9 Agosto 2022 15:00

Come conservare il pesto: 3 metodi semplici ed efficaci

Come conservare il pesto in modo semplice ed efficace. In frigorifero, in freezer o in contenitori sottovuoto, ecco tre modi per conservare il pesto.

A cura di Rossella Croce
376
Immagine

Grande classico della tradizione ligure e vero e proprio vanto della cucina italiana nel mondo, il pesto alla genovese è una ricetta molto semplice, una salsa cremosa fredda a base di basilico, parmigiano, pecorino, olio extravergine di oliva, aglio e pinoli. Il pesto può essere realizzato facilmente anche in casa: tutto quello di cui abbiamo bisogno è un mortaio e un po' di olio di gomito; in pochi minuti la nostra salsa profumata e di colore verde brillante sarà pronta per rendere speciali i nostri piatti e allietare i nostri palati con il suo sapore avvolgente. Gli ingredienti del pesto alla genovese sono particolarmente delicati e quindi anche facilmente deperibili, in particolare il basilico: per questo motivo è importante, al momento della conservazione, fare attenzione ad alcune semplici regole.

Hai preparato un po' di pesto in più e vuoi conservarlo, in porzioni più o meno grandi, così da averlo sempre a disposizione? Come si può conservare il pesto fatto in casa? Quanto tempo si può conservare il pesto in frigo e quanto in freezer? Ecco una guida completa e i metodi con cui possiamo conservare il pesto preservandone gusto, sapore, consistenza e profumo.

1. In frigorifero

Immagine

Il modo più semplice e intuitivo con cui conservare il pesto fatto in casa è senza dubbio riporlo in frigorifero. Quando prepariamo il pesto fatto in casa, non usiamo conservanti e per questo motivo i tempi di conservazione risultano più brevi rispetto a dei prodotti confezionati. Conserva il pesto in un barattolino di vetro o in un contenitore ermetico avendo cura di aggiungere sempre un filo di olio extravergine di oliva in superficie, quindi riponi i contenitori nella parte più bassa del frigo: qui potrai conservare il pesto per un massimo di sette giorni.

2. In freezer

Immagine

Per conservare il pesto fatto in casa per molto tempo mantenendo invariati gusto e sapore, puoi scegliere di congelarlo e, per farlo al meglio, ti consigliamo di procedere alla conservazione subito dopo aver terminato la preparazione. Puoi conservare il pesto in freezer usando i contenitori dei cubetti di ghiaccio, riempiendoli completamente: ogni porzione di pesto sarà sufficiente per condire circa 80 grammi di pasta. Per conservare quantità maggiori di pesto, ti consigliamo di usare dei barattoli di vetro, coprendo la superficie con un filo di olio extravergine di oliva. Una volta congelato il pesto può essere conservato per tre mesi. Per scongelare il pesto ti basterà lasciarlo tirarlo fuori dal freezer circa 30 minuti prima di utilizzarlo.

3. Sottovuoto

Immagine

Un modo semplice ed efficace che ci permette di conservare per lungo tempo il pesto preservandone gusto, sapore e profumo è riporlo in barattoli di vetro, precedentemente sterilizzati e poi chiusi ermeticamente. Ecco come procedere:

  • Procurati dei barattoli di vetro di piccole e medie dimensioni e lasciali immersi senza tappi in acqua bollente per qualche minuto, quindi asciugali con un panno pulito.
  • Riempi i barattoli di vetro con il pesto cercando di arrivare fin quasi al bordo, in questo modo limiterai la possibilità di ossidazione.
  • Aggiungi qualche goccia di olio a crudo in superficie e chiudi i barattoli con i coperchi facendo attenzione che questi siano asciutti e puliti.
  • Riempi una pentola di acqua e falla bollire, mettete quindi i barattoli nell'acqua, e fateli "cuocere" per almeno 20 minuti, il tempo necessario affinché si formi il sottovuoto. Se sono pochi rispetto alle dimensioni della pentola, fra i barattoli puoi mettere un canovaccio, così da non farli sbattere fra loro.
  • Trascorso questo tempo, riprendi i barattoli, asciugali, capovolgili e aspetta che si raffreddino naturalmente prima di riporli in dispensa o in un luogo lontano da fonti di calore. In questo modo, il pesto può essere conservato fino a cinque mesi.
376
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
376