Qui le mozzarelline ciliegine, strizzate e ben sgocciolate, vengono passate in una ricca panatura e poi tuffate, pochi pezzi alla volta, in olio di semi bollente: il risultato saranno delle gustose pepite, croccanti fuori e filanti al cuore, che conquisteranno proprio tutti.

Una volta pronte, puoi disporre le mozzarelline in un piatto da portata e servirle in abbinamento a una fragrante salsa di pomodoro fresco e basilico, come nella nostra versione, oppure puoi infilzarne 4-5 in uno spiedino e gustarle come appetitoso street food.

Preparare la mozzarella fritta in casa non richiede dunque particolari abilità, ma per evitare che si apra in cottura, sciogliendosi nell’olio bollente e facendolo schizzare ovunque, occorre rispettare alcuni semplici accorgimenti. Innanzitutto lasciarla sgocciolare accuratamente. Per farlo basterà raccoglierla in un colapasta, trasferirla in frigo per un paio d’ore e poi tamponarla con un foglio di carta assorbente da cucina: in questo modo perderà completamente il liquido di conservazione e resterà asciutta e priva di umidità.

Altra regola fondamentale consiste nel sigillare perfettamente la mozzarella con una  panatura a base di uova sbattute, farina di semola e pangrattato. Per un risultato ottimale e una resa ancor più croccante puoi ripetere questo passaggio una seconda volta o, in alternativa, prima di panarle, puoi immergerle in una pastella veloce realizzata con farina, acqua e uova. Nella nostra ricetta abbiamo utilizzato le mozzarelline ciliegine, piccole e con poca acqua all’interno, ma se preferisci puoi optare anche per il fiordilatte: basterà tagliarlo a fette e procedere poi come da indicazioni. Per una ghiotta variante puoi racchiudere la mozzarella tra due fette di pane in cassetta e prepararla in carrozza oppure puoi cimentarti in una capresa fritta.

Scopri come preparare la mozzarella fritta seguendo passo passo procedimento e consigli. Se ti è piaciuta questa ricetta prova anche i supplì al telefono.

Come preparare la mozzarella fritta

Scola le mozzarelline dal liquido di conservazione, raccoglile in un colapasta 1 e trasferiscile in frigo per almeno un paio d'ore, in modo da eliminare completamente il siero.

Nel frattempo prepara il sugo: scalda un filo d'olio in un pentolino e fai imbiondire lo spicchio d'aglio 2, mondato e privato del germoglio interno.

Aggiungi la passata, aggiusta di sale e porta dolcemente a bollore. Lascia cuocere per una decina di minuti, mescolando di tanto in tanto, quindi spegni il fuoco e profuma con qualche fogliolina di basilico fresco 3.

Trascorso il tempo di riposo, trasferisci le mozzarelline in una ciotola e tamponale con un foglio di carta assorbente da cucina 4.

Prepara la panatura. Rompi le uova in una scodella e sbattile con i rebbi di una forchetta, sistema in un piatto il pangrattato e in un altro la farina. Passa le mozzarelline, una alla volta, prima nella farina, poi nelle uova e infine nel pangrattato 5.

Man mano che sono pronte, sistema le mozzarelline su un piatto da portata 6, facendo attenzione che siano completamente ricoperte dalla panatura.

Con l'aiuto di un cucchiaio immergi le mozzarelline 7, poche alla volta, in olio di semi bollente.

Quando saranno dorate, preleva le mozzarelline e lasciale scolare su un foglio di carta assorbente da cucina 8.

Disponi le mozzarelline fritte su un piatto da portata e servi immediatamente accompagnando con la salsa al pomodoro 9.

Conservazione

La mozzarella fritta va consumata ben calda al momento. In alternativa si conserva in frigo, in un contenitore ermetico, per 1 giorno massimo.

18
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Antipasti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
18