ricetta

Panuozzo napoletano: la ricetta del celebre street food originario di Gragnano

Preparazione: 40 Min
Cottura: 30 Min
Riposo: 5 ore
Difficoltà: Media
Dosi per: 2 persone
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Cookist
A cura di Simona Ciampi
71
Immagine

Il panuozzo è uno street food tipico della città di Gragnano, comune in provincia di Napoli famoso ben oltre i confini nazionali per essere uno dei centri di produzione della pasta a marchio Igp più importante d'Italia. Si tratta di una sorta di ciabatta croccante dalla doppia cottura, farcita con gli ingredienti più svariati, che in Campania si contende la fama con l'iconica pizza margherita e il calzone.

Creato da Giuseppe Mascolo e conosciuto anche come panozzo, viene preparato con un impasto ad alta idratazione simile a quello della pizza, ma più veloce e immediato, a base di acqua, lievito di birra, farina e sale. Una volta ottenuto un composto omogeneo, e lasciato lievitare all'interno di una ciotola fino al raddoppio del volume, ti basterà formare dei panetti dalla tipica forma allungata, farli riposare ancora per un'ora, coperti con pellicola trasparente, e procedere poi alla cottura in forno statico a 200 °C per i primi 10 minuti e a 180 °C per i 15 minuti rimanenti: otterrai così un "pane pizza" soffice e scrocchiarello al morso, da tagliare a metà con un coltello seghettato e riempire poi con pomodorini, prosciutto crudo, mozzarella e foglioline di rucola.

Sembra che il panuozzo "originale" sia nato con una farcitura molto semplice a base di mozzarella e pancetta, ma puoi personalizzare la ricetta a piacimento. Dopo averlo condito, puoi consumare il panino per un pranzo veloce ma appagante, a casa o in ufficio, portarlo con te in occasione di una gita fuori porta o gustarlo all'ora dell'aperitivo in compagnia di amici.

Per un risultato da scuola, ti suggeriamo di cuocere il panuozzo avvalendoti dell'ausilio di una pietra refrattaria: una lastra di argilla, in grado di trattenere il calore e distribuirlo in modo uniforme, che renderà il lievitato incredibilmente fragrante.

Scopri come preparare il panuozzo seguendo passo passo procedimento e consigli. Se ti è piaciuta questa ricetta, prova altri celebri cibi di strada della tradizione partenopea come le frittatine di pasta napoletane, i panini napoletani o la pizza fritta.

ingredienti
Per l'impasto
Acqua
240 ml
manitoba
200 gr
Farina 0
160 gr
Sale
8 gr
Zucchero semolato
8 gr
Lievito di birra fresco
5 gr
Per la farcitura
Mozzarella
250 gr
Pomodori datterini
150 gr
Prosciutto crudo
120 gr
Rucola
q.b.
ti serve inoltre
semola rimacinata di grano duro
q.b.

Come preparare il panuozzo

Il panuozzo napoletano è una saporitissima ricetta vanto della cucina street food partenopea. L'impasto simile a quello della pizza viene lavorato fino ad assumere una forma allungata, poi viene cotto in forno una prima volta, farcito a piacimento e ripassato in forno in modo da rendere la ciabatta dorata e croccante, mentre il ripieno filante e uniformato nei sapori. Scopriamo insieme quali sono tutti i passaggi da seguire per realizzare un panuozzo napoletano perfetto.

Come preparare l'impasto del panuozzo

Metti il lievito di birra fresco in una ciotola e unisci 100 ml di acqua 1.

Aggiungi lo zucchero 2.

Mescola con una frusta per sciogliere il lievito 3.

Incorpora la metà delle farine 4, setacciate insieme.

Inizia ad amalgamare con un mestolo di legno 5.

Versa quindi l'acqua e le polveri rimanenti 6.

Aggiungi il sale 7.

Lavora con le mani per 10-15 minuti 8, o fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo.

Ungi una ciotola pulita e lascia lievitare l'impasto all'interno, in un luogo tiepido e coperto con un foglio di pellicola trasparente 9, per circa 4 ore.

Una volta raddoppiato di volume 10, riprendi l'impasto.

Rovescialo su un piano di lavoro cosparso di semola e dividilo a metà 11.

Modella ogni panetto conferendogli la caratteristica forma allungata e "pizzica" la pasta con i polpastrelli per sigillarla 12.

Sistema i panetti su una teglia spolverizzata con la semola, coprili con un foglio di pellicola trasparente 13 e lasciali lievitare per un'altra ora. Trascorso il tempo, puoi decidere di stenderlo delicatamente con le mani fino a ottenere una lingua di impasto allungata, poi procedi con la cottura.

Come cuocere e farcire il panuozzo

Per una riuscita ottimale, ti suggeriamo di cuocere il panuozzo su una pietra refrattaria in forno già caldo a 250 °C, per circa 12 minuti. In alternativa, se non possiedi lo strumento, sistemalo su una leccarda ben calda e infornalo a 200 °C per i primi 10 minuti, in modalità statica, abbassa poi la temperatura a 180 °C e prosegui la cottura per altri 15 minuti. Al termine, sfornalo 14 e fai raffreddare.

Taglia ciascun panuozzo a metà nel senso della lunghezza con un coltello seghettato 15.

Farciscilo con i pomodorini tagliati in due, la mozzarella a fettine e il prosciutto crudo 16.

Passa il panuozzo sotto al grill del forno per pochi minuti per una doppia cottura, in modo da renderlo croccante, sciogliere la mozzarella e uniformare tutti i sapori. Completa quindi con qualche fogliolina di rucola 17, porta in tavola e servi.

Consigli

In base alle preferenze personali, puoi confezionare il panuozzo con i ripieni più svariati e con eccellenze tipiche del territorio, come salsiccia e friarielli, fiordilatte di Agerola, colatura di alici di Cetara, scamorza affumicata, o ancora pomodorini del piennolo.

Per una variante vegetariana puoi scegliere delle melanzane sott'olio e della provola a fettine mentre, i più golosi, potranno utilizzare della porchetta, funghi trifolati, bufala e bacon, caciocavallo a cubetti o del salame piccante.

Immagine
Resta aggiornato

Ogni giorno nuove Ricette tutte da gustare

Ricette
Immagine
Quello che i piatti non dicono
Segui i canali social di Cookist
71
api url views