La ginger beer è un soft drink a base di estratto di radice di zenzero, una bibita estremamente dissetante con un contenuto alcolico molto ridotto, che esiste anche in una variante non alcolica. Letteralmente "birra allo zenzero", la ginger beer può essere gustata in purezza, con qualche cubetto di ghiaccio, con una fogliolina di menta o come base per famosi cocktails come il Moscom Mule. Le sue origini sono molto antiche, ma solo negli ultimi anni la troviamo sui banchi e banconi dei nostri bar di fiducia. Ecco tutto quello che c'è da sapere sulla ginger beer e la ricetta per farla facilmente in casa.

Cos'è la ginger beer

La ginger beer è una bevanda fermentata a base di estratto di radice di zenzero, limone, zucchero, acqua e lievito. La bassa gradazione alcolica della ginger beer (che non supera lo 0,5%), rende questa bevanda un soft drink adatto anche ai più giovani: è perfetta per l'estate grazie al suo elevato potere dissetante e il suo sapore leggermente piccante dovuto alla radice di zenzero.

Ma dove nasce la ginger beer? Per trovarne le origini dobbiamo fare un salto nell'Inghilterra del ‘700 dove veniva preparata rigorosamente in casa come bevanda sostitutiva della classica birra e, in alcuni casi, dell'acqua, che poteva essere spesso contaminata. Ribattezzata anche "birra dei bambini", la ginger beer è diventata famosa in tutto il mondo negli ultimi anni grazie al suo gusto molto particolare e la sua versatilità. Ad oggi, la produzione di ginger beer a livello industriale prevede a volte l'aggiunta di aromi artificiali e anidride carbonica: ma farla in casa secondo la ricetta tradizionale è molto semplice, vediamo come.

Come fare la ginger beer in casa

La prima cosa da sapere per preparare la ginger beer in casa è che non bisogna mai usare delle bottiglie di vetro che potrebbero esplodere per la pressione causata dalla fermentazione: procuratevi quindi dei cocci di terracotta (proprio come facevamo gli inglesi del ‘700) o una semplice bottiglia di plastica da 1,5 litri, precedentemente sterilizzata.

Per 1 litro di ginger beer: in una ciotola mescolate 150 gr di radice di zenzero grattugiata, la buccia di un limone non trattato e il suo succo. Mettete nella bottiglia 4 gr di lievito di birra granulare e 200 gr di zucchero di canna, quindi unite lo zenzero e il succo di limone. Versate l'acqua senza riempire del tutto la bottiglia, lasciando almeno 5 cm di spazio, chiudete con il tappo e agitate così da far sciogliere lo zucchero.

Lasciate il composto a riposo in un luogo a temperatura ambiente per due giorni, lontano dalla luce. Trascorso questo tempo trasferite la ginger beer in frigo, filtrandola con un colino per eliminare i semi di limone e le impurità dello zenzero grattugiato. Se lo desiderate, potete anche aggiungere aromi come liquirizia, vaniglia, peperoncino o chiodi di garofano. Consumate la vostra ginger beer fatta in casa entro 6 giorni.