ricetta

Crème brûlée: la ricetta originale con trucchi e consigli per farla in casa

Preparazione: 15 Min
Cottura: 45 Min
Riposo: 4 Ore
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Cookist
A cura di Redazione Cucina
28
Immagine

La crème brûlée, il cui nome in italiano significa crema bruciata, è un dolce al cucchiaio a base di panna fresca, uova e vaniglia che viene cotto in forno a bagnomaria e poi caramellato in superficie con zucchero di canna. Nonostante sia oggi unanimemente considerata un dessert tipico della cucina francese, sembra che la crème brûlée sia nata in Inghilterra con il nome di Cambridge burnt cream, tanto che quella oggi ritenuta la ricetta originale ricorda molto quella della crema inglese, dalla quale tuttavia si differenzia per l'assenza di latte.

Tradizionalmente servita in cocotte monoporzioni, è amata in tutto il mondo per l'irresistibile strato di zucchero caramellato in superficie, una vera e propria crosticina croccante da rompere con il cucchiaino, in piacevole contrasto con la crema sottostante, morbida e vellutata. La principale differenza con la crema catalana, la nota crema spagnola che pure presenta una superficie caramellata, sta nella cottura: mentre la crème brûlée viene cotta in forno, la crema catalana si cuoce direttamente sul fornello e prevede l'aggiunta di amido, proprio come la crema pasticciera.

Prepararla in casa, al contrario di quanto si potrebbe pensare, è piuttosto semplice, e basta tenere a mente alcuni piccoli accorgimenti per ottenere un risultato degno dei migliori ristoranti e pasticcerie. Per assicurarsi una consistenza liscia e vellutata, ad esempio, è importante filtrare la crema prima di trasferirla negli stampini. È poi fondamentale caramellare la crème brûlée solo quando è ben fredda, e soprttutto subito prima di servirla: lo strumento più adatto per eseguire questa operazione è il cannello da cucina, ma se non ne hai uno a disposizione puoi seguire le nostre indicazioni su come usare il grill del forno.

Scopri subito come preparare una deliziosa crème brûlée seguendo passo passo procedimento e consigli: oltre che come dessert di fine pasto, è perfetta per celebrare festività e occasioni speciali.

Se questa ricetta ti è piaciuta, puoi cimentarti anche con la versione di Pierre Hermé, noto pasticcere francese, oppure provare la crème brûlée al pistacchio e quella alla zucca. Tra gli altri dessert celebri non perderti invece la panna cotta e il creme caramel.

ingredienti
Panna fresca
500 ml
Tuorli
4
Zucchero
150 gr
Baccello di vaniglia
1
Sale
1 pizzico
Per la copertura
Zucchero (bianco o di canna)
60 gr

Come preparare la crème brûlée

Prima di iniziare la preparazione della crème brûlée preriscalda il forno a 170 °C, modalità statico. Incidi poi con un coltello la bacca di vaniglia nel senso della lunghezza e privala dei semi 1.

Metti ora in una casseruola la panna e quattro cucchiai di zucchero, aggiungi la bacca di vaniglia e un pizzico di sale 2. Scalda il composto a fuoco medio e, non appena inizia a sobbollire, togli la casseruola dal fuoco, copri con un coperchio e lascia riposare per 5 minuti.

Nel frattempo metti i tuorli e lo zucchero restante in una ciotola capiente 3. Mescola con una frusta a mano, senza però montare le uova: il composto non dovrà essere spumoso, ma al contrario risultare piuttosto liquido.

A questo punto aggiungi a filo la panna calda nelle uova 4, mescolando costantemente per amalgamare.

Filtra quindi la crema con un colino a maglie strette 5, così da eliminare il baccello di vaniglia.

Posiziona le cocotte in una teglia dai bordi alti e versa la crema al loro interno, riempiendole per tre quarti 6. Versa poi dell'acqua bollente nella teglia fino ad arrivare a circa un terzo degli stampini.

Cuoci in forno già caldo per circa 40 minuti, o finché la crema non risulterà compatta, poi sforna e lascia raffreddare su una gratella 7. Quando la crema si sarà completamente raffreddata, avvolgi gli stampi nella pellicola e mettili in frigo per almeno 4 ore.

Poco prima di servire, spolvera la superficie della crema con un cucchiaino di zucchero 8, assicurandoti di ricoprirla uniformemente.

Accendi quindi il cannello e tienilo a circa 10 cm dalla crema, lavorando con movimenti circolari 9. Procedi fino a quando lo zucchero non si sarà sciolto del tutto e la superficie della crema avrà assunto un colore caramello.

Servi immediatamente le tue crème brûlée 10.

Come caramellare la crème brûlée senza cannello

Per caramellare la crème brûlée puoi usare, al posto del cannello da cucina, la funzione grill del forno: ti basterà accenderlo alla massima potenza e posizionare la crema nella parte più alta, il più vicino possibile alla resistenza. In pochi minuti lo zuccherò si scioglierà, creando la tipica superficie caramellata.

In alternativa, puoi realizzare la crosticina facendo caramellare lo zucchero in una padella antiaderente. Lascialo sciogliere a fiamma bassa, prestando attenzione a non farlo bruciare, poi togli dal fuoco e attendi che il caramello si solidifichi, ci vorranno pochi secondi. Staccalo delicatamente con l'aiuto di una spatola: otterrai così piccole schegge di zucchero caramellato da disporre sulla crème brûlée.

Consigli

Se tra gli ospiti a cui intendi servire la crème brûlée non ci sono bambini, puoi aromatizzarla aggiungendo un cucchiaio di liquore, ad esempio rum o liquore all'arancia.

Nel caso in cui non avessi cocotte in terracotta puoi utilizzare degli stampini in alluminio o in silicone, sempre assicurandoti di non riempirli fino all'orlo.

La crème brûlée è ottima appena fatta, ma se vuoi portarti avanti con la preparazione puoi cuocerla e conservarla in frigorifero per un paio di giorni, coperta con della pellicola; caramella però lo zucchero solo poco prima di servirla.

Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Dolci
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
28
api url views