ricetta

Crema al limone senza uova: la ricetta per farcire crostate e torte

Preparazione: 30 Min
Difficoltà: Facile
Dosi per: 6 persone
A cura di Ornella Daricello
12648
Immagine
ingredienti
Latte
500 ml
Maizena (amido di mais)
50 g
Zucchero
100 g
Scorza di limone
ricavata da 2 limoni

La crema al limone senza uova e senza burro è una crema versatile perfetta per farcire torte al limone, pasticcini, crostate e addirittura pandori e colombe pasquali.

Facile, veloce da preparare e caratterizzata da una consistenza fluida e liscia, la crema al limone senza uova e senza burro è ottima anche per i liquori e riesce a risolvere il dilemma del dessert dell'ultimo minuto: puoi farla cuocere un paio di minuti in più per ottenere un budino sodo per la merenda, oppure cuocerla due minuti in meno per ottenere un salsa dove intingere della frutta fresca; è ottima per decorare le torte, eccezionale con molti tipi di impasti, dal pan di Spagna alla torta paradiso arrivando sino alla torta all’acqua o allo yogurt.

In questa ricetta ti propongo una crema al limone senza uova, senza burro né fecola di patate, quindi potremmo definirla una versione leggera della crema pasticciera al limone.

Questa stessa crema, inoltre, può essere fatta anche senza latte sostituendo indistintamente il latte vaccino con latte di soia o di riso. Essendo già una preparazione senza uova, con questa modifica otterrete una crema al limone vegana, ideale anche per chi è intollerante al glutine.

Se cerchi altre preparazioni dolci a base di limone ti suggeriamo le nostre ricette della crema all'acqua, molto leggera e veloce da preparare, della crema fredda al limone o della crema di limoncello.

Come si prepara la crema al limone senza uova e senza burro

Utilizza un pela patate per ricavare la scorza di due limoni avendo cura di evitare quanto più possibile la parte bianca: ha un sapore amaro che potrebbe influire sul risultato finale 1. Se non si riesce ad evitarla del tutto, il suggerimento è quello di rimuoverla utilizzando un coltellino.

Metti da parte le scorze di limone e versa all'interno di un pentolino l'amido di mais insieme allo zucchero 2. Aiutandoti con un cucchiaio mescola i due ingredienti in modo tale che si miscelino per bene.

In un pentolino a parte versa il latte e fallo riscaldare a fiamma bassa 3. Questo è uno passaggio fondamentale che richiede un po' di attenzione perché il latte deve essere solo riscaldato e non deve arrivare a bollore.

Quando il latte raggiunge la temperatura ottimale e diventa caldo versalo a filo sul composto di amido di mais e zucchero 4. Mescola continuamente gli ingredienti utilizzando una frusta: è importante mescolare senza interrompere per evitare che si formino i grumi.

Aggiungi le scorze precedentemente ricavate dai limoni e aggiungile al composto di latte caldo, zucchero e amido di mais 5. Metti il pentolino sul fuoco a fiamma bassa, mescolate a lungo e controllate che il composto non arrivi a bollire.

Continua a rimestare per un paio di minuti ancora, sino a quando il movimento del cucchiaio lascerà la scia sulla superficie della crema. Aiutati con un cucchiaio per capire se la crema ha raggiunto la giusta densità. Se questa fa fatica a scivolar via da esso, allora è sicuramente pronta 6.

Consigli

  • Se la crema pasticciera al limone è troppo liquida, usa come addensante la fecola di patate;
  • con fecola di patate e maizena c’è meno rischio di formazione dei grumi essendo loro impalpabili, cioè sono inodore ed insapore, gelificano la crema meno della farina così da non renderla collosa;
  • la fecola di patate può essere amalgamata direttamente agli ingredienti, così come la farina, e darà un aspetto più lucido alla crema;
  • se utilizzi l'amido ricorda che va sempre sciolto prima in un liquido freddo e poi aggiunto;
  • per una ottenere una crema al limone senza glutine utilizza la fecola di patate o la maizena, sempre controllando che nella confezione non siano menzionate possibili contaminazioni;
  • la scorza di limone può essere sostituita con un cucchiaio scarso di limoncello da mettere nell'impasto per dare alla crema un forte aroma di limone;
  • se la crema dovesse risultare amara, potrebbe dipendere dal fatto che dalla buccia dei limoni non sia stata torta per bene la parte bianca, in questo caso basterà aggiungere un po’ di zucchero e lasciarlo sciogliere per bene rimettendo la crema sul fuoco;
  • se la crema, una volta fredda dovesse risultare troppo soda per l’utilizzo che avevate pensato per lei, frullatela con un frullatore ad immersione che la renderà vellutata, se non dovesse soddisfarvi la nuova consistenza, continuate a frullare aggiungendo un cucchiaio di latte tiepido per volta sino ad ottenere il risultato desiderato;
  • se, al contrario, dovesse risultare troppo liquida, riportatela sul fuoco continuando a mescolare sino al raggiungimento della densità voluta.

Come conservare la crema al limone senza uova e senza burro

La crema al limone può essere conservata in frigorifero in un contenitore ermetico per 2-3 giorni. Si può anche congelare (non più di un mese) e poi farla scongelare lasciandola in frigorifero per un’intera notte.

12648
Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Dolci
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
12648