ricetta

Zenzero candito: la ricetta per fare in casa lo snack sfizioso e veloce

Preparazione: 15 Min
Cottura: 60 Min
Riposo: 2 ore
Difficoltà: Facile
Dosi per: 2 barattoli da 250 gr
A cura di Silvia e Rosmarino
52
Immagine
ingredienti
Zenzero fresco
500 gr
Zucchero
500 gr
Acqua
2 bicchieri
per la finitura
Zucchero
q.b.

Lo zenzero candito è uno snack energizzante, dal sapore intenso e pungente, ideale da gustare come spezzafame in qualsiasi momento della giornata, o portare in tavola come dolcetto di fine pasto senza troppi sensi di colpa.

Solitamente venduto nei negozi biologici o in erboristeria, grazie alle sue proprietà digestive e benefiche, può essere preparato in casa in un paio d’ore e senza alcuna fatica, con soli 2 ingredienti.

Per realizzarlo basterà tagliare lo zenzero pelato a cubetti regolari, sbollentarlo per una mezz’ora, e candirlo poi dolcemente sul fuoco con pari quantità di zucchero e 2 bicchieri di acqua.

Il risultato saranno delle piccole pepite dolci, simili a delle caramelle gelèe ma dal retrogusto leggermente piccante, da cospargere con lo zucchero semolato e spiluccare a merenda con un infuso bollente, oppure conservare in dispensa e utilizzare al bisogno per guarnire torte e dessert.

Scopri come preparare lo zenzero candito seguendo passo passo procedimento e consigli. Se ti è piaciuta questa ricetta, prova anche le scorze di arancia candite.

Come preparare lo zenzero candito

Pela lo zenzero 1.

Taglialo a dadini regolari 2.

Sistema lo zenzero in un pentolino dal fondo spesso, coprilo con acqua fredda 3 e lascia cuocere per una mezz'ora a partire dal bollore.

Scola lo zenzero e raccoglilo nuovamente nel pentolino con lo zucchero e 2 bicchieri di acqua 4; metti sul fuoco e lascialo candire dolcemente per altri 30 minuti.

Una volta pronto, sgocciola accuratamente lo zenzero dallo sciroppo di cottura, e lascialo asciugare su un piattino rivestito con carta forno 5 per almeno 2 ore: se al termine dovesse risultare ancora umido, lascialo riposare per qualche ora in più.

Trascorso il tempo di riposo, cospargi i dadini di zenzero con lo zucchero 6 e mescola per bene con un cucchiaio.

Distribuisci lo zenzero candito in una coppetta 7, porta in tavola e servi.

Consigli

Dopo aver sbollentato lo zenzero ti consigliamo di non buttare via l’acqua: potrà servirti per preparare tisane, bevande dissetanti, e sorbetti.

Puoi impiegare lo sciroppo di cottura per donare un tocco speziato a dolci e biscotti, oppure puoi versarlo in un barattolino a chiusura ermetica e conservarlo in frigo fino a 10 giorni: potrai utilizzarlo come base per preparare cocktail, o come dolcificante al posto dello zucchero per condire una macedonia di frutta.

Una volta pronto, puoi intingere lo zenzero nel cioccolato fuso, per una resa ancora più golosa, oppure puoi confezionarlo in appositi sacchetti e donarlo a Natale come simpatico cadeau: magari insieme a dei gingerbread cookies e ad altre prelibatezze di festa.

Conservazione

Lo zenzero candito si conserva a temperatura ambiente, in un barattolo a chiusura ermetica, per 2 mesi massimo.

52
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Dolci
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
52