ricetta

Scaloppine al vino bianco: la ricetta del piatto facile e cremoso

Preparazione: 15 Min
Cottura: 15 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
A cura di Genny Gallo
104
Immagine
ingredienti
Fettine di vitello
500 gr
Vino bianco
150 ml
Burro
80 gr
Limone
1/2
Farina
q.b.
Brodo vegetale (o acqua)
100 ml
Prezzemolo
1 ciuffo
Sale
q.b.
pepe
q.b.

Le scaloppine al vino bianco sono un secondo piatto “salvacena”, una ricetta facile e veloce, ideale per preparare in soli 30 minuti il pranzo o la cena per tutta la famiglia.

Per realizzare le scaloppine al vino bianco bastano ingredienti semplici e pochi passaggi: nella nostra preparazione le fettine sottili di vitello (che puoi sostituire con pollo o lonza di maiale) vengono passate nella farina e poi cotte in padella con una noce di burro. Ti consigliamo di scegliere i tagli più teneri del vitello, come la fesa, la noce o il girello, e di infarinare le fettine quando non sono troppo fredde o umide perché la farina si staccherà dalla carne.
Per evitare che ciò accada basta semplicemente tamponare le fettine con della carta da cucina e di lasciarle per un po’ fuori frigo prima di infarinarle.
Il fondo di cottura viene poi stemperato con vino bianco e brodo vegetale caldo, quindi ridotto su fiamma vivace fino a ottenere una cremina densa e golosa.
Il tutto viene poi profumato con l’ingrediente caratteristico del piatto è l'erborin, termine con cui si indica il "prezzemolo" in dialetto lombardo, regione dalla quale proviene questa ricetta (puoi però sostituirlo con salvia o rosmarino).

Accompagna le scaloppine al vino bianco con un contorno di funghi trifolati, patate al forno o, in alternativa, spinaci in padella.

Se ti piace questo piatto prova anche le scaloppine al limone, le scaloppine al marsala o le scaloppine all'arancia.

Scoprite come preparare le scaloppine al vino bianco cremose seguendo passo passo procedimento e consigli.

Come preparare le scaloppine al vino bianco

Per preparare le scaloppine al vino bianco inizia ricavando delle fettine di carne lunghe massimo 15 cm 1.

Pratica dei piccoli taglietti laterali per evitare che la carne si arricci in cottura 2.

Aiutandoti con un batticarne batti delicatamente le fettine di vitello, quindi infarinale leggermente eliminando quella in eccesso 3. La farina è una protezione per la carne, permette di rendere la tua scaloppina tenera e aiuta ad addensare il fondo di cottura, così da avere una cremina setosa con cui accompagnare il piatto.

Fai sciogliere in una padella la metà del burro 4.

Disponi le fettine di carne 5 e falle cuocere da un lato.

Una volta ben dorate, capovolgile 6 e prosegui la cottura anche dall'altro lato.

Una volta cotte, trasferisci le fettine di carne in un piatto da portata, quindi aggiusta di sale e pepe 7. Coprila e tienila da parte in caldo.

Rimetti la pentola sul fuoco e stempera il fondo di cottura con il vino bianco 8.

Aggiungi il burro restante 9.

Versa il brodo vegetale caldo 10 e poi il succo di limone.

Fai restringere il tutto sul fuoco, fino a ottenere una salsa cremosa 11. Se la cremina dovesse risultare troppo liquida  aggiungi direttamente nella padella un po' di farina mischiata con dell'acqua e mescola fino ad ottenere la consistenza desiderata.

Irrora le fettine di carne con la salsa ottenuta 12.

Profuma con il prezzemolo tritato 13.

Portata in tavola e servila ben calde 14.  

Consigli

  • Per un risultato molto tenero, non dimenticare di battere delicatamente le fettine di carne con il batticarne, quindi di infarinarle leggermente: in questo modo si creerà in cottura l'irresistibile intingolo con cui avvolgerle.
  • Per una versione gluten free, usa la farina di riso o di mais. Puoi provare anche a fare un mix, oppure a usare solo una di queste due alternative: in questo modo i tuoi ospiti celiaci potranno gustare le scaloppine in tutta sicurezza.
  • Puoi sostituire il vino bianco con quello rosso, con il marsala e aggiungere a piacere anche dei funghi trifolati velocemente in padella con un fondo di olio, aglio e prezzemolo tritato.
  • Se non hai a disposizione il brodo vegetale puoi utilizzare dell'acqua. Ovviamente il gusto sarà un meno intenso.
  • Gusta le scaloppine al vino bianco calde: ti sconsigliamo di conservarle e di congelarle.
  • Prova anche la variante allo zafferano, per un piatto colorato e piacevolmente speziato.
104
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Secondi piatti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
104