Comoda, utile e amica dell'ambiente: la borraccia dell'acqua può essere portata con voi in ogni occasione, pronta per sorseggiare acqua, te, succhi e ogni tipo di bevanda in modo ecologico e senza sprecare plastica. Di acciaio o con doppiofondo termico, con design eleganti o incredibilmente maneggevoli per chi ama fare sport e gite in campagna: in commercio troviamo ormai borracce di ogni tipo e averne una sempre a portata di mano o in borsa ci permette di idratarci in modo sostenibile e intelligente. La vostra borraccia ultimamente emana dei cattivi odori e non sapete cosa fare? Ecco una piccola guida per imparare a pulire correttamente la borraccia e averla sempre come appena acquistata.

Come pulire la borraccia dell'acqua

Pulire accuratamente la borraccia dell'acqua è un passaggio semplice e allo stesso tempo necessario per poterla avere sempre a disposizione come appena acquistata. Quante volte pulire la borraccia? Per una corretta igiene della vostra borraccia, vi consigliamo di pulirla dopo ogni utilizzo: in base al tipo di liquido (dalla semplice acqua al tè, passando per bevande più zuccherate), potrete scegliere tra diverse opzioni, vediamo quali.

  • Lavastoviglie: al momento dell'acquisto, controllate che la vostra borraccia possa essere lavata in lavastoviglie, in questo modo potrete lavarla semplicemente separando il tappo e inserendo le due parti nel cestello superiore prima di avviare un ciclo di pulizia completo;
  • aceto e bicarbonato: senza dubbio il miglior modo per pulire e igienizzare la vostra borraccia in modo ecologico ed economico, in particolare dopo averla utilizzata con succhi di frutta o bevande zuccherine. Immergete la borraccia in aceto e bicarbonato e lasciate agire per qualche ora prima di risciacquare con acqua calda e lasciare asciugare su un panno da cucina;
  • sapone per i piatti: una soluzione utile ma non particolarmente consigliabile, a meno che non scegliate un sapone per i piatti ecologico e amico dell'ambiente. Per pulire la borraccia con il sapone per i piatti, procuratevi una spugna o una spazzola con le setole lunghe, così da poterla pulire a fondo, quindi risciacquate con acqua calda e asciugatela con cura;
  • acqua: ultima ma non certo per importanza, il nostro consiglio è di sciacquare la borraccia con della "semplice" acqua corrente dopo ogni utilizzo, così da evitare la formazione di cattivi odori e averla sempre pronta all'uso.

Perché usare la borraccia dell'acqua

Quando parliamo della borraccia dell'acqua, non ci riferiamo solo a un oggetto comodo e magari anche "alla moda": la borraccia è anche una grande alleata dell'ambiente e ci permette di ridurre considerevolmente la produzione e il consumo di plastica, tra le principali responsabili dell'inquinamento del nostro pianeta. Ogni volta che riempiamo la nostra borraccia con della semplice acqua di rubinetto, stiamo di fatto scegliendo di non usare una bottiglia di plastica, evitando così l'inquinamento che deriva da produzione, trasporto, imbottigliamento e successivo smaltimento.

Sono sempre più numerosi i progetti scolastici che spronano a un minore consumo di plastica e a un maggiore consumo consapevole di risorse rinnovabili e a impatto zero: borracce, brocche, stoviglie riutilizzabili sono senza dubbio piccoli, ma efficaci, strumenti che possiamo utilizzare per rispettare e salvaguardare il pianeta, riducendo l'inquinamento e con esso i cambiamenti climatici, anche a tavola. Ultimo ma non per importanza: utilizzare e riutilizzare la borraccia ci permette anche di non acquistare bottiglie di plastica e risparmiare sui nostri conti domestici. Insomma, non avete più scuse.