ingredienti
  • Riso per sushi 300 gr • 500 kcal
  • Aceto di riso 120 ml • 10 kcal
  • Zucchero bianco 20 gr • 750 kcal
  • Sale marino 6 gr • 286 kcal
  • Alga kombu 1 foglio • 15 kcal
  • Surimi 250 gr • 99 kcal
  • Alga nori 5 fogli • 35 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

Gli hosomaki sono i più classici dei rolls facente parti della classe maki all'interno del sushi. Parliamo quindi di riso condito con aceto, zucchero e sale ed arrotolato con un singolo tipo di pesce, radice o crostaceo all'interno di un foglio di alga nori e servito generalmente con un tocco di salsa di soia e wasabi.

Occupatevi della preparazione del riso: ponetelo all'interno di un setaccio dalle maglie strette e sciacquatelo all'interno di una ciotola almeno 15 volte, finché ricambiando l'acqua questa non risulterà limpida (1). Lasciate riposare il riso, cuocetelo seguendo le indicazioni della ricetta base per sushi e preparate il condimento mescolando insieme l'aceto di riso, lo zucchero e il sale finché gli ultimi due ingredienti non si saranno completamente diluiti nell'aceto (2). Trasferite il riso all'interno di un contenitore largo e basso e conditelo facendolo arieggiare il più possibile (3).

Assemblate gli hosomaki con il riso a temperatura ambiente ponendo un foglio di alga nori tagliato a metà su un makisu (stuoia di bambù) foderato di pellicola alimentare. Distribuite uniformemente il riso lasciando circa un centimetro e mezzo di spazio sulla parte superiore in modo da poter richiudere il roll (4).  Tagliate a metà il surimi per il senso della sua lunghezza e disponetelo sul riso nella metà inferiore (5). Tenete il surimi con le dita e richiudete il roll su se stesso. Pressate leggermente con il palmo delle mani (6).

Allentate la pressione, richiudete completamente il roll e pressate di nuovo leggermente per sigillare l'hosomaki (7). Rifinite i bordi laterali con un coltello molto affilato e tagliate il roll a metà (8). Tagliate ancora una volta il roll a metà con un coltello molto affilato in modo da ottenere quattro hosomaki della stessa grandezza (9).

Varianti

In questo caso è stato utilizzato il surimi ma potete tranquillamente sostituirlo con tonno rosso, gambero, cetriolo e così via.

Consigli di preparazione

Preparare l'hosomaki non è semplice poiché richiede tecnica, tempo e dedizione. Sarà quindi bene seguire qualche accorgimento per ottenere un risultato che certamente stupirà tutti i vostri ospiti:

  • Non sottovalutate il lavaggio del riso poiché va rimosso tutto l'amido in eccesso per ottenere la giusta consistenza del riso che altrimenti risulterebbe troppo morbido e compatto per utilizzarlo.
  • Per lo stesso motivo seguite attentamente il metodo ed i tempi di cottura riportati nella ricetta base per sushi .
  • In caso utilizziate pesce crudo questo va pulito, lavato e congelato per almeno 96 ore prima di poterlo consumare.
  • Bagnatevi la punta delle dita all'interno di acqua leggermente salata nel maneggiare il sushi in modo da evitare che questo si attacchi alle mani e condendolo allo stesso tempo.

Conservazione

Trattandosi di un piatto delicato è fortemente consigliato consumare il sushi immediatamente dopo la sua preparazione, in alternativa potete conservarlo in frigorifero per al massimo un giorno.