ricetta

Risotto mimosa: la ricetta del primo piatto per la festa della donna

Preparazione: 20 Min
Cottura: 80 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 4 persone
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Cookist
A cura di Simona Ciampi
113
Immagine
ingredienti
Riso carnaroli
360 gr
Asparagi
500 gr
Stracchino
150 gr
Parmigiano grattugiato
50 gr
Burro freddo
50 gr
Uova
4
Vino bianco
1 bicchiere
Scalogno
1
Basilico
q.b.
Olio extravergine di oliva
q.b.
Sale
q.b.
pepe
q.b.
per il brodo vegetale
Acqua
1,2 l
Carota
1
Sedano
1 costa
Cipolla
1

Il risotto mimosa è un primo gustoso e colorato, perfetto da portare in tavola per una cena tra amiche nel giorno della festa della donna o servire durante la stagione primaverile per il pranzo della domenica in famiglia. Si tratta di una ricetta davvero facile e alla portata di tutti, che richiederà pochi e semplici passaggi.

Il riso, tostato in una casseruola con un fondo di olio e scalogno, e sfumato poi con il vino bianco, viene portato a cottura dolcemente, e per assorbimento, con il brodo vegetale bollente e gli asparagi ridotti in crema. Quindi viene mantecato, lontano dai fornelli, con lo stracchino, il parmigiano grattugiato e il burro freddo a pezzetti, e infine guarnito con puntine di asparagi scottate e tuorlo d’uovo sodo sbriciolato, a simulare l’iconico fiore dell’8 marzo.

Otterrai così una pietanza incredibilmente cremosa e all’onda, da aromatizzare a piacimento con qualche fogliolina di basilico e servire poi con un calice di bollicine. Per una resa elegante e raffinata, puoi impiattare il risotto aiutandoti con un coppapasta da 15 cm di diametro mentre, per un risultato più saporito, puoi cuocere gli asparagi in padella, prima di ridurli in purea con un mixer.

Al posto dello stracchino puoi utilizzare qualche ciuffetto di ricotta scolata dal siero, della robiola, del caprino fresco o un altro formaggio cremoso di tuo gradimento.

Scopri come preparare il risotto mimosa seguendo passo passo procedimento e consigli. Se ti è piaciuta questa ricetta, prova altre idee per la festa della donna.

Come preparare il risotto mimosa

Prepara il brodo vegetale: versa l'acqua in una casseruola, unisci gli odori, mondati e tagliati in pezzi, e lascia cuocere su fiamma bassa per circa 45 minuti. Una volta pronto il brodo 1, leva dal fuoco, filtralo e tieni da parte in caldo.

Lava gli asparagi, elimina la parte radicale più dura e, con l'aiuto di un pelapatate, pela leggermente il gambo 2. Scottali in acqua bollente leggermente salata per circa 5 minuti, quindi tieni da parte qualche punta per la guarnizione finale e frulla in un mixer gli asparagi rimanenti, fino a ridurli in crema.

Rassoda le uova per 8 minuti a partire dal bollore. Trascorso il tempo, scolale, passale sotto a un getto d'acqua corrente e, una volta fredde, sgusciale. Dividi le uova sode a metà, preleva il tuorlo, sbriciolalo con le mani 3 e tieni da parte.

In un tegame, lascia appassire lo scalogno con un filo d'olio extravergine di oliva. Aggiungi quindi il riso e lascialo tostare per 3-4 minuti, mescolando spesso 4.

Bagna con il vino bianco 5, alza la fiamma e lascia sfumare.

Unisci la crema di asparagi 6, aggiusta di sale e di pepe, e amalgama con cura.

Versa il brodo vegetale bollente 7, un mestolino alla volta, e porta a cottura il risotto.

Una volto cotto, leva dal fuoco, unisci il burro freddo a pezzetti, il parmigiano grattugiato e lo stracchino 8 e manteca per bene.

Distribuisci il risotto mimosa nelle fondine individuali, guarnisci con il tuorlo sodo sbriciolato e le punte di asparagi tenute da parte, profuma a piacere con qualche fogliolina di basilico fresco 9 e servi.

Consigli

Per una buona tenuta in cottura, ti suggeriamo di utilizzare il riso Vialone nano o Carnaroli: una delle varietà più indicate poiché ricca di amido e in grado di assorbire perfettamente i condimenti.

Noi abbiamo sbriciolato i tuorli con le mani, ma per un effetto ancora più “credibile” puoi passarli a una grattugia a fori larghi o inserirli all’interno di uno spremiaglio. Al momento di prelevarli, fai attenzione a non rompere gli albumi: se desideri potrai riempirli con una mousse di tonno e servirli poi come antipasto o all'ora dell'aperitivo.

Al posto degli asparagi puoi optare per degli spinaci al burro frullati, e ultimare poi il piatto in superficie con qualche fogliolina di prezzemolo, tritata finemente al coltello.

Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Primi piatti
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
113
api url views