Congelare è certamente tra i metodi più sicuri ed efficaci per conservare i nostri alimenti: siamo abituati a farlo con verdure, carne, pesce e legumi ma è possibile farlo anche con i formaggi? Mozzarella, primo sale, stracchino o provola: possiamo conservarli in freezer senza temere che perdano di consistenza e sapore? E se la risposta è sì, quali sono le regole da seguire per farlo nel modo corretto? Certo la mozzarella e il provolone non sono la stessa cosa ma vi sorprenderà sapere che in entrambi i casi il freezer può essere un vostro fido alleato: vediamo insieme perché, con qualche trucco per non sbagliare e avere formaggi sempre a portata di ricetta.

Quali formaggi si possono congelare e quali no

Iniziamo col dire che no, non tutti i formaggi sono uguali e non tutti possono essere congelati. Tra i formaggi che sicuramente possiamo riporre in freezer, senza temere che perdano di consistenza e proprietà, troviamo quelli a pasta filata, i semiduri e quelli stagionati: via libera quindi a provola, fontina, cheddar, edamer, primo sale, feta, provolone ed emmentaler, ma anche parmigiano e mozzarella (in questo caso meglio se di latte vaccino e non di bufala e solo se vorrete riutilizzarla per cucinare).

Quali formaggi non dovrebbero mai andare in freezer? I formaggi più freschi: ricotta, stracchino, burrata o crescenza, infatti, non sono adatti al congelamento e possono essere conservati solo in frigo e per un tempo breve.

Come congelare i formaggi nel modo corretto

Abbiamo scoperto quali formaggi possono essere congelati e quali no, resta ora da capire come congelarli nel modo giusto. Per formaggi molto stagionati come parmigiano e pecorino, ottimi da tenere sempre a portata di spaghetto, è consigliabile congelarli già grattugiati in un sacchetto di plastica per alimenti: in questo modo non correrete il rischio che perdano consistenza nel momento in cui andrete a scongelarli. Per tutti gli altri tipi di formaggio, è buona abitudine riporli in freezer sezionati in piccole porzioni e non in "blocchi" troppo grandi, meglio se sottovuoto, così da evitare che si sbriciolino.

Tempi di conservazione e scongelamento

Una volta riposti in freezer, per quanto tempo possiamo conservare i formaggi e come scongelarli nel modo più sicuro? La regola di base è che nessun congelamento è per sempre e che qualunque alimento, formaggio incluso, non dovrebbe patire il freddo del freezer per più tre mesi, prima di iniziare a perdere parte delle proprietà organolettiche.

Per scongelare il vostro formaggio nel modo corretto, è consigliabile, una volta tolto dal freezer, riporlo per qualche ora in frigo: il graduale innalzamento della temperatura infatti permette ai prodotti di mantenere più inalterati possibile gusto e consistenza.

Postilla parmigiano: vi basterà tenerlo pochi minuti in frigo prima di usarlo, ma ricordate sempre di congelarlo già grattugiato.

Ultimo consiglio: una volta scongelati, i formaggi non devono mai essere ricongelati ed è preferibile consumarli entro 24 ore.