ricetta

Caprese fritta: la rivisitazione croccante e gustosa del piatto simbolo dell’estate

Preparazione: 30 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Fabiola Fiorentino
2
Immagine
ingredienti
Pomodori ramati
3
Mozzarelle
2
Uova
2
Basilico
qualche foglia
Pangrattato
q.b.
Olio di semi di arachide
q.b.
Sale
q.b.
pepe
q.b.

La caprese fritta è un’alternativa calda e golosa del piatto simbolo delle estati italiane. Si prepara con pochi ingredienti, facilmente reperibili in casa, e in appena 20 minuti. Si può servire sia come antipasto sia come piatto principale al posto della classica caprese fredda. Una pietanza che può ricordare nella forma e nel sapore i cordon bleu, da arricchire a piacere anche con prosciutto cotto, formaggi a pasta filata e qualche filetti di alici sott'olio, per un gusto ancora più ricco e deciso. Potete gustare la caprese fritta anche a temperatura ambiente, in occasione di un picnic, una gita fuori porta o durante durante un bel pranzo in giardino con i vostri amici. Ne andranno tutti ghiotti, compresi i più piccoli. Scoprite come realizzarla seguendo passo passo la nostra ricetta.

Come preparare la caprese fritta

Lavate i pomodori, tagliateli a fette spesse 1 e asciugateli per bene con un foglio di carta assorbente da cucina.

Tagliate anche le mozzarelle a fette e adagiatele sulle fette di pomodoro. Aggiungete una fogliolina di basilico al centro e chiudete il panino con un’altra fetta di pomodoro 2.

Sbattete energicamente le uova e aggiustate di sale e di pepe. A questo punto immergete i finti panini di caprese nel composto 3 e poi scolateli.

Passateli nel pangrattato 4, premendo bene per farlo aderire, e friggete in abbondante olio di semi di arachide fino a doratura. Una volta pronti, scolateli e fateli asciugare su un foglio di carta assorbente da cucina.

Trasferite la caprese fritta in un piatto da portata, completate con dell'insalatina e servite 5.

Consigli

Per evitare che la caprese si apri durante la cottura, provate a fermare i pomodori con due stecchini.

A piacere, potete utilizzare il fiordilatte o della mozzarella di bufala: una volta tagliati a fettine, fateli scolare in un colapasta per almeno un'oretta, affinché perdano parte del loro liquido; potete anche sostituirli con un altro formaggio a pasta filata, tipo la scamorza o la provola.

Conservazione

Vi consigliamo di gustare la caprese fritta calda e al momento; se dovesse avanzarvi, potete conservarla all’interno di un contenitore ermetico in frigorifero per 1-2 giorni. Si sconsiglia la congelazione.

2
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Secondi piatti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
2