23 Dicembre 2021 15:00

Cocktail da preparare a Natale: 8 ricette per aperitivo e cenone

Volete stupire i vostri ospiti con un cocktail degno di un bartender da sorseggiare sotto l'albero di Natale? State pensando a un aperitivo da grandi occasioni? Questi 8 cocktail (7 alcolici e uno analcolico) possono fare al caso vostro.

A cura di Rossella Croce
117
Immagine

Da servire con qualche stuzzichino in attesa dei piatti della tradizione o per un aperitivo in grande stile: è sempre il momento adatto per un buon cocktail, specialmente durante le feste natalizie quando le occasioni di rivedere amici e parenti fioccano come la neve. La nonna prepara il cenone e a voi avete deciso di allietare i commensali con un drink pre cenone? Volete davvero stupire tutti e sentirvi per un giorno dei veri bartender? Ecco otto cocktail natalizi da sorseggiare sotto l'albero: tra grandi classici, alternative analcoliche e qualche sfiziosa sperimentazione.

1. Negroni sbagliato

Immagine

In cucina come al bar, da piccoli errori possono nascere grandi preparazioni: è il caso del Negroni sbagliato, un cocktail deciso e corposo, ideale per un aperitivo natalizio fuori dagli schemi. Conosciuto anche come Americano sbagliato, il Negroni sbagliato è una versione più leggera della ricetta classica e prevede l'utilizzo dello spumante (quello che avete appena stappato, non mentite) al posto del più alcolico gin. Di color rosso rubino e incredibilmente profumato, il Negroni sbagliato è il cocktail giusto per iniziare il cenone di Natale con una marcia in più (ma non per lo zio astemio, per lui meglio di no).

2. Bellini

Immagine

Nato a Venezia nel 1948 dall'estro di Giuseppe Cipriani, il Bellini è un drink delicato e dal sapore gentile, con una nota fruttata che lo ha reso celebre in tutto il mondo. Molto semplice da realizzare, il Bellini può accompagnare ogni tipo di pietanza e per questo motivo può trovare ampio spazio anche sulle tavole natalizie, magari per un brindisi iniziale. Due porzioni di champagne (o spumante) e una di nettare di pesca: un drink elegante e raffinato che vi farà fare davvero bella figura.

3. Spritz

Immagine

Così famoso da non avere bisogno di presentazione, vero e proprio simbolo dell'aperitif time riconosciuto dal 2001 dall'International Bartender Association nella sua versione a base di Aperol: lo Spritz è un drink leggero, fresco e amabilmente dolciastro, perfetto per l'aperitivo pre- cenone. Sapete da dove nasce il cocktail più consumato al mondo? Dal vino bianco trentino, decisamente troppo pesante per i soldati austriaci, costretti ad "allungarlo" con del Seltz, un'acqua particolarmente gassata: una storia curiosa dietro un cocktail inimitabile, anche in versione analcolica.

4. French 75

Immagine

Il French 75 è un cocktail profumato e frizzantino a base di gin, champagne e succo di limone, un long drink sfizioso, ideale per un aperitivo natalizio in famiglia o con gli amici. Parliamo di un cocktail fresco ed elegante con un retrogusto amabilmente zuccherino e una nota acidula che equilibra e "pulisce" il palato: è ideale per accompagnare pietanze a base di pesce o crostacei.

5. Gin Fizz

Immagine

Per i palati più esigenti o per chi vuole iniziare il cenone natalizio con una marcia in più consigliamo senza dubbio il Gin fizz, un long drink della famiglia dei "frizzanti", la stessa di cui fanno parte anche il gin tonic e il gin lemon. Fresco e dissetante, da servire in un tumbler o in un highball rigorosamente pieno di ghiaccio, il Gin fizz è uno dei cocktail più antichi della storia, annoverato già tra le ricette della "Jerry Thomas's Bartender's Guide" e amatissimo dall'ammiraglio Nelson, che gli riconosceva perfino proprietà curative.

6. Hugo spritz

Immagine

Fresco e dissetante, lo Hugo spritz è una variante tutta trentina dell'aperitivo per antonomasia, un drink molto facile da realizzare e incredibilmente profumato a base di vino (o prosecco), seltz e sciroppo di sambuco. Adatto anche per la nonna che beve poco grazie alla sua bassa gradazione alcolica, lo Hugo spritz, conosciuto anche come "spritz bianco", viene spesso servito con piatti a base di carne e pietanze dal sapore deciso, smorzato dalla freschezza del sambuco: noi lo consigliamo per il pranzo di Natale.

7. Kir Royal

Immagine

Un cocktail elegante e raffinato, per stupire i vostri commensali e dare uno sprint in più al vostro pranzo di Natale, il Kir Royal è il drink che non ti aspetti ma che colpisce per gusto, aroma e profumo. Come usare lo champagne che nei giorni di festa non può mancare nelle nostre case? Accompagnandolo alla crème de cassis (non preoccupatevi, parliamo di un semplice liquore a base di ribes molto facile da reperire) e portando in tavola un cocktail che da più di un secolo allieta i palati dei nostri cugini francesi.

8. San Francisco cocktail

Immagine

La zia è astemia ma non volete lasciarla senza aperitivo? Il San Francisco è il drink analcolico giusto per voi e per lei: un cocktail rinfrescante e dal sapore pungente a base di frutta e soda, contornate da granatina e albume d'uovo. Molto semplice da realizzare, il San Francisco è uno dei cocktail più famosi al mondo, nato negli anni ’30 nella celebre città americana da cui prende il nome: una valida alternativa analcolica per brindare alla vigilia di Natale prima di dare inizio al banchetto.

117
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
117