ricetta

Moscow Mule: la ricetta originale del cocktail, la storia e le varianti

Preparazione: 5 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 1 persona
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Cookist
A cura di Redazione Cucina
97
Immagine

Il Moscow Mule è un cocktail a base di vodka, ginger beer e succo di lime tra i più conosciuti e apprezzati in tutto il mondo. Si tratta di un long drink dissetante e non troppo alcolico in cui predomina il forte sapore dello zenzero contenuto nella ginger beer, ideale per un aperitivo accompagnato da stuzzichini misti ma anche per un dopo cena nelle sere d'estate. Nonostante il nome Moscow Mule si possa tradurre con "mulo moscovita" o "mulo di Mosca", le origini del cocktail sono americane: sembra infatti sia nato a New York dall'incontro casuale di tre imprenditori.

Prepararlo in casa è molto semplice, a patto di conoscere i trucchi che utilizzano i barman professionisti, dalle dosi da rispettare agli strumenti necessari per la preparazione, fino al miglior bicchiere da usare. Per realizzare un Moscow Mule a regola d'arte ti servirà innanzitutto una tazza di rame, la mug leggermente bombata in cui viene tradizionalmente servito il cocktail, poi un jigger, il misurino a forma di clessidra utilizzato per dosare gli ingredienti dei cocktail miscelati, e, per un risultato impeccabile, anche uno spremi lime che ti aiuterà a ricavare e filtrare il succo dell'agrume.

Negli anni sono state proposte versioni diverse del drink, ad esempio con aggiunta di angostura, un amaro a base di erbe aromatiche, o cetriolo, che ne esalta la freschezza. Noi ti proponiamo però la ricetta originale del Moscow Mule diffusa dall'IBA, l'Associazione Internazionale dei Bartender. Dopo averla provata puoi sperimentare altri cocktail famosi semplici da preparare in casa, come il Mojito, lo Spritz o il Martini.

ingredienti
Ginger Beer
120 ml
Vodka
45 ml
Succo di lime
10 ml
Ghiaccio
q.b.
Per decorare
Lime
1 fetta

Come preparare il Moscow Mule

Inizia la preparazione del Moscow Mule riempiendo di ghiaccio una tazza di rame o un tumbler alto. Versa quindi vodka e ginger beer 1.

A parte spremi il lime, filtrane il succo 2 e aggiungilo al cocktail.

Il Moscow Mule è pronto: servilo freddo decorandolo con fettine di lime e, se ti piace, una fogliolina di menta o dello zenzero fresco 3.

Consigli

Al posto della ginger beer puoi utilizzare il ginger ale, un analcolico a base di zenzero dal gusto meno accentuato: in questo caso unisci al drink anche 1-2 cm di zenzero grattugiato.

Per accentuarne la freschezza, aggiungi al tuo Moscow Mule del cetriolo fresco tagliato a fettine sottili.

Varianti

Sebbene esista una sola ricetta ufficiale, nel tempo sono state proposte alcune varianti del Moscow Mule ottenute sostituendo la vodka con un altro distillato. Nel London Mule, ad esempio, viene utilizzato il gin, nel Mexican Mule (anche conosciuto come Mexican Burro) è previsto l'uso della tequila, mentre nel Kentucky Mule a ginger beer e lime si unisce il sapore deciso del whiskey Bourbon.

Storia e origini del Moscow Mule

Il nome Moscow Mule potrebbe trarre in inganno, ma la Russia non c'entra niente con la sua storia: il cocktail è nato infatti nel 1941 in un hotel di New York, dove si incontrarono per caso John G. Martin, distributore della vodka Smirnoff, all'epoca poco apprezzata negli Stati Uniti, Jack Morgan, proprietario di un affermato locale di Hollywood che stava provando a lanciare sul mercato la sua ginger beer, e Sophie Berezinski, giovane imprenditrice che doveva smaltire uno stock di tazze in rame con il disegno di un asino. I tre ebbero un'intuizione: miscelare vodka e ginger beer insieme a un po' di lime e servire il nuovo drink nelle mug. Non solo l'abbinamento tra gli ingredienti risultò vincente, ma anche la scelta del rame si rivelò particolarmente azzeccata: si tratta infatti di un materiale che si raffredda velocemente in quanto ottimo conduttore, e che, a contatto con il lime, conferisce al Moscow Mule il suo gusto inconfondibile.

Da allora il drink cominciò a diffondersi rapidamente in tutti gli Stati Uniti e poi nel resto del mondo, anche se durante la Seconda Guerra Mondiale la sua fama si ridusse notevolmente a causa del nome che richiamava uno dei due schieramenti in campo. Negli ultimi anni, tuttavia, complice anche la riscoperta dello zenzero e delle sue proprietà, il Moscow Mule è tornato ad essere uno dei cocktail più richiesti e amati.

Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Bevande alcoliche
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
97