Il banana bread è un tipico pane dolce americano dalla consistenza soffice e umido: si usa soprattutto a colazione, servito con burro e marmellata. Una ricetta nata per necessità durante la grande depressione, quando si dovevano recuperare le banane mature, che oggi viene spesso arricchita con frutta secca come noci o nocciole tritate, o spezie come cannella e vaniglia Se siete curiosi e volete provare a farlo a casa, vi basterà seguire i nostri consigli e realizzerete in poco tempo un banana bread perfetto.

1. Usate banane mature

La maggior parte della frutta matura viene buttata, ma oggi sappiamo che anche da questi prodotti si possono tirare fuori preparazioni interessanti. Il banana bread è proprio una di queste: per realizzarlo alla perfezione più matura sarà la banana meglio risulterà il prodotto finale. Durante il processo di maturazione, infatti, l'amido delle banane si trasforma in zucchero. È proprio questo dettaglio a rendere il banana bread deliziosamente dolce.

2. Accelerate il processo di maturazione

blue monday

E se le banane che avete in casa non sono ancora mature al punto giusto? Aspettare qualche giorno sarebbe la soluzione classica, ma in effetti potete "accelerare" il processo di maturazione: basta mettere  le banane con tutta la buccia nel forno a 150 ° C e cuocerle finché non cominciano a diventare marroni.

3. Sfruttate al massimo il sapore di banana

Un banana bread che non sa di banana è praticamente insapore. E anche se le varie ricette di banana bread sono piuttosto semplici, non lasciatevi tentare dal fatto di aggiungere tutti gli ingredienti nella ciotola contemporaneamente. Affinché il sapore di banana sia ben incorporato nell’impasto, assicuratevi di schiacciare le banane correttamente prima di aggiungerle al resto degli ingredienti.

4. Niente scorciatoie

torta biscotto al mascarpone

C'è un motivo per cui la maggior parte delle ricette di pasticceria sono così precise: spesso è proprio la precisione a fare la differenza tra un flop e una delizia. Assicuratevi di mescolare gli ingredienti umidi e asciutti separatamente e, quando li mettete insieme, assicurati anche di aggiungere gli ingredienti secchi a quelli umidi e assolutamente non il contrario. Ciò eviterà la formazione di grumi di farina asciutta nell’impasto.

5. Mescolate bene, ma non troppo

Proprio per evitare i grumi asciutta, molti cuochi alle prime armi sono tentati dal fatto di mescolare l’impasto all’infinito. Tuttavia questa non è affatto una buona idea: più mescolerete l’impasto, più svilupperete glutine. Ottimo se state preparando una pagnotta normale, ma in questo modo vi ritroverete un banana bread troppo denso e stopposo.

6. Aggiungete le uova una alla volta

Quando aggiungete le uova agli ingredienti umidi, assicuratevi di sbattere bene dopo ogni uovo aggiunto affinché l'uovo si distribuisca uniformemente in tutto l’impasto. Naturalmente questo vale solo quando si aggiunge più di un uovo. Se non volete usare le uova, potete provare a sostituirle con delle alternative valide.

7. Usate la giusta dose di farina

torta panettone

Se l’impasto del banana bread vi sembra troppo umido, non aggiungete più farina di quanto indicato nella ricetta: potrebbe renderlo troppo secco e friabile. Quindi attenetevi scrupolosamente alle dosi che trovate nella ricetta e sarete ripagati con un pane alle banane morbido e umido al punto giusto.

8. Ungete bene la teglia

Per evitare che il pane alle banane si attacchi e si rompa, assicuratevi di ungere bene la teglia in cui lo cuocerete. Potete usare burro oppure olio extrvergine, ed eventualmente spolverizzarla con pochissima farina, prima di versarvi l'impasto. In questo modo, il banana bread sarà semplice da sfornare e avrà una consistenza perfetta.

9. La pazienza prima di tutto

Per un buon banana bread ci vuole tempo, anche se può sembrare cotto in superficie all'interno potrebbe essere troppo umido. Tendenzialmente cuoce in un'ora circa, ma questo dipende dalle dimensioni di impasto e teglia: fate sempre la prova dello stecchino prima di sfornarlo ed evitate di aprire troppo spesso lo sportello del forno.

10. La temperatura giusta

Non esagerate con la temperatura del forno pensando di tagliare i tempi: il rischio è di bruciare la parte esterna lasciando comunque crudo l'interno. Attenetevi alla temperatura indicata nella ricetta, solitamente circa 180 °C e non alzatela o abbassatela durante la cottura. Infine, ricordatevi di lasciar riposare il banana bread prima di affettarlo: in questo modo gli zuccheri presenti avranno il tempo di solidificarsi, rendendo più facile tagliare a fette il vostro pane alle banane.