ricetta

Cuddura cu l’ova: la ricetta del dolce siciliano tipico di Pasqua

Preparazione: 30 Min
Cottura: 30 Min
riposo: 40
Difficoltà: Facile
Dosi per: 6 cuddura cu l'ova
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Cookist
A cura di Ilaria Cappellacci
60
Immagine

La cuddura cu l’ova, chiamata anche cuddhura o coddura, è un dolce tipico della tradizione siciliana, uno dei protagonisti del menu di Pasqua di tutta la regione. Di origine greco-ortodossa, il nome – che deriva dal greco antico kollura e significa "corona" – fa riferimento alla caratteristica forma circolare del dolce, che è di solito di piccole dimensioni.

La tradizione delle cuddura è diffusa in tutto il meridione, dove il termine viene usato per indicare delle ciambelle intrecciate, sebbene presenti delle leggere varianti: in Puglia, ad esempio, ci sono le scarcelle, mentre in Calabria durante il periodo pasquale si prepara la cuzzupa. La versione siciliana prevede una pasta frolla morbida, preparata con lo strutto, che viene intrecciata e decorata con zuccherini colorati. All'interno di ogni cuddura viene disposto un uovo sodo intero e con tutto il guscio, fermato poi con striscioline, treccine o cordoncini di impasto messi a croce.

La presenza delle uova, che sono sempre in numero dispari, è presto spiegata: un tempo, insieme a carni e formaggi, non venivano consumate durante il periodo della Quaresima, ma erano invece concesse in occasione della Pasqua. Secondo la tradizione, la cuddura risalirebbe ai tempi degli antichi Greci, che offrivano agli dei le cosiddette focacce coulloura in segno di benevolenza. In epoca cristiana il nome passò a indicare i biscotti dolci che le donne offrivano in dono ai loro futuri sposi la domenica di Pasqua, giorno della Resurrezione, dopo averli portati in chiesa il Sabato Santo per farli benedire.

Oltre alla forma circolare, le cuddura cu l'ova possono assumere diverse forme legate alla simbologia pasquale, tra cui campana (campanaru), cestino (pannareddu) e colomba (gadduzzu), ma anche cuore o pupe, il termine con cui in dialetto siciliano si chiamano le bambole.

Scopri come preparare una deliziosa cuddura cu l'ova seguendo passo passo procedimento e consigli. Se questa ricetta ti è piaciuta, prova anche lo zuccotto pasquale, un'altra specialità siciliana tipica del periodo di festa, oppure cimentati con gli altri golosi dolci di Pasqua come i biscotti decorati.

ingredienti
Farina 00
250 gr
Zucchero
100 gr
Strutto
75 gr
Uova
2
Lievito in polvere per dolci
8 gr
Scorza di limone
1 cucchiaino
Per spennellare
tuorlo
1
Latte
20 gr
Per la decorazione
Uova
6
Zuccherini colorati
q.b.

Come preparare la cuddura cu l'ova

Inizia la preparazione della cuddura cu l'ova disponendo in una ciotola capiente la farina, il lievito in polvere per dolci, lo zucchero e lo strutto. Versa poi le uova, leggermente sbattute con la scorza di limone grattugiata 1.

Inizia a impastare con le mani per amalgamare tutti gli ingredienti 2.

Trasferisci quindi l'impasto sulla spianatoia infarinata e continua a lavorare finché non si attacca più alle mani. Forma una palla 3, avvolgila con pellicola trasparente e lascia riposare in frigorifero per almeno 30-40 minuti.

Nel frattempo lessa le uova in abbondante acqua fredda 4 e cuocile per 7 minuti dal bollore. Una volta sode, lasciale raffreddare completamente.

Riprendi ora l'impasto, dividilo in piccole porzioni da circa 90 gr l'una e forma da ciascuna tre cordoncini di 1 cm di spessore e della stessa lunghezza 5.

Intreccia i cordoncini di impasto, poi chiudi la treccia a formare una ciambella e sigillane bene le estremità 6.

Adagia l'uovo sodo, freddo e asciutto, al centro della ciambella intrecciata, premendolo delicatamente per farlo aderire all'impasto 7.

Realizza poi delle striscioline sottili di impasto e posizionale a croce sopra l'uovo, premendo bene i bordi per fissarle alla base 8.

In alternativa, puoi arrotolare due striscioline o realizzare delle piccole treccine 9.

Sposta i dolcetti su una teglia, foderata con carta forno, spennellali con il tuorlo sbattuto con il latte e infine decorali con i confettini di zucchero colorati 10.

Inforna le cuddura cu l'ova a 180 °C per circa 30 minuti, o finché non saranno ben dorate 11. Sforna e lascia raffreddare.

La cuddura cu l'ova è pronta per essere servita 12.

Consigli

Per rendere la cuddura siciliana ancora più scenografica, si possono anche colorare le uova sode: basterà aggiungere all'acqua in ebollizione qualche goccia di colorante alimentare o delle bustine di tè, variando la quantità a seconda dell’intensità desiderata.

In alternativa, si può arricchire la superficie delle cuddura con la ghiaccia reale, la glassa al limone o aggiungendo delle decorazioni di pasta frolla.

Conservazione

La cuddura cu l'ova si conserva a temperatura ambiente, sotto una campana di vetro o in un contenitore per dolci, per circa 4-5 giorni.

Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Dolci
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
60