ingredienti
  • Tuorli 6 • 63 kcal
  • Zucchero 200 gr • 146 kcal
  • Amido di mais 70 gr
  • Limoni 6 • 600 kcal
  • Burro 60 gr • 380 kcal
  • Acqua 110 ml • 750 kcal
Le calorie si riferiscono a 100 gr di prodotto

La crema al limone è un dessert al cucchiaio goloso e straordinariamente versatile. Di origine anglosassone, questa crema è semplice e rapidissima da realizzare. Ideale per chi ama i sapori delicati e le fragranze agrumate, può essere gustata da sola, servita a merenda o come raffinato fine pasto. In alternativa, potete utilizzarla per farcire delle golose tartellette di pasta frolla, magari guarnite con della frutta fresca, o una semplice e soffice torta margherita.

Come preparare la crema al limone

crema al limone

In una ciotola raccogliete i tuorli, unite lo zucchero e mescolate con una frusta (1), finché non avrete ottenuto un composto chiaro e spumoso.

crema al limone

Unite l’amido di mais e la scorza di 2 limoni, grattugiata (2) e mescolate velocemente.

crema al limone

Stemperate con l’acqua, quindi unite il succo dei 4 limoni, filtrandolo attraverso un colino (3), e amalgamate accuratamente.

crema al limone

Mettete in un pentolino 4 dita di acqua, adagiate sopra la ciotola con la crema e fate cuocere a bagnomaria, mescolando in continuazione (4).

crema al limone

Quando la crema si sarà addensata, toglietela dal fuoco e cambiate recipiente. Unite il burro a tocchetti e amalgamate sempre con una frusta (5), finché il composto non sarà liscio e vellutato.

crema al limone

Versate la crema in un barattolino, fate raffreddare e poi servite (6) .

Consigli

Con queste quantità otterrete un vasetto di crema al limone.

Utilizzate esclusivamente limoni biologici, quindi non trattati chimicamente. Sceglieteli succosi, profumati e con la scorza spessa. Lavateli accuratamente e tamponateli con un panno o un foglio di carta assorbente da cucina. Ricavate la scorza aiutandovi con l'apposita grattugia e facendo attenzione a non prelevare anche la parte bianca del frutto: leggermente amarognola, comprometterebbe il risultato finale.

Quando la crema sarà pronta, abbiate l'accortezza di trasferirla ancora calda in un vasetto di vetro, coprirla con pellicola trasparente a contatto e lasciarla raffreddare completamente: questa tecnica impedirà la formazione della pellicina in superficie.

Semplice e rapida, questa crema inglese viene cotta a bagnomaria con l'acqua, utilizzata al posto del latte, e si addensa grazie al contenuto di uova e di burro. Se i vostri ospiti fossero intolleranti al lattosio, potete usare il burro delattosato per un dolce adatto a tutti. Nel caso in cui siano allergici o intolleranti alle uova, ecco una versione egg-free.

Ottima da gustare da sola, questa crema si presta anche a farcire o accompagnare tanti dolci: le tartellette alla frutta, una soffice torta margherita, una golosa torta di mele, da servire appunto con un ciuffetto di questa delizia calda. O ancora potete abbinarla a dei fragranti frollini al burro da "pucciare" all'interno.

Conservazione

La crema al limone si conserva in frigorifero per 1-2 giorni, coperta in superficie con un foglio di pellicola trasparente oppure chiusa in un apposito contenitore  ermetico.